Mascherine all’aperto, Sileri: “Via da primi luglio, non andrei oltre”

Lo stop all’obbligo delle mascherine all’aperto “si potrà fare quando avremo il 50% di popolazione vaccinata, quindi immagino i primi di luglio”. Lo ha detto il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri, ai microfoni di Radio anch’io su Rai Radio 1.”Lasciamolo decidere al Comitato tecnico scientifico – ha affermato Sileri – ma io personalmente non andrei oltre i primi di luglio. E non è una data ma è” un calcolo in base a “quanta popolazione abbiamo raggiunto con la vaccinazione. Già un mese e mezzo fa – ha ricordato il sottosegretario – dissi che raggiunto il 50% della popolazione con la prima dose di vaccino, almeno a tre settimane da quella soglia potremmo togliere la mascherina all’aperto purché non ci siano assembramenti”. 


Per quanto riguarda il flop del vaccino tedesco CureVac, “complica i piani di tutti quelli che contavano su quei milioni di dosi, però noi avevamo fatto il programma con i vaccini che avevamo a disposizione, perché il CureVac non era ancora approvato”.  

“Per il momento, con le dosi che abbiamo – ha sottolineato il sottosegretario – dovremmo proseguire con la vaccinazione e mantenere i tempi di una protezione di comunità per la fine dell’estate, massimo i primi giorni di autunno”. 

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati