21.3 C
Comune di Monopoli
sabato 19 Giugno 2021

Riaperture, Garattini: “Poco entusiasmo, il pericolo non è passato”

Da leggere

Le riaperture annunciate dal Governo, insieme al coprifuoco spostato da subito alle 23 e il ritorno della zona bianca, “sono dei rischi calcolati” e rappresentano “naturalmente una responsabilità politica”. Ma “dal punto di vista scientifico, sarei un po’ meno entusiasta e un po’ meno tendente a considerare che tutto sta andando bene”. Silvio Garattini, fondatore e presidente dell’Istituto di ricerche farmacologiche Mario Negri Irccs, intervenuto ad ‘Agorà’ su Rai3 invita a ricordare che “il pericolo non è passato”, che la guerra contro Covid-19 non può ancora considerarsi vinta. 

“Non dimentichiamoci che questo virus”, circolando ancora, “continua a mutare e la mutazione può comportare la presenza di varianti che sono insensibili ai vaccini disponibili”, ricorda il farmacologo. “Bisogna stare molto attenti – ammonisce – bisogna raccomandare a tutti coloro che si vogliono muovere di mantenere la mascherina, di non fare assembramenti e stare ancora molto attenti”. 

Garattini esorta quindi a concentrarsi sulla campagna di immunizzazione contro Covid-19, perché “non dimentichiamoci che dobbiamo vaccinare ancora 31 milioni di italiani”. “Vedo in giro un eccesso di ottimismo e non è ragionevole, perché siamo ancora molto indietro con le vaccinazioni. Ci sono ancora 2 milioni di anziani da vaccinare, cerchiamo di accelerare”, dice. 

Se è vero che siamo arrivati al 30% circa della popolazione che ha ricevuto una dose di vaccino, “bisogna che sia vaccinato almeno il 50% per cominciare a vedere un rallentamento della circolazione del virus – precisa lo scienziato – Il virus continua a circolare, non dimentichiamolo. Le vaccinazioni sono ancora molto indietro – insiste Garattini – e non siamo ancora nelle condizioni di poter garantire che ci saranno tutte le dosi disponibili”.  

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime news

Omicidio Desiree, nel 2018 la morte della 16enne a Roma. Oggi la sentenza

E’ attesa per oggi, a oltre due anni e mezzo di distanza dai fatti, la sentenza del processo per...

Potrebbe interessarti