Rai3: le novità della stagione 2021/2022

Rai3 ecco le novità della stagione 2021/2022.


DAY TIME

Il racconto della realtà

Il desiderio di conoscere, riflettere e approfondire viene declinato in tutti i generi e sottogeneri della tv.

Rai3 lo fa con un palinsesto che dalla mattina alla sera vede avvicendarsi senza sosta programmi che raccontano in modo sempre diverso l’Italia intera, il mondo e tutte le nuove sfide della globalità.

La certezza di una informazione attenta e autorevole, pronta a rispondere alle tante domande dei telespettatori.

Un rapporto vero quello tra il pubblico a casa e i programmi del day time, sia al mattino che al pomeriggio. La possibilità di offrire una visione d’insieme completa in ogni campo coerente con i bisogni dei cittadini.

Dal lunedì al venerdì si parte alle 8.00 fino alle 10.30 con Agorà, condotto per la seconda stagione da Luisella Costamagna.

Il racconto della politica che non fa sconti a nessuno. In primo piano la notizia del giorno, un dibattito aperto sui temi caldi dell’agenda quotidiana: dalla politica alla cronaca e alle questioni sociali.

Si aggiunge all’offerta dello scorso anno uno spazio con Senio Bonini. Uno sguardo approfondito sui territori, un dialogo con la provincia italiana per raccontare quelle realtà spesso escluse dalla cronaca nazionale.

All’interno del programma il tradizionale appuntamento con ‘Il moviolone’, lo spazio curato da Marco Carrara che interviene nel dibattito arricchendolo con brani e filmati politici correlati all’argomento trattato. Collegamenti ed inviati per essere informati sempre in tempo reale.

Alle 10.30 il testimone passa a Michele Mirabella e Benedetta Rinaldi con Elisir, l’appuntamento quotidiano con la medicina.

Alle 12.45 torna Giorgio Zanchini con Quante storie, un programma che affronta la com plessità quotidiana, culturale, sociale e politica attraverso storie, personaggi, libri di saggistica e narrativa.

Alle 13.15 è la volta di Passato e Presente, l’appuntamento con la Storia prodotto da Rai Cultura.

Ogni giorno Paolo Mieli ci guida in un viaggio attraverso i racconti, i grandi e piccoli eventi, i personaggi che hanno segnato la storia del mondo in tutte le epoche. Un occhio sempre attento, dalla storia antica a quella contemporanea: la conoscenza del tempo in cui viviamo.

Dopo gli spazi informativi della TgR, del Tg3 e delle rubriche si parte con #maestri, il programma di Rai Cultura realizzato all’interno della collaborazione tra Ministero dell’Istruzione e Rai e condotto da Edoardo Camurri.

Il pomeriggio di Rai3 apre le porte a Geo. Sveva Sagramola ed Emanuele Biggi ci accompagnano in un viaggio lungo tre ore tra acqua, terra, fuoco e mare.

DAY TIME WEEKEND

Rai3 propone un nuovo l’appuntamento con l’informazione. Agorà si accende per la prima volta anche nel weekend per offrire, accanto alle news, riflessioni e approfondimenti sui principali fatti della settimana.

Si comincia con Agorà weekend e Giusi Sansone e si prosegue con Mi Manda Raitre e Federico Ruffo.

La storica trasmissione di Rai3 continua a difendere e tutelare tutti i cittadini vittime di truffe, vessazioni e ingiustizie, ad occuparsi di temi come fisco, previdenza, consumi e lavoro. E’ il programma che dà voce a chi ha subito un torto o è vittima di disservizi e ingiustizie.

L’offerta del mattino si completa al sabato con Marco Carrara e Timeline Focus, le storie più social della settimana con due ospiti per raccontare le notizie più condivise e virali commenta te sui social network, e alla domenica con Noemi Gherrero, Valeria Della Valle, Giuseppe Patota e Le parole per dirlo, un appassionante viaggio nella lingua italiana per raccontare il nostro modo di parlare nei suoi aspetti più vitali e concreti.

La domenica dalle 13.00 un nuovo appuntamento realizzato insieme a Rai per il Sociale, uno spazio dedicato ai temi del terzo settore. Lidia Galeazzo darà voce alle tante associazioni e alle storie che spesso non trovano spazi adeguati per essere raccontate.

Il sabato pomeriggio si articola con tre proposte di racconto: Tv Talk, Frontiere e il meglio delle inchieste targate Iacona e Ranucci.

Si inizia con TV Talk, il magazine di Rai3 dedicato alla televisione e ai consumi mediatici: tendenze, fatti, eventi, programmi. Una tv che interroga se stessa e quello che la circonda sotto l’occhio attento di Massimo Bernardini e dei suoi analisti.

Si continua con Frontiere, un settimanale sull’attualità. Con Franco Di Mare il commento ai fatti più caldi che interessano non solo l’Italia, ma soprattutto l’Europa e il resto del mondo.

E si chiude con la replica della puntata della settimana di PresaDiretta e Report.

La domenica pomeriggio apre lo spazio, subito dopo il Tg3, all’approfondimento della realtà e alla conoscenza in tutte le sue forme.

Alle 14.30 si inizia con Lucia Annunziata e il suo Mezz’ora in più. L’approfondimento giornalistico accompagna i telespettatori nell’attualità politica con interviste, approfondimenti e servizi filmati.

Si continua con Mezz’ora in più/Il mondo che verrà. Lucia Annunziata allarga il racconto politico, economico e culturale insieme ad Antonio Di Bella.

Questa volta l’attenzione è tutta rivolta verso gli Esteri: crisi, opportunità, equilibri, dinamiche e valori. Uno sguardo orientato sulla scena internazionale, per comprendere meglio cosa sta succedendo e cosa succederà.

Alle 16.30 Rai3 propone un nuovo appuntamento di approfondimento: Corrado Augias e Giorgio Zanchini presentano Cronache. Lo specchio della settimana. Un viaggio narrativo e storico che prova a leggere i fatti della settimana attraverso l’economia, la cultura, gli esteri la cronaca. Una bussola per orientarsi nel confuso tempo presente.

Alle 17.15 il testimone passa a Camilla Raznovich con il Kilimangiaro, una immersione dentro la complessità della vita e della natura, un viaggio attorno al mondo attraverso le bellezze, le culture e le curiosità del nostro pianeta.

Protagonisti i luoghi più belli e spesso sconosciuti del mondo, con uno sguardo sempre attento alle odierne emergenze climatiche e ambientali.

ACCESS PRIME TIME

Due volti per l’access Prime Time: Geppi Cucciari e Stefano Bollani

Dopo Blob, uno dei programmi più longevi di tutta la televisione italiana, torna alle 20.20 una delle scommesse vinte durante la scorsa stagione: Geppi Cucciari e il suo Che Succ3de? Mentre i telegiornali di ogni ordine e grado raccontano l’attualità, il programma mette in mostra “le curiosità del quotidiano” e prende a pretesto i social, il Paese attraverso un panel di persone rappresentative di tutte le venti regioni. Uomini e donne. Satira, comicità, qualcosa che somiglia al giornalismo. Una battuta sempre pronta, quella della conduttrice, per le opinioni degli italiani e la loro percezione, in rete e non, di quel che succede.

A seguire l’appuntamento degli italiani con Un posto al sole. Un caso unico e raro. Un successo clamoroso, un appuntamento intergenerazionale quotidiano.

Durante il periodo natalizio ritorna su Rai3 Generazione Bellezza. In ogni puntata Emilio Casalini ci porta alla scoperta di un’Italia spesso dimenticata o mai conosciuta, quella deturpata ma anche quella valorizzata. La bellezza che crea lavoro e futuro per i giovani. Il valore di un territorio.

E da febbraio 2022 torneranno gli straordinari incontri con il talento di Stefano Bollani e Valentina Cenni. Dopo il grande successo di pubblico e di critica, Rai3 propone la scommessa vinta di Via dei Matti Numero 0. Bollani ha costruito nel corso delle settimane un prodotto unico nel suo genere, portando la musica e i suoi ospiti in una fascia oraria difficilissima. Un flusso continuo di aneddoti, riflessioni, suoni e storie.

PRIME TIME

Conoscere, riflettere e approfondire

L’offerta dell’Autunno 2021 prova a rafforzare e rilanciare una linea editoriale solida sulla quale la Direzione di Rai3 ha lavorato per un anno alternando nuove proposte a punti fermi della rete, rafforzando l’identità dell’offerta settimanale, fidelizzando il telespettatore intorno a una scansione sicura e riconoscibile della proposta. A distanza di 12 mesi possiamo dire che questo risultato sembra essere stato raggiunto sia in termini di immagine che di ascolti. Rai3 è la rete che ha intercettato a pieno l’esigenza di un pubblico che vuole sempre di più una informazione corretta, completa, sviluppata in modo autorevole da programmi di Servizio Pubblico – declinato nelle varie forme: dalla salute ai diritti del cittadino, dalla divulgazione all’infotainment.

La proposta messa in campo da Rai3 si armonizza con l’offerta delle altre reti Rai e prova a costruire un presidio, un progetto originale capace di imporsi sempre di più nel panorama televisivo nazionale attraverso tutti i generi: l’informazione e l’approfondimento, declinati nella versione talk e nell’inchiesta, in programmi di Servizio Pubblico e in docu, l’infotainment nel weekend con il meglio della scena mediatica, l’intrattenimento e la divulgazione con tutte le sue sfumature.

La proposta di Rai3 cerca di interpretare l’attualità e lo fa mantenendo tutti i giorni un occhio attento sul mondo.

DOMENICA L’infotainment

Da metà settembre torna Ricomincio da Raitre, una straordinaria finestra sul mondo dello spettacolo dal vivo. Un “cartellone” alla prova della ripartenza. Una fotografia vera di tutto il mondo dello spettacolo. La coppia Andrea Delogu e Stefano Massini guidano i telespettatori dentro un flusso artistico, dentro un cartellone nazionale mai rappresentato prima d’ora. Un programma per parlare e promuovere le riaperture di tutti i teatri italiani.

La domenica Rai3 conferma l’appuntamento settimanale sui temi della contemporaneità. Tornano Fabio Fazio e Luciana Littizzetto con Che Tempo Che Fa, il programma che segue in modo attento e puntuale quello che accade nel Paese con il meglio della scena politica, scientifica, culturale e sportiva, nazionale e internazionale, e momenti di grande spettacolo e intrattenimento. Un racconto unico nel suo genere attraverso volti, protagonisti portatori di valori e testimonianze interessanti.

LUNEDI’ L’inchiesta

Otto appuntamenti al lunedì con PresaDiretta. La squadra di Riccardo Iacona attraverso reportage e interventi in studio è impegnata ogni settimana sui temi di attualità – politica, lavoro, politiche sociali, salute, biodiversità e ambiente – con uno sguardo all’Italia e al mondo. Un viaggio attraverso i nervi scoperti del Paese, non solo sulle questioni al centro del dibattito pubblico, ma anche su alcuni importanti temi trascurati dall’agenda politica.

A caratterizzare l’offerta del lunedì, dopo PresaDiretta, arriva Sigfrido Ranucci con tutta la squadra di Report. Il programma che ha fatto la storia nell’ambito del giornalismo investigativo in tv: un insieme di inchieste e reportage sul mondo della politica, dell’economia, delle Istituzioni e del mercato globale, con particolare attenzione alla vita concreta degli italiani, denunciando corruzione, sprechi e diritti violati. Il coraggio quotidiano e la passione di fare inchiesta, di svelare tutti i meccanismi del potere. Un approfondimento dove i temi sono affrontati sempre in maniera esaustiva ed equilibrata. Report da anni è partner esclusivo dei consorzi internazionali di giornalismo investigativo della televisione italiana.

MARTEDI’ L’approfondimento politico

Al martedì torna in uno studio rinnovato la firma di Bianca Berlinguer con #cartabianca. Ogni settimana il racconto si apre all’attualità approfondendo tutti i temi che scatenano il dibattito sociale nel nostro Paese. In ogni puntata, il meglio della scena politica.

MERCOLEDI’ Il Servizio Pubblico

Al mercoledì lo spazio di Rai3 si apre al grande racconto popolare targato Chi l’ha visto? l’Italia attraverso le storie: i grandi casi di cronaca venuti alla ribalta, i piccoli centri e le grandi metropoli. Tutti i problemi, piccoli e grandi in una dimensione comune, un sentimento collettivo che nasce, emerge e si sviluppa sotto l’occhio attento di Federica Sciarelli. Un lavoro continuo spesso risolutivo rispetto ai casi affrontati.

GIOVEDI’ L’intrattenimento e la divulgazione

E’ la serata in cui Rai3 dedica all’intrattenimento e ai suoi programmi simbolo una lettura inedita, sorprendente e sempre nuova. La stagione autunnale si apre con il ritorno di Lui è peggio

di me, una strana coppia alla guida dell’intrattenimento del terzo canale, Giorgio Panariello e Marco Giallini. Un “sit-show” firmato dalla genialità di due grandi artisti, due uomini con storie differenti, contenti di rimettersi in gioco integrandosi nel flusso della settimana televisiva. Un viaggio narrativo in cui si alterneranno monologhi, interviste, canzoni e gag. Spettacolo e sentimenti, la capacità artistica della strana coppia di mettere in scena la loro forte umanità.

A seguire Franca Leosini presenta Che Fine ha fatto Baby Jane. Con taglio giornalistico, indagherà nell’animo umano fra ex detenuti che hanno ritrovato la libertà. Dalla reclusione all’inclusione. Cosa rappresenterà per gli ex detenuti il ritorno alla libertà dopo aver scontato la pena? Cosa significherà il loro reinserimento nella società? Che sentimenti nutriranno le per- sone vicine? Il programma attraverso un grande viaggio metterà in primo piano il racconto del riscatto sociale delle persone che hanno sbagliato e hanno pagato il prezzo con la prigione.

Torna una nuova stagione di Città Segrete, la firma di Corrado Augias in prima serata con un racconto itinerante dalla grande potenza divulgativa. Immagini, parole e suoni si fondono in una sinfonia unica, originale e attenta alle curiosità del pubblico. La grandezza del racconto, la potenza delle immagini e la forza delle parole mostrano la bellezza che salverà il nostro pianeta e il continuo chiaro scuro della storia.

VENERDI’ L’occhio del cinema italiano e del documentario sul mondo

La serata di Rai3 del venerdì è caratterizzata dal cinema italiano e da alcune proposte di Rai Documentari.

Per quanto riguarda il cinema italiano si partirà, durante la Mostra d’Arte Cinematografica di Venezia, con la Prima Visione del film di Pietro Marcello “Martin Eden” liberamente ispirato al capolavoro di Jack London, con Luca Marinelli che proprio a Venezia vinse la Coppa Volpi per la Migliore Interpretazione Maschile.

E sempre nell’ottica della proposta del grande cinema italiano, seguiranno fra gli altri, sempre in Prima Visione, il capolavoro di Gianni Amelio “Hammamet”, con Pierfrancesco Favino nei panni di Bettino Craxi e ancora “Vivere” di Francesca Archibugi, con Adriano Giannini e Micaela Ramazzotti.

Per quanto riguarda i documentari, nel filone dell’offerta di Rai3, Rai documentari presenta alcuni dei momenti più significativi della storia del Novecento. In scena luoghi, personaggi e conflitti.

SABATO La riflessione e la conoscenza

E’ una serata particolare, tutta dedicata all’approfondimento, alla riflessione e alla conoscenza in ogni suo campo.

Si parte alle 20.20 con Massimo Gramellini e con il suo programma di successo Le Parole della Settimana. In ogni puntata vengono analizzate le parole dei fatti di costume, di cronaca e di attualità avvenuti nel corso della settimana appena trascorsa, dove vengono commentate insieme ad ospiti autorevoli e testimoni del nostro tempo.

Si continua in prime time con un’offerta tutta dedicata agli obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile previsti dall’Agenda 2030 attraverso Indovina chi viene a cena e Sapiens – due titoli conosciuti dal pubblico di Rai3 e La fabbrica del mondo, un ritorno d’autore, una firma originale.

Indovina chi viene a cena inchieste e approfondimenti sulle abitudini che condizionano la nostra alimentazione, il nostro ecosistema e che incidono in maniera significativa sul nostro futuro: la salute; la tutela dell’ambiente; lo sviluppo sostenibile; la tutela del mondo degli animali e il diritto a una sperimentazione etica; le nuove tecnologie volte a consumi e alimentazioni sane e prive di rischi per l’uomo e per l’ambiente. Come ogni anno Sabrina Giannini e la sua squadra continuano a mettere la loro firma su temi decisivi.

Sapiens è un programma che pone domande sull’uomo, sulla natura, sulla Terra e sul futuro. Un racconto filmico del nostro Paese, del Mediterraneo e dell’Europa nelle regioni e territori noti e sconosciuti che hanno conservato una bellezza intatta. Da questi luoghi Mario Tozzi ci guida dentro ad un racconto che attraversa i grandi temi della divulgazione scientifica, ricorda il passato e affronta l’attualità dei nostri giorni e le sfide della contemporaneità. In primo piano la sopravvivenza del pianeta, le emergenze ambientali, i cambiamenti climatici, le meraviglie della natura, l’avventura e le esplorazioni.

La fabbrica del mondo è un viaggio nella contemporaneità compiuto da due naviganti esperti, uno del racconto, Marco Paolini, e uno della scienza, Telmo Pievani. In ogni puntata si cercano risposte e si aprono nuove domande, nuovi racconti, che ci mostrano quanto temi come il cambiamento climatico e lo sfruttamento delle risorse naturali siano presenti nelle vite quotidiane. Attraverso una serie di oggetti e di luoghi si sviluppa il racconto dell’evoluzione, delle crisi e delle opportunità, di fronte alle grandi sfide globali. Accanto ai due protagonisti, approfondimenti con ospiti d’eccezione.

E da gennaio 2022 la firma d’autore di Roberto Saviano, lo sguardo attento di Domenico Iannaccone e la novità di Barbara Gallavotti.

Insider è il titolo scelto per il nuovo programma di Roberto Saviano, che ancora una volta andrà a scandagliare le organizzazioni criminali attraverso interviste a persone che, per motivi diversi, le hanno vissute dall’interno. Collaboratori, testimoni di giustizia e poliziotti infiltrati saranno le porte di accesso privilegiate al mondo oscuro del crimine organizzato italiano e straniero, dentro il quale Saviano ci guiderà ricostruendo i contesti in cui la storia dei protagonisti ha preso forma. Racconto e intervista si fondono per portare lo spettatore in ogni puntata di Insider a scoprire da vicino l’universo sotterraneo delle mafie.

Che ci faccio qui porta il telespettatore nelle sfumature di una umanità tra le metropoli e le mille periferie. Storie di emarginazione, dolore, povertà, solidarietà, riscatto e infinita bellezza. Visionari che lottano per un mondo più giusto. Storie collettive e individuali. Con il suo sguardo aperto all’ascolto, Domenico Iannacone tocca tutte le corde dell’esistenza tracciandone una mappa. Il tesoro umano è disseminato ovunque e bisogna trovarlo sempre.

Su Rai3 arriva una nuova proposta di approfondimento scientifico con Barbara Gallavotti, storica autrice di Quark e Super quark e divulgatrice che si è fatta apprezzare, in questi due anni di pandemia, per la sua capacità di spiegare temi complessi e talvolta anche spinosi con chiarezza e rigore scientifico. Barbara Gallavotti presenta un racconto inedito sul Covid, le sfide di salute che ci attendono nei prossimi anni e le future innovazioni scientifiche con cui potremo affrontarle.

Gli eventi e gli anniversari

Interrompendo il flusso canonico del palinsesto, Rai3 nell’autunno 2021 farà posto ad eventi che recuperano la memoria della Rete, la storia del Paese e riflettono su alcune emergenze sociali attraverso forme di racconto diverso: reportage, interviste, docufilm, ricostruzioni, uso delle teche. Ospiti, testimonianze, conduttori, registi, le immagini a servizio di un racconto inedito del Paese.

SECONDA SERATA

L’offerta di seconda serata proverà ad articolarsi in modo diverso rispetto agli altri anni proponendo programmi storici del Servizio Pubblico, programmi rivelazione degli ultimi anni e una novità.

In apertura di stagione spazio a tre appuntamenti che si muovono nel solco della nostra umanità: Fame d’Amore, Illuminate e Un giorno in Pretura.

Al lunedì da fine settembre torna l’appuntamento con Francesca Fialdini e Fame d’Amore. Una serata emozionale e conoscitiva all’interno di uno dei disagi giovanili più comuni del nostro tempo: i disturbi del comportamento alimentare. Un fenomeno, spesso avvolto da pregiudizi, che coinvolge milioni di persone. Il programma, con attenzione e sensibilità, documenta la vita dei giovani, il rapporto con il cibo e con il proprio corpo, le cure grazie all’aiuto di équipe specializzate. Un team di esperti di due centri d’eccellenza nella cura dei disturbi alimentari fa da contrappunto al racconto documentando e spiegando tutte le fasi di un lungo percorso a ostacoli, in cui la consapevolezza e l’amore per se stessi e per la vita sono gli strumenti fondamentali per una rinascita.

Al giovedì l’appuntamento è con Illuminate, ritratti di donne straordinarie. Una serie che racconta le icone italiane, donne che si sono distinte in diversi ambiti trasformando la propria esistenza in esempio per le generazioni future. In primo piano la memoria del Paese.

Al sabato spazio ai grandi processi e alle storie della provincia profonda con Roberta Petrelluzzi e Un giorno in Pretura. L’Italia raccontata dalle aule di tribunale. Torna sugli schermi della terza rete il più longevo legal-thriller della tv italiana.

Da fine ottobre, dopo molti anni di assenza, la seconda serata si apre ad una striscia settimanale, un appuntamento immancabile per fare in modo originale e leggero la sintesi della giornata. Arriva nel palinsesto di Rai3 il lunedì, il giovedì e il venerdì La Versione di Fiorella. Il passato ci aiuta a capire il presente e ci fa immaginare il futuro. Fiorella Mannoia porta il pubblico a spasso nel tempo. In ogni puntata verranno presi come spunto eventi accaduti lo stesso giorno di altri anni per ricordarli e per poi confrontarli con l’attualità fino ad immaginarli nel futuro. Un programma ogni volta diverso in un’atmosfera rilassata come a casa di amici dopo cena, in cui la musica sarà naturalmente uno degli elementi della serata con i brani che in quell’anno passavano in radio o che sono legati al ricordo dei protagonisti. Ne La Versione di Fiorella però le cose a volte si ribaltano e così gli ospiti si troveranno ad avere ruoli insoliti: attori che si divertono a cantare e suonare e cantanti che raccontano e diventano interpreti di storie. Ad accompagnare Fiorella in questa avventura la sua band e un cast fisso che si alternerà nelle tre puntate portando ognuno il proprio mondo. Un programma in cui la curiosità e il divertimento rispecchiano lo spirito della padrona di casa.

A fine dicembre Lucia Annunziata e Paolo Mieli ci guidano in un itinerario umano e politico.

Direzione? Monte Calvario. Seconde serate per avvicinarsi alla elezione del nuovo Presidente della Repubblica. Un percorso storico, politico e sociale per comprendere la rilevanza della figura del Presidente della Repubblica, rileggendo il nostro passato; interpretando il nostro presente e immaginando cosa potrà accadere.

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati