35.3 C
Comune di Monopoli
giovedì 29 Luglio 2021

Fra Udinese e Dacia una partnership sempre più ‘green’

Da leggere

Un approccio ‘green’ accomuna il presente e il futuro dell’Udinese calcio e del suo ormai ‘storico’ partner Dacia, che dopo dieci anni di rapporto positivo a settembre 2020 ha annunciato altri tre anni di collaborazione. Nello stadio della squadra friulana è stata infatti presentata la nuova maglia Away, che sarà indossata nel corso della prossima stagione 2021/2022, realizzata in Eco-Softlock, il cui filato viene prodotto con poliestere 100% riciclato da Pet. Sulla nuova maglia dell’Udinese arriva anche il nuovo Logo Dacia che è l’elemento al centro della nuova identità visuale e che sarà presente sulle vetture a partire dal secondo semestre 2022.  


Per Dacia è l’occasione anche per ricordare le prestazioni ed i risultati raggiunti in questa prima parte dell’anno grazie a best-seller collaudati come la Nuova Sandero, il Duster e la 100% elettrica Nuova Spring. Tutti modelli che hanno portato a un’evoluzione dell’idea di Dacia presso il cliente europeo da marchio low cost a brand ‘best buy’ grazie alla migliore combinazione fra la qualità Renault e il listino più interessante sul mercato. 

I primi sei mesi del 2021 hanno confermato per la Sandero (che può contare sulla nuova piattaforma CMF-B, la stessa di Nuova Clio e Nuovo Captur) i benefici del salto generazionale compiuto con la nuova generazione: oltre 20.000 gli ordini raccolti di cui ben il 70% è composto dalla Stepway, la versione crossover: inoltre il modello risulta ad oggi leader nel mercato GPL con oltre 11.000 immatricolazioni ed una quota di mercato del 19%.  

Quanto alla crossover Spring, la prima vettura del marchio 100% elettrica, ha raccolto oltre 4.000 ordini in meno di 4 mesi grazie anche a un’autonomia fino a 305km in città, la possibilità di ricaricare l’80% in 1 ora con colonnina in corrente continua a 30 kw, un look cool e unlistino che parte da 9.460 euro con incentivi. 

La Nuova Dacia Spring può considerarsi l’anello di congiunzione tra la nuova gamma dei veicoli Dacia e la Dacia Arena. Nel corso della stagione sportiva 2019/2020, infatti, Udinese calcio ha lanciato l’ambizioso progetto “stadio CO2 free”, con l’obiettivo di rendere quello del team friulano uno stadio sempre più green e sostenibile. Lo stadio è, infatti, alimentato con forniture di energia elettrica proveniente da fonti rinnovabili certificate e gas a impatto ambientale zero. Grazie alle forniture green, sono state evitate oltre 1.500 tonnellate di CO2. 

Se “Dacia cambia marcia e diventa più moderna” come ha sottolineato Francesco Fontana Giusti, Direttore Comunicazione e Immagine del Gruppo Renault, per il Vice Presidente di Udinese Calcio Stefano Campoccia quello con la casa automobilistica è un rapporto che “va oltre una partnership standard” visto che sono condivisi “valori forti ed iniziative, come quella di oggi”. 

Altri articoli

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi articoli