28.8 C
Comune di Monopoli
mercoledì 23 Giugno 2021

Integratori per la stanchezza fisica: ecco perché sono utili

Da leggere

Milano, 21 Maggio 2021. Affaticamento, spossatezza, debolezza muscolare, mancanza di energia: Cosa ci succede? Niente paura, sono
cali di energia
che possono insorgere durante l’anno, e può accadere a chiunque di noi. La stanchezza fisica può presentarsi dopo uno sforzo fisico improvviso, dopo un’attività sportiva intensa, se svolgiamo una professione fisicamente usurante, in seguito a una sudorazione abbondante, e nei mesi estivi, con le alte temperature. Capiamo come agire con integratori per la stanchezza. 

Stanchezza fisica: quali condizioni predisponenti?
 

Quando ci sentiamo fisicamente stanchi, facciamo fatica a svolgere semplici attività quotidiane, e abbiamo la sensazione che le energie vengano meno: ci accorgiamo che il nostro corpo non riesce a fronteggiare tutti gli impegni della giornata.  

In effetti, la nostra percezione è corretta: questa condizione di stanchezza fisica si verifica per un calo energetico, cioè uno squilibrio tra l’aumentata richiesta di energia da parte del nostro organismo e la riserva energetica disponibile. Le ragioni che possono provocare stanchezza fisica sono diverse e possono coinvolgere ciascuno di noi. A parte condizioni patologiche, da indagare col medico, possiamo individuare: 

• Professioni fisicamente faticose: alcuni di noi svolgono lavori che richiedono forza e molte risorse fisiche, spesso all’aperto, sotto il sole e nelle ore più calde. Inoltre, indossare indumenti da lavoro sintetici e poco traspiranti può causare sudorazione eccessiva e repentini cali di energia. 

• Sforzi fisici improvvisi o sollevamento di carichi pesanti. Queste condizioni possono provocare un rapido calo energetico e sofferenza muscolare. 

• Allenamenti sportivi impegnativi: praticare allenamenti intensi può consumare rapidamente le riserve di energia dell’organismo, facendoci accusare sintomi quali stanchezza fisica e debolezza muscolare sia dopo l’allenamento, sia nei giorni seguenti. 

• Condizioni climatiche: soprattutto d’estate, le elevate temperature favoriscono la sudorazione, con perdita di sali minerali e comparsa di stanchezza fisica. Anche in questo caso, se si svolge attività sportiva ad alte temperature, lo squilibrio idrosalino può aumentare. 

Inoltre, una generale stanchezza può essere imputabile a: 

• Periodi molto impegnativi o fortemente stressanti: lavoro, sessioni di studio faticose; 

• Variazioni stagionali: la stanchezza si manifesta soprattutto a causa dei bruschi sbalzi di temperatura, delle aumentate o diminuite ore di luce, dei cambiamenti climatici; 

• Periodi di convalescenza: a seguito di periodi di malattia, il nostro organismo si ritrova spesso a corto di energie, la capacità di recupero si abbassa e siamo debilitati per alcuni giorni; 

• Stile di vita non equilibrato: abitudini non regolari (fumo, alcol), dieta poco bilanciata, insufficiente riposo notturno possono causare condizioni di particolare stanchezza. 

Con quali sintomi si manifesta la stanchezza fisica?
 

La stanchezza fisica può presentarsi con alcuni sintomi, evidente manifestazione di uno squilibrio all’interno dell’organismo tra il fabbisogno di energia e le scorte di energia a disposizione. Potrebbero comparire questi disturbi: 

• Affaticamento e ridotta forza muscolare (perdita di forza negli arti, gambe pesanti, insorgenza di crampi, difficoltà nei movimenti); 

• Diminuita capacità di recupero;
 

• Spossatezza e svogliatezza;
 

• Sonnolenza diurna.
 

In particolare, quando sudiamo molto, il fisiologico equilibrio elettrolitico si altera: significa che si abbassa la quantità normale di sali minerali necessari alla salute del nostro organismo. Ci sentiamo affaticati e stanchi, con una sensazione di evidente calo energetico. 

La quantità di sudore prodotto dipende dal numero di ghiandole sudoripare presenti e può aumentare in base a diversi fattori, soprattutto i mesi estivi, le elevate temperature esterne, la pratica di attività sportiva fisica, uno sforzo fisico improvviso. 

Quando le temperature esterne sono elevate, è normale sudare di più: il nostro organismo risponde a queste condizioni climatiche controbilanciando la temperatura corporea ed espellendo liquidi in forma di sudore. Tramite il sudore, il nostro organismo mantiene l’equilibrio termico corporeo. 

Ritroviamo energia con integratori per la stanchezza e alcune abitudini
 

Per compensare la sudorazione eccessiva, ridurre la sensazione di fatica ed equilibrare i sali minerali, possiamo seguire alcune, semplici pratiche utili alla salute. Ecco quali: 

Beviamo spesso senza aspettare di avere sete
 

Non dobbiamo attendere lo stimolo della sete, poiché a quel punto rischieremo già la disidratazione. Beviamo a piccoli sorsi, frequentemente. Possiamo consumare anche frullati, centrifugati, estratti e succhi freschi di frutta, utili per incrementare l’apporto di vitamine e minerali, oltre a rappresentare un’alternativa per chi tende a bere poca acqua. Portiamo sempre con noi una borraccia o una bottiglia, da riempire con regolarità. Garantiamo al nostro organismo un apporto idrico di almeno un litro e mezzo di acqua al giorno, da aumentare a 2 o 3 litri in estate, quando sudiamo di più. 

Seguiamo una dieta varia ed equilibrata
 

Non saltiamo i pasti, ma garantiamo all’organismo i nutrienti fondamentali per svolgere tutte le funzioni biologiche. In estate, frutta e verdura non dovranno mai mancare. 

Lavoratori outdoor? Attenti al sole
 

A parte la discrezionalità relativa alle specifiche professioni, ecco alcune dritte generali: 

• Possibilmente, utilizzare un vestiario traspirante; 

• Utilizzare una protezione per la testa (ove non sia obbligatoria), per la nuca e per gli occhi (ad esempio un berretto con visiera); 

• Se possibile, provare ad anticipare il lavoro al mattino presto, così da poter riposare e star lontani dal sole nelle ore più calde della giornata; 

• Se possibile, lavorare spesso in coppia, in modo da non restare mai da soli in caso di necessità. 

Pratichiamo attività sportiva con criterio
 

Evitiamo di alternare fasi di sedentarietà a sessioni estenuanti. Ciò aggraverebbe la sensazione di fatica e affaticamento muscolare. Quando fa caldo, optiamo per un allenamento più soft. Anche qualche passeggiata nei pressi di casa o in un parco delle vicinanze può fare la differenza. 

Assumiamo un integratore alimentare in associazione alla dieta
 

Per contrastare caldo, stanchezza fisica e sudorazione, utilizziamo un integratore con una formulazione equilibrata di sali minerali, come ad esempio il potassio e il magnesio, vitamine e altri nutrienti, per favorire la normale funzione muscolare, il normale metabolismo energetico e il mantenimento dell’equilibrio idrosalino. 

Per maggiori informazioni
 

Sito web: https://www.carnidyn.it/carnidyn-integratori/
 

Responsabilità editoriale: TiLinko.it – Img Solutions srl 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime news

Euro 2020, Inghilterra e Croazia agli ottavi di finale

Euro 2020, Inghilterra e Croazia agli ottavi di finale. L'Inghilterra supera 1-0 la Repubblica Ceca e si qualifica come...

Potrebbe interessarti