27.9 C
Comune di Monopoli
giovedì 24 Giugno 2021

Signori: “Nessuno mi restituirà questi 10 anni”

Da leggere

“Nessuno mi restituirà questi 10 anni, è inutile però piangersi addosso, devo guardare avanti”. Sono le parole di Beppe Signori che a ‘Radio anch’io Sport’ su Rai Radio 1 racconta la sua vicenda giudiziaria dopo un complicato e lungo iter processuale della giustizia ordinaria a cui è seguita la riabilitazione con un provvedimento di grazia emesso dal presidente della Figc, Gabriele Gravina. “Sono stati 10 anni difficili ma come nel mio carattere sono sempre stato abituato a lottare fino alla fine. Non mi piaceva rimanere nel grigio di una prescrizione, ho preferito andare avanti: doveva essere o nero o bianco. E’ stato bianco e sono molto felice, ovviamente 10 anni cercherò di recuperarli da ora in poi”, ha aggiunto.  

“Mi manca l’odore dell’erba del campo di gioco, quello di allenatore è il mio prossimo obiettivo”, spiega poi così i suoi propositi per il futuro l’ex attaccante della Lazio. “Dieci anni fa ho conseguito il patentino di allenatore, è uno dei miei sogni e obiettivi pur sapendo tutte le difficoltà che oggi hanno anche allenatori più esperti di me nel trovare un posto”, ha aggiunto. 

“Le condizioni e le qualità per far bene agli Europei ci sono. Dopo degli anni bui Mancini sta ritrovando dei ragazzi con grandi qualità. Si sta aprendo un ciclo e l’Italia può andare veramente lontano. Poi si sa, vince solo uno, però possiamo essere protagonisti”, è il parere di Signori a pochi giorni dall’esordio dell’11 giugno degli azzurri all’Olimpico contro la Turchia.
 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime news

Variante Delta preoccupa, dalla Lombardia alla Sardegna i focolai attivi

La variante Delta del Covid preoccupa. Secondo gli esperti dell'Ecdc, il Centro europeo per la prevenzione e il controllo...

Potrebbe interessarti