Bonus auto usate, al via prenotazioni: come funziona

Ecobonus auto usate, arrivano gli incentivi. Dalle 10 di oggi 28 settembre, chi ha bisogno di comprare una macchina nuova e ha intenzione di prenderne una usata, può prenotare il bonus che consente di avere uno sconto sull’acquisto del veicolo da 750 a 2.000 euro. Ma i soldi stanziati dal Governo per questa operazione, come ricordato da laleggepertutti.it , non sono infiniti: sono 40 milioni di euro. 


Per beneficiare dello sconto bisognerà avere un veicolo da rottamare della stessa categoria di quello da acquistare immatricolato da almeno dieci anni e intestato da almeno 12 mesi all’acquirente o ad un familiare convivente. Significa che l’auto da portare in rottamazione deve essere immatricolata prima del 2011 o, comunque, deve “spegnere le dieci candele” – per restare in argomento – entro il 31 dicembre 2021. 

L’importo del bonus è condizionato dalle emissioni di CO2 del veicolo acquistato. Nello specifico: 

– da 0 a 60 grammi per chilometro: 2.000 euro di sconto; 

– da 61 a 90 g/km: 1.000 euro; 

– da 91 a 160 g/km: 750 euro. 

Come avere questo sconto? Bisognerà volare basso. Lo spiega così il ministero dello Sviluppo economico: “A partire dalle ore 10 di martedì 28 settembre i concessionari potranno accedere sulla piattaforma ecobonus.mise.gov.it per inserire le prenotazioni degli incentivi per l’acquisto di veicoli di categoria M1 usati a basse emissioni. Per il nuovo incentivo – spiega ancora la nota del Ministero – sono messi a disposizione 40 milioni di euro per l’acquisto di un veicolo usato di classe euro non inferiore a 6, con un prezzo risultante dalle quotazioni medie di mercato non superiore a 25.000 euro e con emissioni comprese tra 0-160 g/km CO2”. 

In altre parole: per una Ferrari usata difficilmente si otterrà il bonus. Perché, riepilogando, l’agevolazione sarà possibile: 

– se si acquista un’auto usata dal concessionario; 

– se si porta un’auto da rottamare immatricolata prima del 2011 o, comunque, da almeno dieci anni; 

– se l’auto da acquistare è della stessa categoria di quella da rottamare; 

– se l’auto da acquistare non costa più di 25.000 euro; 

– se l’auto da acquistare con produce emissioni di CO2 superiori a 160 grammi per chilometro percorso; 

– se si acquista l’auto dopo le ore 10 di martedì 28 settembre ma prima che finiscano i 40 milioni di euro di stanziamento previsto dal Governo. 

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati
P