Green pass obbligatorio, linee guida e Dpcm sul tavolo di Draghi

Green pass obbligatorio sul lavoro, la deadline scatterà tra quattro giorni, quando i lavoratori, per recarsi in ufficio o in fabbrica, dovranno necessariamente mostrare il certificato verde. Per prepararsi alla data del 15 ottobre – che dopo gli scontri di sabato a Roma e l’assalto alla sede nazionale della Cgil ha assunto un valore ormai anche simbolico – il premier Mario Draghi, a quanto apprende l’Adnkronos, firmerà in queste ore le linee guida messe a punto dal ministero della Pubblica amministrazione per il rientro degli statali e un Dpcm ad hoc. Obiettivo dettagliare il rientro al lavoro con passaporto vaccinale, entrando nel merito dei controlli che mai come ora non possono essere lasciati al caso. Al Dpcm, in particolare, il compito di tracciare il percorso dei software e delle applicazioni necessari per la verifica del green pass ai tornelli. Il provvedimento sarebbe stato messo a punto con il supporto dei tecnici della Sogei. 


Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati
P