Covid, Adm: nel 2020 sequestrati 22,96 mln beni destinati a soggetti pubblici e strutture mediche

Nel corso del 2020, l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli si è adoperata per l’acquisizione di presidi sanitari utili a fronteggiare l’emergenza sanitaria, requisendo più di 53 milioni di beni Covid-19 destinanti a soggetti pubblici e a strutture ospedaliere. L’attività di vigilanza e controllo ha determinato il sequestro di 22,96 milioni di tali beni, soprattutto mascherine e guanti, anche grazie all’impiego dei laboratori chimici. E’ quanto illustra l’Adm nel suo ‘Libro Blu 2020’ presentato oggi. 


Secondo quanto riportato nell’analisi, la principale nazione da dove provengono i beni, per valore delle merci, è la Cina con quasi la metà del totale (45,1%), seguita dalla Svizzera (29,72%), dagli Stati Uniti (9,73%), dalla Malesia (3,98%), dalla Turchia (2,49%), dall’India (1,15%), dal Regno Unito (1,12%) e dal Vietnam (0,77%). 

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati
P