31.5 C
Comune di Monopoli
venerdì 25 Giugno 2021

Giro d’Italia, Mader vince 6a tappa: Attila Valter nuova maglia rosa

Da leggere

Lo svizzero Gino Mader vince la sesta tappa del Giro d’Italia, la Grotte di Frasassi-Ascoli Piceno di 160 chilometri. Il ciclista della Bahrain Victorious arriva in solitaria al traguardo chiudendo col tempo di 4h’17”52 davanti a Bernal Gomez, +12”, e a Daniel Martin, +12”. De Marchi perde la maglia rosa che va all’ungherese Attila Valter, team Groupama-FDJ. 

“Ieri è stata una giornata veramente triste con il ritiro di Mikel Landa. Oggi abbiamo deciso di correre per lui. Sono riuscito a vincere grazie al lavoro incredibile fatto da Matej Mohoric. Nel finale avevo paura di essere ripreso come era successo già alla Parigi-Nizza. Fortunatamente è andata bene e ho conquistato un successo bellissimo”., ha commentato Mader. 

“Sapevo di stare bene e avere buone gambe e sono riuscito a restare a ruota degli scalatori più forti sull’ultima salita. Ero molto motivato a non mollare nulla”, sono state le parole della nuova maglia rosa Attila Valter. 

L’ordine d’arrivo della 6a tappa del Giro d’Italia, la Grotte di Frasassi-Ascoli Piceno di 160 chilometri: 1. Gino Mader (Bahrain Victorious) 4h 17’52; 2. Egan Arley Bernal Gomez (Ineos Grenadiers) +12”; 3. Daniel Martin (Israel Start-Up Nation) +12”; 4. Remco Evenepoel (Deceuninck-Quick Step), +12”; 5. Giulio Ciccone (Trek-Segafredo) +14”; 6. Damiano Caruso (Bahrain Victorious) +25”; 7. Daniel Felipe Martinez Poveda (Ineos Grenadiers) +25”; 8. Marc Soler (Movistar Team) +27”; 9, Hugh John Carthy (Ef Education-Nippo) +29”; 10. Aleksandr Vlasov (Astana-Premier Tech) +29”. 

La classifica generale del Giro d’Italia dopo la sesta tappa: 1. Attila Valter (Groupama FDJ) 22 ore 17’06”; 2. Remco Evenepoel (Deceunink-Quick-Step) +11”; 3. Egan Arley Bernal Gomez (Ineos Grenadiers) +16”; 4. Aleksandr Vlasov (Astana-Premier Tech) +24”; 5. Louis Vervaeke (Alpecine-Fenix) +25”; 6. Hugh John Caethy (Ef Education-Nippo) +38”; 7. Damiano Caruso (Bahrain Victorious) +39”; 8. Giulio Ciccone (Trek-Segafredo) +41”; 9. Daniel Martin (Israel Start-Up Nation) +47”; 10. Simon Philip Yates (Team Bikeexchange) +49”. 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime news

Ungheria, 16 leader Ue contro discriminazioni Lgbt

Diritti Lgbt, dopo il caso Ungheria sedici capi di Stato e di governo dell'Ue - inclusi Angela Merkel, Emmanuel...

Potrebbe interessarti