Aprilia SR: addio allo storico scooter sportivo

Quest’anno è uscito ufficialmente di scena lo scooter Aprilia SR, vero e proprio sogno per intere generazioni di teenagers. L’introduzione della prima generazione risale a quasi trent’anni fa, ovvero nel 1992 con la versione 50.


Lo scooter Aprilia SR 50 è stato prodotto anche nelle versioni speciali Replica e Viper del 1992, Europe e Urban Kid del 1993, Esquire, Sunfire e Wave del 1994. La novità più importante debuttò nel 1995, vale a dire la configurazione LC con il raffreddamento a liquido e commercializzata nell’allestimento Replica con le stesse colorazioni del motomondiale. La seconda generazione fu introdotta nel 1997 con le declinazioni WWW, Netscaper e Stealth, affiancate l’anno seguente dalle versioni speciali Racing e Sport. Nel 2000, invece, debuttò la configurazione Ditech ad iniezione elettronica. Dal 2005 fu commercializzato semplicemente come SR 50, anche nella versione base Street che uscì di scena solo nel 2017. Nel 2007 è stata introdotta la terza generazione come SR 50R, anche nella speciale declinazione Factory. L’erede può essere considerato il nuovo Aprilia SXR 50, novità del 2021.

Non sono mancate le derivazioni sul tema dello scooter Aprilia SR, come le versioni 125 e 150 prodotte dal 1999 al 2002. Inoltre, la Casa di Noale ha proposto – dal 2011 al 2016 – i vari modelli SR Motard (gemello del Piaggio Typhoon) con i motori 50 da 4,4 CV e 125 da 9,2 CV, SR Max (gemello del Gilera Nexus) con i propulsori 125 da 15 CV e 300 da 22 CV ed SRV (gemello del Gilera GP800) con l’unità 850 da 76 CV di potenza.

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati
P