12.4 C
Comune di Monopoli
giovedì 15 Aprile 2021

Occupazione: gli ingegneri tra i più richiesti sul mercato del lavoro

Da leggere

Bologna, 24 marzo 2021. A dispetto dell’attuale panorama socio economico, strettamente vincolato dall’emergenza sanitaria in atto, il comparto dei servizi professionali di ingegneria è alla continua ricerca di risorse.  

Nell’ultimo anno, così come testimonia il monitoraggio dei bandi 2020 realizzato dalla Fondazione CNI – Consiglio Nazionale degli Ingegneri – i bandi di gara pubblicati, solo nel campo dell’ingegneria, hanno avuto un importo totale di oltre un miliardo e 600 mila euro: un dato destinato ad aumentare nei prossimi mesi, in previsione dei grandi investimenti che, con l’immissione sul mercato dei fondi provenienti dal Recovery Fund, potrebbero interessare i comparti delle infrastrutture e dell’impiantistica. 

Per far parte della possibile evoluzione del mercato che potrebbe riguardare non solo i grandi colossi dell’ingegneria, ma anche i singoli professionisti, sarà fondamentale non tralasciare gli aspetti legati alla formazione, una risorsa che può aiutare a cogliere il meglio da ogni opportunità di lavoro.  

In questo contesto, a svolgere un ruolo fondamentale sono corsi destinati a tutti gli iscritti all’Albo degli Ingegneri: una serie di percorsi dall’alto valore formativo, che aiutano ad adempiere agli obblighi di aggiornamento della competenza professionale, ma anche ad acquisire nuove capacità, fondamentali sia per gli interventi da realizzare nel settore pubblico, sia per quanto riguarda le opportunità nel settore privato. 

Formazione e crediti professionali
 

Naturalmente, l’aspetto relativo ai crediti professionali non deve essere tralasciato: frequentare un’attività di formazione riconosciuta dal CNI permette infatti di conseguire i crediti formativi (CFP) necessari per lo svolgimento dell’attività ingegneristica, così come previsto dall’ordinamento professionale nazionale e comunitario.  

I corsi cfp per ingegneri, in aggiunta, possono aiutare a sfruttare al meglio le tante opportunità offerte dal mondo del lavoro: merito di una formazione che spazia su qualsiasi settore professionale, in linea con le diverse aree di interesse ingegneristico, ma sempre tra quelle oggi più richieste in ambito occupazionale. 

Tuttavia, fra i percorsi più importanti, soprattutto per coloro che ambiscano ad avere un ruolo negli appalti pubblici, vi è il Corso per partecipare alle gare d’appalto. Si tratta un’attività di formazione che aiuta tutti gli iscritti all’Albo a comprendere le regole che disciplinano l’aggiudicazione delle gare nel nostro paese, attraverso lo studio della normativa più recente e del cosiddetto Codice dei contratti pubblici.  

Tra i provider autorizzati dal CNI che forniscono questo corso c’è Unioneprofessionisti.com, che mette a disposizione dei discenti un percorso della durata di 10 ore, in modalità e-learning, che dà accesso ai necessari CFP. 

Un altro aspetto da non sottovalutare, in tema di formazione professionale, è quello relativo alla comprensione e all’applicazione del Superbonus 110%, l’incentivo fiscale introdotto dal Decreto Rilancio.  

Un’attività didattica orientata alla comprensione del quadro normativo aiuta il tecnico ad acquisire le necessarie competenze sia nell’attuazione degli interventi di riqualificazione energetica e di rischio sismico, sia nella gestione del credito, che si riveleranno fondamentali per il recupero del patrimonio edilizio privato. 

Ingegneri e occupazione: l’importanza dell’Intelligenza Artificiale
 

In tema di occupazione, nei mesi a venire gli ingegneri potranno approfittare anche della crescita che, nell’ultimo anno, ha interessato il settore dell’Intelligenza Artificiale: una risorsa sempre più sfruttata nelle medie e nelle grandi aziende, ma che, secondo un rapporto Ipsos realizzato lo scorso ottobre per la Comunità europea, vede l’Italia ancora un passo indietro rispetto agli altri stati. Il disallineamento, tuttavia, potrebbe essere il segnale di una crescita imminente, di fronte alla quale i professionisti non dovranno farsi trovare impreparati. 

In questo contesto, il piccolo gap tra l’Italia e il resto dell’Europa darà agli ingegneri la possibilità di formarsi per tempo: un’occasione da sfruttare frequentando corsi di formazione di Intelligenza Artificiale, per comprendere il funzionamento delle più recenti tecnologie AI.  

Il valore aggiunto sarà seguire un’attività che annoveri anche elementi di Machine Learning, come quella proposta da Unioneprofessionisti.com, che, oltre a dare la possibilità di acquisire crediti professionali, permette di avvalersi della modalità FAD Asincrona Online, per conciliare le ore di lezione con la propria attività professionale. 

Per maggiori informazioni
 

Sito web: https://www.unioneprofessionisti.com/
 

Comunicato a cura di: TiLinko – IMG Solutions srl per Be-We srl 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime news

Covid, oltre 3.300 colloqui per piattaforma glipsicologioline.it nata con lockdown

A un anno dall’inizio dell’emergenza sanitaria, www.glipsicologionline.it si conferma la più grande piattaforma completamente gratuita di ascolto psicologico online,...

Potrebbe interessarti