Covid oggi Nuova Zelanda, obbligo vaccinale per i viaggiatori

La vaccinazione anti Covid completa in Nuova Zelanda diventerà un requisito per i cittadini non neozelandesi che arriveranno nel Paese dal 1° novembre, come ha dichiarato domenica il ministro per la risposta al Covid-19 Chris Hipkins. Ai viaggiatori sarà richiesto di dichiarare il proprio stato di vaccinazione al momento della registrazione con il Managed Isolation Allocation System, oltre a presentare la prova della vaccinazione o un’esenzione pertinente alla propria compagnia aerea e ai funzionari doganali una volta atterrati. “Farsi vaccinare è la misura più efficace contro la trasmissione del covid-19 e il rischio di gravi malattie o morte”, ha affermato Hipkins. I viaggiatori di età pari o superiore a 17 anni, che non sono cittadini neozelandesi, devono essere completamente vaccinati per entrare in Nuova Zelanda.  


“Questo è un passo importante nella nostra strategia Reconnecting New Zealand. “Il gruppo consultivo tecnico Covid-19 ha raccomandato che in questa fase sia accettabile un ciclo completo di uno qualsiasi dei 22 vaccini Covid-19 approvati da un governo o da un’autorità di approvazione, con l’ultima dose almeno 14 giorni prima dell’arrivo. Verrà preparata una guida su ciò che si qualificherà come prova di vaccinazione o esenzione. La maggior parte delle persone che vengono in Nuova Zelanda ci dicono che sono già vaccinate. Questo requisito lo rende formale e fornirà un ulteriore livello di protezione alla frontiera”. Il requisito non si applica ai cittadini neozelandesi, ai bambini di età inferiore ai 17 anni e coloro che non possono essere vaccinati per motivi medici. 

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati
P