Khaby Lame e altri vip: il re dei social Alessandro Riggio racconta i segreti del successo

Signori e signore, i social non hanno più segreti. Quel nuovo mondo che affascina tutti, e che regala soddisfazioni in termini di popolarità, nasconde tante professionalità che sono in agguato dietro l’occhio indiscreto di un account Instagram, Twitter o Tik Tok. L’ultima super star di questo social è Khaby Lame, seguito da quasi 109 milioni di persone e 49 milioni su Instagram: il suo social media manager si chiama Alessandro Riggio – che ora svela tutti i segreti per la corretta comunicazione. “E’. esploso perchè ha talento, gioca molto con la micromimica facciale. Sicuramente dietro a un artista c’è sempre un team e noi lo siamo. Ci siamo conosciuti, c’è stato subito feeling, abbiamo studiato delle strategie perchè potesse interessare sempre di più e in due mesi ecco il boom”, spiega a Tuttosport Riggio. 


Oggi, però, Riggio guarda al futuro con la consapevolezze che le dirette fiume sui social, durante la quarantena, resteranno tali e non sbarcheranno in televisione con un nuovo genere. Ma come mai molte star, che vivono dietro la macchina da presa o in tv, non possono fare a meno dei social? Riggio ha le idee chiarissime. “Alcuni sono vanitosi, alcuni li usano perché hanno idee, ma la percentuale più alta è di vanitosi”, continua a raccontare a Blogo. E poi parla delle tre cose da fare sui social: “Mai pensare negativamente. Sui social e in generale nella vita, non bisogna pensare mai in negativo. Il secondo errore è quello di dare brutti esempi, sopratutto ai giovani. Sui social la gente non dimentica. Il terzo errore, che a volte gli artisti commettono, è quello di abbandonare/trascurare i propri fan”. Insomma, queste sono alcune delle regole che il “re dei social” ricorda a chi vuole avvicinarsi a questo mondo interattivo e partecipativo. 

Riggio, calabrese d’origine, ha 30 anni. Parla quattro lingue perfettamente ed ha messo su una vera e propria “macchina da guerra” sui social: uno staff di circa 15 persone ed oltre circa 150 account  dei personaggi più importanti da seguire. “Nasco come casting director. Ho studiato e lavorato nel mondo del cinema poi mi sono deciso a studiare il business del futuro, ovvero i social”, racconta in un’intervista rilasciata a TvBlog. La sua avventura è uno spaccato di vita 2.0. 

Adesso, però, Alessandro Riggio ha un sogno nel cassetto: creare un canale tv interamente per i social. “Tanti adulti che guardano la televisione non sanno usare propriamente i social, perché sono “old style”, di un’altra generazione. Perché non pensare ad un canale che porti il mondo social in tv?”, conclude a TvBlog. 

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati
P