29.8 C
Comune di Monopoli
sabato 24 Luglio 2021

Porsche Consulting: la fabbrica del futuro da un App-Store

Da leggere

L’evoluzione da Smart Factory a Ecosistema Industriale
 


Milano, 15 giugno 2021 – Il mercato che ruota attorno alla Smart Factory oggi vale 4,4 miliardi di dollari, con una crescita costante che raggiungerà i 1.500 miliardi di dollari nel 2024.  

Ai primi posti Cina, Germania e Giappone, seguiti a stretto giro da Corea del Sud, Stati Uniti e Francia, mentre l’Italia non primeggia, ma rientra comunque nella “top 10” a livello mondiale per quanto riguarda molte delle tecnologie al servizio dell’Industry 4.0, come la robotica, la comunicazione macchina-macchina e l’utilizzo di tecnologie Cloud. 

Porsche Consulting, società leader nella consulenza strategica, tra le prime ad aver implementato con successo il modello industriale 4.0 in Italia, evidenzia però che solo il 29% delle singole soluzioni viene scalato all’intera azienda, sprigionando quindi un risultato di gran lunga inferiore alle potenzialità di un’industria ripensata in chiave smart. 

“In futuro la Smart Factory abbraccerà una visione ancora più ampia che, partendo dagli imperativi strategici aziendali, si estenderà dalla produzione a tutte le attività aziendali fino raggiungere i principali attori della catena del valore. Si creerà un vero e proprio ecosistema produttivo tra le aziende partner, legate da una piattaforma di interscambio condivisa” ha dichiarato Claudio Brusatori, Partner Porsche Consulting responsabile del settore dei beni industriali in Italia.
 

La pandemia ha creato una forte pressione nel ridurre i costi, richiedendo al contempo maggiori performance e flessibilità. Nelle Smart Factory l’ambiente sarà sempre più collaborativo e aperto grazie a sistemi e strumenti che promuoveranno e faciliteranno la generazione di una forte cultura di innovazione e di interscambio di soluzioni attraverso una gestione agile ed efficace delle competenze.  

“Sarà anche possibile integrare elementi che promuovano processi di industrializzazione inclusivi e sostenibili garantendo un modello di consumo e di produzione privo di sprechi.”, prosegue il partner della società di consulenza strategica di Stoccarda.
 

Tra i pionieri nell’implementazione di questa visione vi è il Gruppo Volkswagen, che ha creato in collaborazione con partner tecnologici come Amazon Web Services, ABB e Siemens “l’Industrial Cloud”, una piattaforma aperta e interconnessa che ha l’ambizione di diventare un mercato aperto di innovazioni industriali.  

L’ecosistema creato da Volkswagen è in grado di supportare la gestione di 125 stabilimenti, oltre 8.500 fornitori, 18.000 mezzi di trasporto e 7.700 navi di materiali al giorno per una produzione annua mondiale di 11 milioni di veicoli. 

L’ecosistema industriale è composto da tre elementi principali. Il primo è la piattaforma aperta costruita secondo un’architettura che connette la produzione nel Cloud e standardizza lo scambio di dati. Il secondo è la comunità di partner che mettono a disposizione e utilizzano nuovi servizi e soluzioni per rispondere a una ampia varietà di casi d’uso. Infine un marketplace, ovvero un ambiente completamente sicuro e protetto per acquisire applicazioni collaudate per il manufacturing e la catena di fornitura. Tutto ciò è sostenuto da contributori tecnologici come system integrators, costruttori di linee produttive o fornitori di automazione che abilitano e sostengono la creazione dell’architettura stessa dell’ecosistema.  

“In futuro anche aziende esterne legate a business diversi potranno entrare a far parte e dell’ecosistema, secondo modalità molto simili a quelle di un App-Store” conclude Brusatori. 

In una visione ancor più futuristica, assisteremo alla formazione di ecosistemi di ecosistemi che porterà a un ulteriore potenziamento degli effetti di connettività, con un impatto esponenziale sulla generazione del valore. La connessione è la chiave del sistema industriale del futuro. 

Porsche Consulting GmbH è una società tedesca leader nella consulenza operativa e strategica, consociata del produttore di auto sportive Dr. Ing. H.C. F. Porsche AG di Stoccarda. Seguendo il principio di “visione strategica. implementazione intelligente”, i suoi consulenti supportano i leader del settore in temi di strategia, innovazione, miglioramento delle prestazioni e sostenibilità. La rete globale di 12 uffici di Porsche Consulting serve clienti nei settori della mobilità, dei beni industriali, dei beni di consumo e dei servizi finanziari. 

Contatti stampa:
 

Porsche Consulting
 

Elisabetta Giazzi 

Marketing & Comunicazione 

Telefono: +39 02 69599142 

Cellulare: +39 340 5238414 

E-Mail: elisabetta.giazzi@porsche.de
 

Altri articoli

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi articoli