Trucchi e suggerimenti di WhatsApp che dovresti sapere

WhatsApp è senza dubbio l’app di messaggistica istantanea più popolare al mondo.


Non a caso ha raggiunto il miliardo di utenti, diventando uno dei mezzi preferiti per comunicare.

Ma come ogni app che si rispetti, nasconde numerose curiosità e funzionalità da usare.

Qui di seguito alcuni trucchi WhatsApp essenziali che dovresti usare.

Come creare testo in grassetto, corsivo o barrato

È una caratteristica in voga da tempo, ma non tutti la conoscono ancora.

Metti semplicemente un asterisco ( * ) all’inizio e alla fine della parola o frase desiderata e puoi renderlo in grassetto. Quindi, se desideri mettere in grassetto la parola “ciao”, dovrai digitare *ciao* .

Lo stesso vale per il corsivo, solo con un trattino basso ( _ ) su entrambi i lati del testo desiderato.

Per barrare il testo, dovrai aggiungere una tilde ( ~ ) all’inizio e alla fine del passaggio desiderato. C’è anche un’opzione per creare testo a spaziatura fissa, aggiungendo tre accenti gravi ( ` ) su entrambi i lati del testo.

Cita un messaggio nella tua risposta

Per citare qualcuno, basta scorrere verso destra sul messaggio desiderato e apparirà nella parte superiore del campo di testo. Questo allegherà la tua risposta al testo citato (o all’immagine) affinché tutti possano vederla. Puoi tenere premuto un messaggio e toccare l’icona della freccia a sinistra per fare la stessa cosa.

Interrompi il download automatico tramite dati mobili

Se sei a corto di giga, esistono alcuni modi per salvare i dati in WhatsApp mentre si continuano a ricevere notifiche e messaggi.

Innanzitutto, disabilita la capacità dell’app di scaricare contenuti multimediali sui dati mobili. Questa operazione viene eseguita tramite Impostazioni > Spazio e dati > Quando utilizzi la rete mobile

Da questa sezione è possibile selezionare o deselezionare il download di foto, audio, video e documenti tramite dati mobili. In questo modo, devi toccare il file per scaricarlo effettivamente. I video, in particolare, sono enormi divoratori di dati, quindi ti consigliamo di lasciarlo deselezionato.

WhatsApp e le chiamate con dati mobile? Come risparmiare

Le chiamate WhatsApp sono una funzione utile sulla piattaforma, ma possono consumare un bel po’ di dati mobili se sei un utente pesante o con un piano limitato. Per fortuna conosciamo altri trucchi di WhatsApp per migliorare il consumo di dati.

Se desideri risparmiare un po’ di larghezza di banda, prova a visitare Impostazioni > Utilizzo dati e archiviazione > Basso utilizzo dati e spunta la casella per ridurre la quantità di dati utilizzati in una chiamata.

Ottieni un’analisi dettagliata dell’utilizzo dei dati di WhatsApp

Tutti i telefoni Android degli ultimi cinque anni circa vengono forniti con un tracker dell’utilizzo dei dati, che consente di ottenere un’analisi dell’utilizzo dei dati app per app.

Ma WhatsApp ha anche un tracker, che ti offre uno sguardo categoria per categoria sull’utilizzo dei dati.

Per accedere al registro dell’utilizzo dei dati di WhatsApp, devi visitare Impostazioni > Utilizzo dati e spazio di archiviazione > Utilizzo della rete . Qui troverai l’utilizzo dei dati relativi a Google Drive, roaming, chiamate WhatsApp, aggiornamenti di stato, messaggi e utilizzo complessivo. Il più grande svantaggio è che non sembra esserci un guasto al Wi-Fi rispetto al cellulare: tutto viene raggruppato nella stessa categoria.

Visualizza lo spazio di archiviazione per contatto…

La funzionalità di utilizzo dello spazio di archiviazione ( Impostazioni > Utilizzo di dati e spazio di archiviazione > Utilizzo dello spazio di archiviazione ) può mostrare alcune statistiche impressionanti.

Questa funzione consente di visualizzare una classifica dello spazio di archiviazione utilizzato dal contatto. Viene classificato in base al contatto o al gruppo che utilizza più spazio di archiviazione sul telefono. Tocca semplicemente un contatto/gruppo e vedrai una ripartizione di messaggi, foto, GIF, video e altro.

Quindi cancella quei file dalla tua memoria

Puoi fare di più che guardare i contatti che occupano tutto lo spazio di archiviazione. Se lo desideri, puoi scegliere di cancellare questi file dal telefono.

Tutto quello che devi fare è visitare di nuovo la sezione sull’utilizzo della memoria ( Impostazioni > Dati e memoria > Utilizzo della memoria ). Da qui, scegli un contatto o un gruppo e tocca Libera spazio . È quindi possibile scegliere le categorie che necessitano di una pulizia all’interno di quel contatto/gruppo. Quindi, se il tuo gruppo di amici ha 50 MB di clip video, tieni semplicemente selezionata la categoria Video mentre deseleziona tutto il resto. Dovrai quindi  premere il pulsante Elimina elementi e scegliere se i messaggi speciali sono inclusi nella cancellazione.

Richiedi le informazioni sul tuo account

Proprio come Facebook e Twitter , WhatsApp ti consente di richiedere un file ZIP delle informazioni e delle impostazioni del tuo account. Tuttavia, questo non include i tuoi messaggi, ma solo raccogliendo la tua foto del profilo e se hai accettato la politica sui dati di Facebook , i nomi dei gruppi e simili.

Per fare ciò, devi visitare Impostazioni > Account > Richiedi informazioni sull’account , quindi toccare Richiedi rapporto . Ci vogliono dai due ai tre giorni per ottenere il rapporto. Tuttavia, la richiesta verrà annullata se scegli di eliminare o registrare nuovamente il tuo account o modificare il tuo numero o dispositivo.

Tuttavia, non puoi visualizzare questo file in WhatsApp, quindi prova a utilizzare un altro programma sul tuo telefono o PC.

Invia i log delle chat via email a te stesso (o a qualcun altro)

WhatsApp ti consente già di eseguire il backup della cronologia chat sul cloud, ma cosa succede se desideri inviare un registro chat specifico a qualcuno o magari hai solo bisogno di ricevute ? Puoi sempre inviare un’e-mail al registro della chat tramite WhatsApp.

Per fare ciò, devi visitare Impostazioni > Chat > Cronologia chat , quindi toccare “Esporta chat”. Da qui, verrà visualizzato il menu della chat, che ti consentirà di scegliere un contatto specifico o la cronologia chat del gruppo.

Una volta scelta la chat desiderata, WhatsApp ti chiederà se desideri includere contenuti multimediali o inviare solo testo ed emoji. La scelta di quest’ultima opzione è consigliata se si desidera tenere sotto controllo la dimensione finale del file. Una volta presa la tua decisione, potrai selezionare come inviare il file. Se selezioni E-mail , il registro della chat (in formato .txt leggero) verrà automaticamente allegato in una nuova bozza di messaggio.

Attiva la verifica in due passaggi

Per impostazione predefinita, WhatsApp richiede il tuo numero e un pin una tantum quando cambi dispositivo. Tuttavia, abilitare la verifica in due passaggi significa che i tipi poco sicuri non possono farla franca con l’accesso al tuo account su un nuovo telefono, anche se hanno la tua carta SIM.

Per abilitarlo, devi visitare Impostazioni > Account > Verifica in due passaggi . Da qui, ti verrà chiesto di creare un pin a sei cifre per ogni volta che aggiungi WhatsApp a un nuovo telefono. Aggiungerai anche il tuo indirizzo e-mail, nel caso in cui dimentichi il PIN.

Una svista piuttosto massiccia è che non è necessario inserire un PIN quando si tenta di disabilitare la verifica in due passaggi dal dispositivo originale. Dispari.

Aggiungi un contatto alla schermata iniziale

WhatsApp ti consente anche di aggiungere contatti alla schermata iniziale, ideale per gli altri significativi e altre persone contattate di frequente.

Per aggiungere una chat alla schermata iniziale del telefono, apri il contatto o il gruppo in questione, quindi tocca il menu a tre punti nell’angolo in alto a destra. Da qui, visita Altro > Aggiungi collegamento . Quindi tocca semplicemente Aggiungi automaticamente  o tieni premuta l’icona per posizionarla sulla schermata iniziale.

Disabilita le conferme di lettura

Ah, la famigerata icona di spunta blu. Per chi non lo sapesse, questo significa semplicemente che è stato visto un messaggio. Se preferisci evitare i tuoi contatti, puoi disabilitare le conferme di lettura (ergo i segni di spunta blu) visitando Impostazioni > Account > Privacy  e deselezionando la casella con l’etichetta Conferma di lettura.

Ricorda che funziona in entrambi i modi, quindi i tuoi contatti non vedranno quando hai letto i loro messaggi e tu non potrai vedere quando hanno letto i tuoi messaggi.

Guarda chi ha letto il tuo messaggio di gruppo

Uno dei trucchi più ingegnosi di WhatsApp è la possibilità di vedere chi legge il testo del tuo gruppo. Tutto quello che devi fare è tenere premuto il tuo messaggio per evidenziarlo, quindi toccare l’ icona i o il menu a tre punti, quindi I nfo . Da qui, vedrai chi ha e non ha visto la tua battuta sul padre, nonché quando è stata consegnata al proprio dispositivo.

Vale la pena notare che qualcuno potrebbe non apparire nell’elenco se ha disabilitato le conferme di lettura come sopra o se ti ha bloccato.

Disattiva la funzione “ultimo accesso”

Se non vuoi far vedere i tuoi accessi a Whatsapp ed evitare scocciature dalle persone “invadenti”, ecco un piccolo trucco.

Per fare questo, dovrai aprire Impostazioni > Account > Privacy . Quindi vuoi toccare il campo Ultimo accesso e regolarlo di conseguenza.

Questo può essere regolato su Tutti (chiunque ha il tuo numero può vedere quando sei apparso online l’ultima volta), I miei contatti o Nessuno .

Nella sezione Privacy sono disponibili altri trucchi di WhatsApp per combattere gli stalker e i brividi generali, come le regolazioni delle foto del profilo e il campo Informazioni. Entrambe queste sezioni possono essere modificate in modo che siano visualizzabili da tutti, solo dai tuoi contatti o da nessuno.

Visualizza il tuo elenco di contatti bloccati

È il tuo account WhatsApp, quindi sentiti libero di bannare chi vuoi. Ma se desideri vedere un elenco completo di chi hai bloccato, visita Impostazioni > Account > Privacy . Dovrai quindi scorrere verso il basso fino alla sezione Messaggi e toccare Contatti bloccati.

Puoi anche aggiungere contatti all’elenco dei blocchi toccando l’icona nell’angolo in alto a destra. Ti porterà alla tua pagina Contatti, dove puoi esercitare il martello del divieto.

Come utilizzare il monitoraggio della posizione in tempo reale

L’invio di un segnaposto di posizione è piuttosto semplice in WhatsApp, poiché tocchi l’icona della graffetta nel campo del messaggio e scegli Posizione.

Puoi farlo toccando l’icona della graffetta. Da lì, tocca Posizione > Condividi posizione in tempo reale e specifica un periodo di tempo da monitorare, compreso tra 15 minuti e otto ore. Non preoccuparti, puoi terminare manualmente il rilevamento della posizione in qualsiasi momento.

Crea una notifica personalizzata per un contatto

Generalmente abbiamo tanti contatti, quindi può scocciare ricevere numerosi avvisi di messaggi.

Fortunatamente, c’è almeno un modo per differenziare le notifiche attivando quelle personalizzate.

Per creare una notifica personalizzata, dovrai entrare in una chat con il contatto desiderato. Da qui si deve toccare il loro nome nella parte superiore della finestra di chat e selezionare notifiche personalizzate.

Una volta entrato in questo menu, ti consigliamo di spuntare la casella denominata Usa notifiche personalizzate  e scorrere verso il basso fino al campo successivo per personalizzare l’avviso.

Le opzioni di personalizzazione includono la modifica del tono del messaggio e la modifica del colore di notifica del LED per il contatto.

Disattiva contatti o gruppi

Probabilmente hai un gruppo che si trasforma costantemente in un flusso costante di messaggi, foto e video.

Puoi creare una notifica personalizzata come nel suggerimento precedente, oppure puoi semplicemente disattivare l’audio del gruppo o del contatto.

Per disattivare l’audio del contatto o del gruppo in questione, toccalo e tieni premuto nel menu Chat.

Da qui, dovresti vedere diverse icone nell’angolo in alto a destra.

Tocca l’icona di disattivazione dell’audio (è un altoparlante attraversato da una linea). Puoi quindi specificare un periodo di silenziamento (otto ore, una settimana, un anno), scegliere se ricevere ancora le notifiche e premere OK .

Usa WhatsApp sul tuo PC

Se preferisci una tastiera di dimensioni standard o semplicemente come la comodità del grande schermo, WhatsApp Web è una delle migliori funzionalità per te.

Per iniziare, visita web.whatsapp.com sul tuo computer. Il sito Web visualizzerà un codice QR, che può essere letto sull’app mobile di WhatsApp.

Sul telefono, tocca il menu a tre punti nell’angolo in alto a destra, quindi seleziona WhatsApp Web  per avviare il lettore di codici QR. Ora, scansiona il codice QR del sito web tramite il lettore di codici QR del tuo telefono e il gioco è fatto.

Il più grande svantaggio di WhatsApp Web è che è completamente necessario avere vicino il telefono.

Total
153
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati