10 C
Comune di Monopoli
martedì 20 Aprile 2021

Direttoriali Adm, un riconoscimento prezioso per il mondo delle sigarette elettroniche

Da leggere

Benevento 02/04/2020 – Il mondo del vaping si apre a prospettive più rosee, grazie a un passo in avanti nella prospettiva di un completo riconoscimento della dignità del settore delle sigarette elettroniche e, soprattutto, di chi vi lavora. Queste le impressioni del presidente di Unasweb Arcangelo Bove, noto anche per essere il fondatore del brand Svapoweb. L’imprenditore campano dopo l’emanazione dei direttoriali di Marcello Minenna, direttore generale dell’Agenzia delle Dogane Monopoli, si mostra ottimista, sottolineando come i provvedimenti Adm che sono stati adottati da poco possano rappresentare una linea di demarcazione in ambito vaping tra ciò che è avvenuto in passato e quello che potrà succedere nell’avvenire. 

Che cosa è cambiato
 

Come ha spiegato lo stesso Bove a Svapomagazine, fino a pochi giorni fa gli imprenditori del settore avevano l’impressione di vivere nell’incertezza, senza alcuna sicurezza per il futuro. Il motivo era da ricercare nella mancanza di coscienza di ciò che avrebbe potuto offrire il settore nell’avvenire sul medio e sul lungo periodo. In particolare, c’era chi nutriva dubbi sul fatto che prima o poi sarebbe stata addirittura cancellata la possibilità di operare a livello commerciale, vista l’ipotesi di dirottare ogni attività verso le farmacie e i tabaccai. Adesso non è più così, e gli imprenditori del vaping possono contare su un importante riconoscimento. 

Le direttive di Adm
 

Ma che cosa è successo di recente? In pratica Adm ha specificato che tutte le attività sono tenute a esporre all’esterno del proprio negozio un’insegna con il numero di autorizzazione e il simbolo dei Monopoli e dello Stato. Nel giro di breve tempo, inoltre, dovrebbe essere concesso anche un codice Ateco. Sono due novità che hanno incontrato il gradimento degli operatori, che ora possono essere considerati soggetti attivi e pienamente riconosciuti del ciclo economico. Prima, invece, sul piano della forma giuridica le certezze erano poche, mentre molti di più erano i dubbi. Il che era fonte di proteste, se non altro perché gli imprenditori del mondo delle sigarette elettroniche pagano le tasse proprio come tutti gli altri e nel mercato hanno una posizione di crescita. 

Un ruolo pienamente riconosciuto
 

Con il riconoscimento che proviene dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, ecco un ruolo effettivo e con prospettive future importanti. Ecco spiegata la ragione per la quale gli operatori osservano in maniera favorevole tale innovazione. Entro breve saranno presi in considerazione i tecnicismi relativi ai requisiti e ai fattori grafici, che non destano alcun tipo di preoccupazione. Come ha evidenziato Bove, questo passaggio è molto importante per il settore dello svapo, che così si può proiettare fino in fondo nel futuro. 

Le giacenze
 

Nel frattempo è giungo un provvedimento in cui si fa riferimento a un atto che sarà emanato per regolare le giacenze. Ma non è tutto, perché il direttoriale di Minenna indica le modalità da seguire per la gestione degli articoli in magazzino su cui non sono state ancora applicate le fascette per il contrasto del contrabbando. Secondo il provvedimento di recente introduzione, possono essere immessi in consumo entro il prossimo 31 agosto e venduti ai consumatori finali entro la fine di quest’anno i prodotti da inalazione senza combustione (cioè le sigarette elettroniche) formati da sostanze liquide, al di là del fatto che contengano nicotina oppure no, che non sono conformi alle disposizioni in materia di avvertenze solo in lingua italiana e di contrassegni di legittimazione della circolazione come previsto dal decreto legislativo 504 del 1995 al comma 3-bis dell’articolo 62-quater. 

Che cosa accadrà nei prossimi mesi
 

Come viene riferito da Adm, gli operatori autorizzati hanno l’obbligo di comunicare le rimanenze al 31 marzo di quest’anno all’Ufficio dei Monopoli competente per territorio e alla Direzione Tabacchi, come essere risultano dal registro di rimanenze dei prodotti finiti, carico e scarico. Lo stesso deve avvenire per gli ordinativi di fornitura precedenti al 1° aprile di quest’anno come risultano dalla documentazione contabile e dalla corrispondenza commerciale. 

La gestione delle rimanenze
 

Con questo provvedimento vengono risolti i dubbi di numerosi imprenditori che fino a questo momento si erano chiesti in che modo dovessero essere gestite le giacenze di magazzino, cioè le rimanenze, non ancora munite delle fascette contro il contrabbando. La determinazione direttoriale fornisce disciplina in merito e specifica le modalità di gestione delle rimanenze da adottare per le sigarette elettroniche e i liquidi, con nicotina o senza, privi di avvertenze e di contrassegno di legittimazione. Infine, vale la pena di specificare che tra i nuovi provvedimento dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli c’è anche quello che riguarda i titolari di più attività. Essi sono tenuti a nominare, per ogni punto vendita, un delegato alla gestione: il suo nominativo deve essere comunicato all’ufficio competente per territorio. Devono essere fornite tutte le generalità del delegato, insieme con l’indirizzo in cui l’esercizio è ubicato, con via e numero civico. 

Che cos’è Unasweb e di che cosa si occupa
 

Unasweb è l’associazione nazionale per gli affiliati di Svapoweb, si occupa della loro tutela sia in ambito amministrativo che legale. tra i compiti assolvi da questa associazione gioca un ruolo di priomaria importanza la vigilanza sulle attività dell’agenzia delle dogane e monopoli, come anche del parlamento e del governo, ovviamente in merito alle regolamentazioni sullo svapo. La testata giornalistica Svapo Web è una creatura dell’associazione e si pone l’obiettivo di informare in modo oggettivo l’utente sulle novità del mondo del fumo elettronico. 

Contatti
 

Svapo Web s.r.l. 

Telefono: +39 0824 1525611 

E-mail: info@svapoweb.it
 

Sito: https://www.svapoweb.it/
 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime news

Riaperture, Galli: “Rischio calcolato affermazione pericolosa”

Riaperture e "rischio calcolato" secondo il premier Draghi e il Cts. Il professor Massimiliano Galli non si fida? "Non...

Potrebbe interessarti