10.5 C
Comune di Monopoli
giovedì 22 Aprile 2021

Covid, Luisa Bracci Laudiero (Cnr): “Vaccini sicuri, basta informazioni non corrette”

Da leggere

“Basta con le informazioni non corrette, i vaccini sono sicuri. E’ invece grave infettarsi con questo virus che ha provocato già solo in Italia 106mila decessi e ben 2,75 milioni di morti nel mondo”. A scandirlo, intervistata dall’Adnkronos, è la scienziata Luisa Bracci Laudiero, membro del Cnr Immunology Network e ricercatrice dell’Istituto di farmacologia traslazionale Cnr-Ift. “La paura verso i vaccini é scientificamente immotivata, istituzioni e media devono perciò lavorare insieme per spiegare al meglio ai cittadini come funzionano i vaccini, da cosa proteggono, quali sono i reali rischi – pochi – ed i reali benefici – molti – che possono comportare” aggiunge la scienziata, per anni nel team del Nobel Rita Levi Montalcini, che con il Consiglio Nazionale delle Ricerche, domani terrà l’incontro in diretta Facebook “#stampaEscienza… quasi amiche” per affrontare proprio questi temi. Questa iniziativa è
il secondo appuntamento che l’Ufficio Stampa del Cnr, con Marco Ferrazzoli, promuove per dare una

“informazione scientificamente valida a tutti mettendo a disposizione dell’opinione pubblica tutte le notevoli competenze dei ricercatori e degli scienziati del Consiglio nazionale delle Ricerche, in un momento storico di grande preoccupazione e emergenza sanitaria”. Nel corso dell’incontro di domani, Bracci Laudiero spiegherà quali sono le differenze tra i vari vaccini attualmente disponibili
“per proteggere i nostri cittadini anche dal ‘virus’ della disinformazione che sta davvero dilagando” taglia corto la scienziata.  

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime news

Spostamenti tra regioni gialle, pass verde: 26 aprile, cosa cambia

Spostamenti liberi tra regioni in zona gialla -che torna- dal 26 aprile, spostamenti con il pass verde covid anche...

Potrebbe interessarti