32.9 C
Comune di Monopoli
mercoledì 23 Giugno 2021

Mancato rimborso biglietti, British Airways e Ryanair sotto inchiesta

Da leggere

British Airways e Ryanair sotto inchiesta per scoprire se hanno violato le leggi sui consumatori non offrendo rimborsi ai clienti per i voli cancellati a causa della pandemia di Covid. La Competition and Markets Authority (Cma) ha sottolineato che le compagnie avrebbero dovuto emettere rimborsi per i viaggi cancellati quando gli aerei sono rimasti a terra a causa della pandemia. 

Gli investigatori scriveranno ad entrambe le compagnie aeree ed esamineranno anche se i rimborsi avrebbero dovuto essere dati quando i voli hanno avuto luogo ma i viaggi non essenziali sono stati vietati a causa delle restrizioni. Durante la pandemia, BA ha offerto buoni o riprenotazioni, mentre Ryanair ha fornito l’opzione di riprenotazione, il Cma ha aggiunto. Legalmente, i clienti hanno diritto a un rimborso in contanti entro 14 giorni. “La Cma è preoccupata che, non offrendo alle persone i loro soldi indietro, entrambe le aziende possono aver violato il diritto dei consumatori – aggiunge l’Authority – Stiamo ora cercando di risolvere queste preoccupazioni con le aziende, il che può includere la ricerca di rimborsi o altri risarcimenti per i clienti interessati”. 

L’amministratore delegato della Cma Andrea Coscelli ha spiegato che “mentre capiamo che le compagnie aeree hanno avuto un momento difficile durante la pandemia, le persone non dovrebbero essere lasciate ingiustamente senza risarcimenti. I clienti hanno prenotato questi voli in buona fede e sono stati legalmente impossibilitati a prenderli a causa di circostanze del tutto fuori dal loro controllo. Crediamo che a queste persone avrebbero dovuto essere offerti i loro soldi indietro”. 

L’agenzia ha aggiunto che non si deve presumere che nessuna delle due compagnie aeree abbia infranto la legge. Un portavoce di British Airways ha sottolineato che la compagnia ha emesso più di 3 milioni di rimborsi. “Continuiamo a offrire politiche di prenotazione altamente flessibili e allo stesso tempo operiamo un programma notevolmente ridotto a causa delle restrizioni di viaggio imposte dal governo, e abbiamo agito legalmente in ogni momento”, ha spiegato BA. 

“È incredibile che il governo stia cercando di punire ulteriormente un’industria che è in ginocchio, dopo aver vietato alle compagnie aeree di volare in modo significativo per ben oltre un anno -ha aggiunto il portavoce di BA-.Qualsiasi azione intrapresa contro la nostra industria servirà solo a destabilizzarla, con potenziali conseguenze per i posti di lavoro, il business, la connettività e l’economia del Regno Unito”. 

Questo arriva dopo che la Cma ha lanciato un’azione esecutiva contro diverse aziende di pacchetti vacanze, costringendole ad accettare di offrire rimborsi in contanti ai clienti. Il mese scorso, le aziende di pacchetti vacanze Teletext Holidays e Alpharooms hanno accettato di restituire 7 milioni di sterline (9,9 milioni di dollari) ai clienti che hanno visto le loro vacanze cancellate a causa della pandemia di Covid-19. 

Segue accordi simili fatti da LoveHolidays, Lastminute.com, Virgin Holidays e Tui UK, dopo che migliaia di clienti si sono lamentati che le compagnie non erano riuscite a rimborsarli per i viaggi cancellati. 

Il settore dei viaggi è stato uno dei più colpiti durante la pandemia e ha affrontato il maggior controllo da parte della Cma, che ha scritto a più di 100 aziende ricordando loro la responsabilità di elaborare tutti i rimborsi entro 14 giorni per legge per qualsiasi cancellazione. 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime news

Federico Zampaglione: il film Morrison fa incetta di premi

Il successo di Morrison sta portando Federico Zampaglione in giro per tutta l’Italia tra festival e rassegne cinematografiche, occasione...

Potrebbe interessarti