13.5 C
Comune di Monopoli
martedì 20 Aprile 2021

Fedez: “La nota grigia del Festival? Restare lontano dalla mia famiglia”

"La scelta dell'outfit? Un modo per sopperire all’assenza della mia famiglia qui"

Da leggere

Bruno Bellini
Bruno Bellini
Direttore Responsabile Lifestyleblog.it - Classe '81, da Monopoli (Bari) Dal 2015 partecipa al Festival di Sanremo come giornalista accreditato e componente della Giuria Stampa.

Fedez è senza dubbio tra i protagonisti di Sanremo 2021. Un personaggio spesso discusso (ingiustamente) ma con un’anima e un cuore d’oro. Lo ha dimostrato subito dopo l’esibizione, dove è emersa la sua sensibilità per un’emozione grande come quella del palco dell’Ariston.

Ma anche lontano dai riflettore Fedez ha mostrato di avere una bontà d’animo immensa, dando vita all’iniziativa in favore dei lavoratori dello spettacolo. Senza dimenticare la raccolta fondi per il Covid nel pieno periodo lockdown, insieme a sua moglie Chiara Ferragni.

In gara con Franesca Michielin, il rapper ha voluto portar con sé (seppur non fisicamente) la propria famiglia per questa importante esperienza. Sulla camicia indossata la prima sera erano impresse le iniziali dei nomi, compreso quello della prossima bimba in arrivo in casa “Ferragnez”.

Stesso outfit anche per il piccolo Leone, ormai “star” indiscussa delle stories di papà Federico e mamma Chiara: ormai un nipote acquisito per tutti i followers della coppia.

La scelta dello stile e la camicia con le iniziali dei nomi della tua famiglia: è stata una scelta per sentirla al tuo fianco in questa avventura? 

E’ stato un modo per sopperire all’assenza della mia famiglia qui. Ed è questa esperienza e quello che rimarrà a restare nei ricordi. E questa sarà un’ottima esperienza da raccontare quando saranno grandi, cresceranno e non avranno una memoria nitida rispetto a quello che il papa è andato a fare in questi giorni a Sanremo. Sarà un’ottima cosa che guardi nelle diapositive del weekend, per rispolverare i momenti belli della vita: è fatto per questo. L’unica nota grigia di questo Festival è restare lontano dalla mia famiglia: con loro sarebbe stata una settimana perfetta.

Tuo figlio Leone ha imparato a cantare il brano che porti in gara. Che emozione hai provato?

Leone la ascolta ormai da mesi, non l’ha imparata durante il festival. La sta ascoltando da un paio di mesi, il ritornello lo sa tutto. Sulle strofe ancora inciampa (sorride, ndr)

Come è vivere l’esperienza sanremese?

E’ un’esperienza totalmente nuova per me. Nonostante le restrizioni, i protocolli stringenti, l’atmosfera che si respira nel backstage è fantastica. Una boccata di normalità, incontrarsi con gli artisti, confrontarsi, scaricare l’ansia insieme, guardarci le esibizioni nei fantastici tv a tubo catodico nei camerini.

Ci siamo divertiti nella preparazione, salire sul palco: è stato qualcosa di più verosimile alla normalità che ho provato in quest’ultimo periodo. 

Era anni che non respiravo un’atmosfera simile, con altri artisti. Non ho mai suonato con un’orchestra così completa. Nonostante fosse vuoto il teatro, senti comunque l’energia dell’Ariston.

Come è nata la canzone? 

Io e Franci abbiamo scritto questa canzone senza pensare realmente a Sanremo. Dopo due esibizioni live da remoto ci siamo rimessi in contatto e abbiamo pensato di fare qualcosa di nuovo. Verso fine estate 2020, chiudendo il brano, abbiamo pensato la stessa cosa: partecipare al Festival. E abbiamo deciso di fare questa esperienza. 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime news

Grillo, Conte: “E’ sconvolto, ma non trascurare dolore ragazza e familiari”

Su Beppe Grillo e il video in cui difende il figlio Ciro interviene Giuseppe Conte. "Ho avuto modo di...

Potrebbe interessarti