Nextil si impegna a favore della sostenibilità e dell’efficienza con un nuovo stabilimento in Guatemala

MADRID, 15 luglio 2021 /PRNewswire/ — Nextil Group, uno dei più grandi gruppi tessili europei, sta per aprire un nuovo stabilimento per la produzione di tessuti in Guatemala, un paese con una lunga tradizione nel settore tessile. L’impianto, con un’area di 25.000 m2, dovrebbe entrare in funzione nel primo trimestre del 2023. 


Il nuovo impianto sarà ubicato in una posizione strategica e privilegiata a soli 30 minuti dalla città di Guatemala, con facile accesso ai due oceani (Atlantico e Pacifico) e alla strada Pan-americana, che fornisce ottimi collegamenti praticamente con tutti i continenti. La sua posizione geografica consentirà al gruppo Nextil di accedere al mercato della produzione di massa in concorrenza con i fornitori asiatici e di ottenere un rendimento sugli articoli attualmente in deficit, garantendo la massima efficienza nella logistica e nella distribuzione, con un regime tariffario preferenziale.  

Con un investimento complessivo di 40 milioni di euro, il nuovo stabilimento di produzione impiegherà 350 dipendenti locali, numero che aumenterà con la crescita del ritmo di produzione. Lo stabilimento formerà anche gli studenti dell’Università del Guatemala che desiderano entrare nel settore tessile. Il gruppo spagnolo manterrà i benefici in termini di welfare e responsabilità sociale alla pari con gli stabilimenti di produzione dell’UE o degli Stati Uniti, includendo una clinica sanitaria, un negozio aziendale con crediti, una borsa della spesa mensile e un fondo per i prestiti ai dipendenti. 

Efficienza e sostenibilità  

Lo stabilimento industriale ottimizzerà la struttura dei costi in linea con gli altri stabilimenti del gruppo e manterrà le certificazioni di origine per i suoi prodotti, grazie agli accordi stipulati da questo paese dell’America centrale. Il Guatemala dispone della certificazione EUR1, in virtù della quale può preservare l’origine delle merci provenienti sia dall’Europa che dagli Stati Uniti, ottenendo a sua volta un trattamento preferenziale all’ingresso in tali mercati. “Questo è stato senza dubbio uno dei fattori chiave nella scelta della sede del nostro nuovo stabilimento di produzione”, ha dichiarato Manuel Martos, direttore generale dell’azienda. 

Il gruppo Nextil manterrà gli impianti di produzione esistenti in Spagna e negli Stati Uniti per le specialità a valore aggiunto, per lo sviluppo di nuovi prodotti e per la logistica locale e commerciale. Secondo il direttore generale, “Vogliamo entrare in un mercato attualmente inaccessibile a causa della struttura dei costi, mantenendo al contempo gli impianti esistenti per i prodotti a valore aggiunto e lo sviluppo di nuove collezioni in Spagna.” 

Il gruppo industriale costruirà una fabbrica all’avanguardia. In linea con la sua policy di impegno ambientale, il nuovo stabilimento del gruppo tessile implementerà un piano per mantenere una bassa impronta di carbonio e incorporerà macchinari all’avanguardia e sistemi avanzati per il risparmio energetico, il trattamento delle acque piovane e il riutilizzo delle risorse, tra le altre cose. 

In questo nuovo impianto si applicherà anche il principio basilare del metodo di tintura di Greendyes. Questo processo di tintura brevettato dal gruppo presenta un basso consumo di acqua, assenza di prodotti tossici ed esecuzione a temperatura ambiente, riducendo quindi notevolmente il consumo energetico. 

 

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati