Alitalia, al via Ita con 191 voli: primo decollo da Linate

Primo decollo di Ita, la nuova compagnia che subentrerà ad Alitalia, oggi alle 6.20 a Milano Linate destinazione Bari. Il primo giorno verranno operati dalla nuova compagnia guidata dall’ad Fabio Lazzerini e dal presidente Alfredo Altavilla 191 voli: 24 nazionali e 56 internazionali. 


Anche se la maggior parte dei voli saranno operati fra Roma Milano, nel primo giorno di attività di Ita si volerà anche su mete internazionali: saranno operati 3 voli da Milano a Bruxelles, tre da Milano a Parigi, due da Roma verso Amsterdam e due verso Parigi, uno da Roma per Francoforte, Monaco, Londra, Madrid, Nizza, Tunisi. In volo ci sarà anche l’aereo con livrea celebrativa born in 2021. 

La nuova compagnia che subentra oggi ad Alitalia partirà complessivamente con 52 aerei e 2.800 dipendenti e per ora solo con il ramo ‘aviation’. I rami di manutenzione e dell’handling di Alitalia, infatti, saranno messi a gara in tempi successivi dall’amministrazione straordinaria. Il futuro della compagnia non sarà ‘stand alone’, come ha sottolineato nei giorni scorsi il presidente di Ita Altavilla: “Il destino di Ita è quello di essere integrato all’interno di grandi gruppi a condizione di parità dignità con gli altri membri dell’alleanza e non come è accaduto nel passato ad Alitalia di essere trattato come il parente povero dell’alleanza”. La decisione sull’ingresso in una nuova alleanza, con Skyteam o con Star Alliance, potrebbe arrivare entro il primo trimestre del 2022 in vista dell’avvio di una possibile collaborazione già forse dall’estate. 

Oggi Ita, come previsto dal piano industriale approvato a luglio, partirà con una flotta di 52 aerei di cui 7 wide body e 45 narrow body ma già nel 2022 è prevista una crescita fino a 78 aeromobili (+26 sul 2021) di cui 13 wide body (+6 sul 2021) e 65 narrow body (+20 sul 2021). Dal 2022 è previsto l’inizio dell’inserimento in flotta degli aeromobili di nuova generazione che sostituiranno progressivamente i velivoli di vecchia tecnologia. A fine 2025 la flotta crescerà sino a 105 aerei (23 wide body e 82 narrow body), con 81 aeromobili di nuova generazione (77% della flotta totale) per ridurre significativamente l’impatto ambientale e ottimizzare i costi. 

Le operazioni, quindi, inizieranno con 2.800 dipendenti che sono stati assunti dopo screening delle 30 mila candidature arrivate. Il numero dei dipendenti dovrebbe salire per raggiungere, a fine piano, nel 2025 5.550-5.700 persone. Qualora Ita si aggiudicasse le gare bandite da Alitalia in Amministrazione Straordinaria relative alle attività di ‘Ground Handling’ e ‘Manutenzione’, è previsto, a conclusione del piano, l’impiego di fino a 2.650-2.700 risorse per la parte ‘Ground Handling’ e di 1.100-1.250 risorse nell’area che attiene alla manutenzione. 

L’avvio delle operazioni di Ita sarà concentrato per la maggior parte su rotte scelte in base alla loro profittabilità, più un numero selezionato di rotte che, anche se non immediatamente redditizie, sono considerate investimenti per assicurare nel medio periodo una presenza sostenibile su mercati di interesse per il Paese. Ita focalizzerà la propria attività sull’hub di Fiumicino e sull’aeroporto di Milano Linate, dove si posizionerà come la compagnia aerea di riferimento per il traffico business e leisure. 

All’avvio delle attività, la compagnia servirà 45 destinazioni con 61 rotte che saliranno a 74 destinazioni e 89 rotte nel 2025, a conclusione del processo di ribilanciamento dei voli verso il settore del lungo raggio che ha l’obiettivo di colmare il gap di connettività del Paese. Sul lungo raggio, nella stagione Iata Winter 2021 Ita opererà collegamenti su New York (da Roma e Milano), Tokyo Haneda, Boston e Miami (tutte e tre da Roma), ma già con la stagione Iata Summer 2022 la compagnia prevede di avviare nuovi voli su San Paolo, Buenos Aires, Washington e Los Angeles. 

Sul breve e medio raggio Ita prevede di operare alla partenza collegamenti da Fiumicino e da Linate con le principali destinazioni europee più numerose altre rotte internazionali servite da Roma (tra le quali, per esempio, quelle per Madrid, Atene Tel Aviv, Cairo, Tunisi e Algeri). Sul network domestico Ita garantirà un’ampia copertura degli scali nazionali, servendo 21 aeroporti nel Paese con un operativo dei voli stabile e un numero di frequenze e orari che rispondano al meglio alle esigenze della clientela business e leisure. 

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati
P