34.6 C
Comune di Monopoli
domenica 25 Luglio 2021

Steriline: riempimento asettico robotizzato per l’industria farmaceutica

Da leggere

Como, 02/07/2021 – Il successo di Steriline, tra gli altri, va cercato anche nel progressivo consolidamento della partnership con il Politecnico di Milano, in virtù della quale, negli anni, è stato possibile progettare macchinari robotici sempre più innovativi. Fondata da oltre trent’anni da Gerardo Fumagalli – ancora oggi a capo della società in veste di presidente – Steriline incarna l’esempio perfetto di produzione industriale interamente italiana, a dispetto di quanto non faccia trasparire il nome. Nata a Como, specializzatasi negli anni nella realizzazione di linee complete per il riempimento asettico robotizzato, l’azienda costituisce ormai una realtà di successo non solo per il nostro Paese, ma anche per il panorama internazionale del primary packaging farmaceutico, come peraltro dimostrano i principali indicatori economici: ricavi nell’ordine dei 30 milioni di euro, oltre 1.300 installazioni nel mondo, circa 200 collaboratori. 


Gli ingredienti di una leadership consolidata
 

L’approccio ingegneristico innovativo – promosso storicamente dalla famiglia Fumagalli – è solo uno degli elementi che hanno contribuito alla determinazione della crescita di Steriline, favorita anche da una decisa propensione agli investimenti in formazione interna, funzionali ad incoraggiare i propri collaboratori nella ricerca di livelli di specializzazione sempre più sostenuti. Basti pensare che molti dei macchinari appartenenti alla linea robotizzata, sono in grado oggi di gestire la produzione di oltra 6mila fiale/ora, laddove la produttività oraria di buona parte dei concorrenti si ferma invece a mille unità. Numeri che, da soli, descrivono bene il vantaggio competitivo acquisito negli anni. In tal senso, Steriline è leader nel settore della produzione di macchinari a supporto dell’industria farmaceutica, con particolare riferimento alla produzione di linee complete per il riempimento di farmaci iniettabili. 

Sulla partnership con il Politecnico di Milano
 

La già citata collaborazione con il Politecnico di Milano ha rappresentato indubbiamente una scelta vincente ai fini della pianificazione strategica di medio-lungo periodo, come ribadito più volte anche dal CEO Federico Fumagalli e dalla COO Ilaria Fumagalli, figli del fondatore Gerardo. Proprio grazie alla partnership con l’ateneo meneghino, nel 2014 è stata inaugurata Steriline Robotics, a partire dalla quale, in virtù del supporto del Politecnico, ha poi visto la luce il primo Intelligent Compounding System destinato alla preparazione dei farmaci iniettabili nei compounding centers e nelle strutture ospedaliere. Contestualmente, lo sviluppo è andato concentrandosi sulla prototipazione della prima applicazione finalizzata all’ottimizzazione dei tempi di riempimento (riduzione del numero dei cambi) e della qualità del prodotto in uscita dalla linea (zero-loss philosophy) nell’ambito dell’aseptic processing. 

Innovazione e Vantaggio competitivo
 

A sostegno del mix di ingredienti che contraddistinguono la scalata all’ottenimento del vantaggio competitivo intrapresa da Steriline (approccio ingegneristico innovativo, investimenti in Ricerca e Sviluppo, formazione specialistica interna), grazie al supporto della Fondazione Politecnico – questa volta nel contesto dell’incubatore PoliHub -, sono stati sperimentati numerosi studi, tra i quali spiccano autorevoli ricerche sulla dinamica dei fluidi e sugli scenari futuri della visione artificiale nella robotica industriale. 

Il modello di relazione con i clienti
 

È evidente che, in un contesto così specialistico, anche la relazione con i clienti assume un ruolo di rilievo ai fini del successo aziendale. Un’interazione costante che si consolida nel corso di ogni singola fase del rapporto cliente-fornitore, durante le quali Steriline riesce a soddisfare esigenze specifiche, coniugando conoscenze avanzate in fase di progettazione con aggiornate competenze di project management. Questo, in sostanza, il disegno progettuale intrapreso per qualificarsi come partner di riferimento per l’industria farmaceutica, sia nel nostro Paese, sia su scala globale. Attualmente sono 50 i Paesi al mondo in cui Steriline è presente, distribuiti tra Europa, Asia e Stati Uniti, per i quali è già previsto il lancio di un nuovo piano di investimenti. 

Il valore delle esportazioni
 

Le esportazioni incidono in Steriline per oltre il 90% del valore della produzione, trainate da India e Germania in qualità di mercati geografici primari e consolidati. Se per un verso l’India ha cominciato più di recente a ricoprire un ruolo da protagonista nella produzione di farmaci, la Germania rappresenta invece la regione tradizionalmente più competitiva, nella quale operano peraltro i principali competitor di Steriline. 

Per saperne di più
 

Conosciuta su scala globale, Steriline ha la sua sede operativa nell’area geografica del lago di Como, presso la quale si trovano anche i principali impianti produttivi. Nel complesso sono circa 180 i collaboratori dell’azienda, distribuiti tra dipendenti diretti e professionisti esterni, ai quali si vanno a sommare circa 40 rappresentanti di vendita, assicurando a Steriline un presidio capillare anche a livello internazionale. Un gruppo che lavora sinergicamente per il raggiungimento di un obiettivo comune, finalizzato a garantire a tutti i clienti un’offerta di mercato progettata su misura, valorizzata da standard di affidabilità e qualità giorno dopo giorno sempre più elevati. 

Informazioni di contatto
 

Steriline S.r.l.
 

Via Tentorio, 30/31 – 22100 Como Italia 

Tel. +39 031 592064 

P.IVA: IT 01900170133 

Email info@steriline.it
 

https://www.steriline.it/
 

LinkedIn https://it.linkedin.com/company/steriline-srl
 

Altri articoli

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi articoli