Covid, ex presidente Consulta Mirabelli: “a cena fuori fino 22 perché asporto possibile, ma serve emendamento”

0
58

A cena fuori fino alle 22 o a casa alle 22? “Quando manca un perfetto allineamento tra due disposizioni bisogna puntare all’interpretazione ragionevole: dunque, se sull’asporto la precedente disciplina a cui si richiama il Decreto riaperture aveva fissato l’orario di chiusura per l’asporto alle 22, allora anche al tavolo al ristorante si può stare fino a quell’ora, tanto più che rientrando a casa posso darne prova esibendo lo scontrino fiscale”. Lo dice all’Adnkronos, intervenendo sul confronto in corso nel Governo sul coprifuoco l’ex presidente della Corte Costituzionale, Cesare Mirabelli, che aggiunge: “L’interpretazione ragionevole è che non c’è differenza tra asporto e consumo diretto ma è necessaria una precisazione da parte del Governo. L’Esecutivo potrebbe intervenire con un emendamento in senso restrittivo o ampliativo. Fortunatamente il Decreto riaperture è in conversione al Parlamento”.  

“Certamente su due disposizioni apparentemente non collimanti e indubbie libertà qualche precisazione potrebbe essere data. Ma sembra più corretto interpretare la fine delle operazioni alle 22, poi tutti a casa. Tuttavia mi pare che ci accapigliamo su temi secondari, mentre i problemi sono incommensurabilmente alti. E tutti – conclude il Costituzionalista – dovremmo rivolgere attenzione alle grandi, complesse e gravi questioni che abbiamo dinanzi”. 

(di Roberta Lanzara) 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.