Motonautica: Sardinia Grand Prix, rivincita di Barlesi-Barone in Gara-2

Cagliari, 25 settembre 2021 – Dopo la sconfitta di ieri, Serafino Barlesi e Alessandro Barone del team “Banca Generali” si prendono la rivincita e portano a casa Gara-2 del Campionato del Mondo Classe 3D & FIM Offshore 5000, prova regina del FIM Sardinia Grand Prix di Motonautica, in corso al Porticciolo di Marina Piccola di Cagliari. Il throttleman Barlesi (68enne romano) e il driver Barone (60enne messinese), dopo il secondo posto in Gara-1, oggi sono tornati in acqua con il coltello fra i denti: in condizioni di mare piuttosto agitato e vento, dopo un avvio che li aveva visti scivolare in terza posizione, hanno messo in scena una rimonta formidabile passando prima “Sabbie di Parma” di Lorenzo Bacchi e Marco Fasciani e poi dopo un bel duello hanno strappato il comando a Giovanni Carpitella e Andrea Bacchi su “Gasbeton”, i vincitori di Gara-1. Barlesi e Barone, campioni del mondo in carica, hanno poi dominato e chiuso con 2’56” di vantaggio su Carpitella e Bacchi. 


A seguire, terzo posto come ieri per la francese “Spirit of Corsica” di Francois Pinelli e Nicola Dall’Acqua, quarto posto per “Hoses Technology” di Diego Cardazzo e Giampaolo Montavoci, mentre non sono riuscite a prendere la bandiera a scacchi “Sabbie di Parma”, “Marco”, rappresentante degli Emirati Arabi Uniti, di Giovanni Casagni e Luca Vecchiori, e il team “De Mitri” di Roberto Lo Piano e Ferdinando De Mitri. Barlesi e Barone grazie alla vittoria di oggi agganciano in testa alla classifica generale Carpitella e Bacchi con 700 punti. Pinelli e Dall’Acqua a quota 450 sono ancora in corsa per il titolo iridato, così come Cardazzo e Montavoci (338). Domani per la conclusiva Gara-3 l’allineamento delle barche alla partenza rispetterà l’ordine di arrivo di oggi ma rovesciato, ovvero con l’ultimo al primo posto. 

Barlesi ha analizzato così la gara: «Siamo partiti in fondo come ieri, ma poi quando c’è stato da spingere lo abbiamo fatto, siamo risaliti e una volta conquistata la prima posizione abbiamo visto che loro mollavano e quindi abbiamo gestito anche noi. Abbiamo fatto una gara ragionata, non tanto sulle boe, piuttosto cercando di anticipare le difficoltà che questo mare ci proponeva». Barlesi che per domani si aspetta “onde meno alte ma più lunghe, comunque condizioni che a me piacciono”. La corsa al titolo è aperta, ha aggiunto Barone: «Ancora è tutto da giocare, domani è un altro giorno, si vedrà…». La citazione di “Via col vento” appare tutt’altro che casuale… 

La giornata ha visto l’esordio anche delle prove di contorno. Al traguardo di Gara-1 del Pleasure Navigation: team “Sorbino” di Diego Testa, Massimiliano Testa e Cristian Spatola, “Barche Italia” di Cristian Caponnetto e Cinzia Vergani, “Palazzi Team Racing” di Mario Cosma e Denis Scarpi. Nella categoria Honda Offshore primo posto per Davide Miculan, seguito da Alvise Cappelli e Roberto Salvi Domani Gara-2 e a completare il programma la prova del Campionato Italiano Formula Junior Elite. 

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati
P