13.7 C
Comune di Monopoli
venerdì 23 Aprile 2021

I test Procleix UltrioPlex E e Procleix Babesia di Grifols hanno ottenuto il marchio CE

Da leggere

— Il test Procleix UltrioPlex E migliora la sicurezza del sangue rilevando la presenza di HIV-1, HIV-2, HBV, HCV ed HEV con un unico test simultaneo, migliorando l’efficienza complessiva del laboratorio 

— Il test Procleix Babesia rileva l’agente patogeno Babesia, responsabile di una delle cause più frequenti di infezioni non virali trasmesse tramite trasfusione 

— Il marchio CE per questi due test è un importante passo avanti per il portafoglio Grifols Procleix ed è un altro esempio dell’impegno dell’azienda nel campo della sicurezza delle trasfusioni 

BARCELLONA, Spagna, 25 marzo 2021 /PRNewswire/ — Grifols (MCE: GRF) (MCE: GRF.P) (NASDAQ: GRFS), leader mondiale nella produzione di medicinali derivati dal plasma e nello sviluppo di soluzioni diagnostiche innovative, ha annunciato oggi di aver ottenuto il marchio CE per i suoi test Procleix UltrioPlex E e Procleix Babesia. 

  

  

Il test Procleix UltrioPlex E è un test di rilevazione degli acidi nucleici (NAT) progettato per migliorare la sicurezza del sangue, rilevando la presenza di virus dell’immunodeficienza umana di tipo 1 (HIV-1) e di tipo 2 (HIV-2), epatite B (HBV), epatite C (HCV) ed epatite E (HEV) in un singolo test simultaneo su siero o su plasma umano. È stato rilasciato per la prima volta sul mercato in Giappone nell’agosto 2020 e rappresenta un progresso significativo nello snellimento delle operazioni di laboratorio per i test NAT, consentendo uno screening migliore dei virus in campioni di singoli donatori senza la necessità di ulteriori attrezzature. Il test Procleix UltrioPlex E aiuta inoltre a ridurre i rifiuti con rendimenti più elevati e maggior risparmio di tempo per il personale di laboratorio rispetto alle soluzioni di screening separate attualmente in uso. 

Il test Procleix Babesia rileva la Babesia, un parassita trasmesso dalle zecche, che infetta i globuli rossi dell’ospite ed è responsabile di una delle cause più frequenti di infezioni non virali trasmesse per trasfusione. È il primo test Procleix a utilizzare un campione di sangue intero e, soprattutto, a rilevare un parassita invece che un virus. Il rilevamento dell’RNA ribosomiale, presente in migliaia di copie per parassita, consente una sensibilità equivalente nei singoli campioni e nei lisati raggruppati. Lo screening del sangue intero donato per rilevare la presenza delle quattro specie di Babesia più comuni è attualmente richiesto in alcune zone degli Stati Uniti, dove questo agente patogeno rappresenta una grave minaccia per la sicurezza delle scorte di sangue. 

“Siamo entusiasti di annunciare che abbiamo ottenuto il marchio CE per altri due test della famiglia Procleix per lo screening di sangue e plasma, dimostrando il continuo impegno di Grifols nella sicurezza delle trasfusioni” ha dichiarato David Dew, Presidente della Diagnostic Commercial Division di Grifols. “La certificazione dei test Procleix UltrioPlex E e Procleix Babesia migliora la competitività del nostro portafoglio Procleix e consente alle banche del sangue in Europa di aumentare la sicurezza delle trasfusioni”. 

I test Procleix UltrioPlex E e Procleix Babesia saranno disponibili in tutti i mercati che accettano il marchio CE dopo l’adempimento degli obblighi di registrazione e notifica. 

Informazioni sul test Procleix UltrioPlex E  

Il test Procleix UltrioPlex E è un test di rilevazione degli acidi nucleici (NAT) che utilizza l’amplificazione mediata da trascrizione (TMA) per rilevare la presenza di sequenze di acido nucleico nel siero o plasma del sangue donato specifiche per i virus HIV-1, HIV-2, HBV, HCV e HEV. Data l’elevata sensibilità e specificità della tecnologia di amplificazione, è possibile individuare gli agenti patogeni specifici nelle prime fasi dell’infezione, contribuendo così a prevenire la trasfusione di sangue infetto, o di suoi componenti, anche quando il donatore non presenta sintomi e le tecniche di screening tradizionali non sono in grado di rilevare la presenza dell’agente patogeno o dei relativi anticorpi. Il test si basa sul Sistema Procleix Panther, uno strumento NAT completamente automatizzato lanciato da Grifols nel mercato dell’UE nel 2012 e attualmente ampiamente adottato nei laboratori a livello globale. 

Informazioni sul test Procleix Babesia  

Il test Procleix Babesia è un test di rilevazione degli acidi nucleici (NAT) che utilizza l’amplificazione mediata da trascrizione (TMA) per rilevare la presenza di specifiche sequenze di RNA ribosomiale di almeno quattro specie di parassiti Babesia clinicamente rilevanti (B. microti, B. duncani, B. divergens e B. venatorum) in campioni di sangue intero provenienti da donatori. Data l’elevata sensibilità e specificità della tecnologia di amplificazione, è possibile individuare gli agenti patogeni nelle prime fasi dell’infezione, contribuendo così a prevenire la trasfusione di sangue infetto, o di suoi componenti, anche quando il donatore non presenta sintomi e le tecniche di screening tradizionali non sono in grado di rilevare la presenza dell’agente patogeno o dei relativi anticorpi. Il test si basa sul Sistema Procleix Panther, uno strumento NAT completamente automatizzato lanciato da Grifols nel mercato dell’UE nel 2012 e ora ampiamente adottato nei laboratori a livello globale. 

Informazioni su Grifols 

Grifols è una multinazionale farmaceutica fondata a Barcellona nel 1909, impegnata a migliorare la salute e il benessere delle persone in tutto il mondo. Le sue quattro divisioni (Bioscience, Diagnostic, Hospital e Bio Supplies) sviluppano, producono e commercializzano soluzioni e servizi innovativi in oltre 100 Paesi. 

Pioniere nell’industria del plasma, Grifols gestisce una rete crescente di centri di donazione in tutto il mondo. Trasforma il plasma raccolto in medicinali essenziali per trattare condizioni croniche, rare e, a volte, pericolose per la vita. Come leader riconosciuto nella medicina trasfusionale, Grifols offre anche un portafoglio completo di soluzioni progettate per migliorare la sicurezza dalla donazione alla trasfusione. Inoltre, l’azienda fornisce strumenti, informazioni e servizi che permettono agli ospedali, alle farmacie e agli operatori sanitari di fornire in modo efficiente cure mediche esperte. 

Grifols, con quasi 24.000 dipendenti in 30 Paesi e regioni, è impegnata ad attuare un modello di business sostenibile che stabilisce lo standard per l’innovazione continua, la qualità, la sicurezza e la leadership etica. 

Nel 2020, l’impatto economico di Grifols nei suoi Paesi principali di attività è stato di 7,5 miliardi di euro. L’azienda ha inoltre generato 140.000 posti di lavoro, diretti e indiretti. 

Le azioni di classe A della società sono quotate nella Borsa spagnola, dove fanno parte dell’Ibex-35 (MCE: GRF). Le azioni di classe B senza diritto di voto di Grifols sono quotate nel Mercado Continuo (MCE: GRF.P) e nel NASDAQ statunitense tramite ADR (NASDAQ: GRFS). 

Per ulteriori informazioni, visitare il sito www.grifols.com. 

DICHIARAZIONE  DI ESCLUSIONE DI RESPONSABILITÀ 

I fatti e le cifre contenuti in questo rapporto che non si riferiscono a dati storici sono “proiezioni e ipotesi future”. Parole ed espressioni come “credere”, “sperare”, “anticipare”, “prevedere”, “aspettarsi”, “intendere”, “dovrebbe”, “cercherà di ottenere”, “si stima”, “futuro” ed espressioni simili, nella misura in cui si riferiscono al gruppo Grifols, sono usate per identificare proiezioni e supposizioni future. Queste espressioni riflettono i presupposti, le ipotesi, le aspettative e le previsioni della direzione al momento della stesura di questo rapporto, e queste sono soggette a una serie di fattori che fanno sì che i risultati effettivi possano essere sostanzialmente  diversi. I risultati futuri del gruppo Grifols potrebbero essere influenzati da eventi relativi alle proprie attività, come una carenza di forniture di materie prime per la fabbricazione dei suoi prodotti, l’apparizione di prodotti concorrenti sul mercato o cambiamenti al quadro normativo dei mercati in cui opera, tra gli altri. Alla data di compilazione di questo rapporto, il gruppo Grifols ha adottato le misure necessarie per mitigare il potenziale impatto di questi eventi. Grifols, S.A. non accetta alcun obbligo di riferire pubblicamente,  rivedere o aggiornare le proiezioni o ipotesi future per adattarle a eventi o circostanze successive alla data di stesura di questo rapporto, eccetto dove espressamente  richiesto dalle normative applicabili. Questo documento non costituisce un’offerta o un invito ad acquistare o sottoscrivere azioni in conformità con le disposizioni della seguente legislazione spagnola: Regio Decreto Legislativo 4/2015, del 23 ottobre, che approva il testo rifuso della Legge sul Mercato dei Titoli; Regio Decreto Legge 5/2005, dell’11 marzo e/o Regio Decreto 1310/2005, del 4 novembre, e qualsiasi normativa che sviluppi tale legislazione. Inoltre, questo documento non costituisce un’offerta di acquisto, vendita o scambio, o una richiesta di offerta di acquisto, vendita o scambio di titoli, o una richiesta di voto o approvazione in qualsiasi altra giurisdizione. Le informazioni incluse in questo documento non sono state verificate né esaminate dai revisori esterni del gruppo Grifols. 

Logo – https://mma.prnewswire.com/media/847347/Grifols_Logo.jpg
 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime news

Da startup a leader, per Barò Cosmetics +110% fatturato nel 2020 grazie a online

Essere green ed essere antesignani nell’uso della tecnologia porta buone cose: infatti Barò Cosmetics continua a crescere e registra...

Potrebbe interessarti