Canarie, si apre terza bocca vulcano La Palma: alterata mappa isola

Si è aperta una terza bocca del nuovo vulcano del complesso Cumbre Vieja a La Palma, sull’isola delle Canarie, con la conseguente creazione di due nuove colate di lava più liquida delle precedenti. Lo riferiscono l’Istituto geologico e minerario di Spagna e il National Geographic Institute. La lava ”si sta dirigendo verso ovest”, ha spiegato il geologo Raúl Pérez citato da El Pais. ”Gli effetti del magma stanno alterando la mappa dell’isola”, come si vede da alcune immagini riprese da un drone. ”L’isola bassa è già cresciuta di circa 450 metri dalla costa e di circa 600-800 metri lateralmente”, scrive El Paìs, spiegando che ”il nuovo delta raggiunge già quasi 20 ettari di superficie. Si stima che la profondità raggiunta dalla lava riversata in mare raggiunga già i 24 metri”. 


La nuova bocca si è aperta a circa 400 metri da quelle già note e le nuove colate laviche si stanno dirigendo verso l’Oceano. Il Piano di Emergenza Vulcanica delle Isole Canarie (Pevolca) ha fatto sapere di non avere prove che “la dinamica del processo eruttivo sia stabile”. Per questo motivo vengono mantenute le zone di esclusione marittima e terrestre e l’evacuazione delle persone che abitano nelle zone limitrofe. La portavoce di Pevolca Maria José Blanco ha espresso preoccupazione per la qualità dell’aria. 

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati
P