Nucleare, Salvini: “Centrale in Lombardia? Che problema c’è”

“Metterei una centrale nucleare in Lombardia? Sì, che problema c’è”. Matteo Salvini, dopo l’apertura sul tema del nucleare, lo dice a Radio Anch’io, su Rai radio 1, rispondendo a una domanda sulla sua regione. Per le tariffe elettriche, spiega ancora il leghista, “l’aumento del 40% dipende da fattori internazionali, avere buoni rapporti con la Russia aiuterebbe”. “L’Italia è l’unico paese del G8 senza nucleare, oggi sono funzionanti 128 centrali nucleari, di cui 58 in Francia”, ricorda Salvini. “La Svezia di Greta – conclude – ha otto centrali nucleari”. 


Ma la sottosegretaria al ministero della Transizione Ecologica Ilaria Fontana, che ha preso parte ieri all’incontro tra Giuseppe Conte, la delegazione dei ministri del Movimento 5 Stelle e il ministro Roberto Cingolani, ribadisce: “L’Italia non abbraccerà l’energia nucleare e su questo siamo tutti d’accordo, così come siamo d’accordo sulle priorità di questa fase storica: efficienza, rinnovabili, economia circolare, riduzione delle bollette e una transizione ecologica inclusiva, che non lasci indietro nessuno”.  

“Questa visione è già realtà concreta grazie a diverse misure messe in campo dal Movimento 5 Stelle e nei prossimi mesi raccoglieremo i frutti del lavoro che abbiamo fatto e che continueremo a fare”, conclude Fontana 

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati
P