10 C
Comune di Monopoli
martedì 20 Aprile 2021

Vaccino Johnson, prime 400mila dosi in Italia a metà aprile

Da leggere

“Sulla consegna” del vaccino anti Covid “Johnson & Johnson a oggi è confermata la previsione. Quindi a metà aprile inizieranno” le consegne delle “prime 400mila dosi”. Lo ha confermato il sottosegretario alla Salute, Andrea Costa, intervenuto oggi ad ‘Agorà’ su Rai3. “Martedì scorso è arrivato oltre un milione di vaccini Pfizer, giovedì 500mila di Moderna e questa mattina 1,3 mln di AstraZeneca. Il trimestre decisivo sarà quello che inizierà proprio in questi giorni. Da metà aprile ci sarà la consegna del J&J con 7 milioni di dosi previste per il trimestre”, ha elencato.  

“Non c’è dubbio che c’è un rapporto di fiducia che va recuperato” con gli italiani “e lo si può fare solo con i fatti – ha osservato il sottosegretario – Il piano vaccinale ha previsto l’ampliamento della platea dei vaccinatori coinvolgendo medici di base, odontoiatri, specializzandi, farmacisti. Ha previsto anche l’ampliamento dei punti vaccinali, nell’ultimo mese c’è stato un incremento del 30%, e siamo passati dal somministrare 60mila dosi al giorno a 250mila e addirittura a 280mila. Un cambio di passo c’è stato e credo che oggi ci sono le condizioni per raggiungere in fretta l’obiettivo che ci siamo dati di arrivare alle 500mila dosi giornaliere. E’ un momento difficile e la politica si deve unire nella campagna vaccinale. La contrapposizione governo-regioni non è utile, quelle in difficoltà devono essere aiutate e la volontà del governo non è sostituirsi”.  

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime news

Riaperture, Galli: “Rischio calcolato affermazione pericolosa”

Riaperture e "rischio calcolato" secondo il premier Draghi e il Cts. Il professor Massimiliano Galli non si fida? "Non...

Potrebbe interessarti