8.3 C
Comune di Monopoli
martedì 19 Gennaio 2021

Jalisse: Voglio emozionarmi ancora

Da leggere

Negramaro: dal 22 gennaio il nuovo singolo “La cura del tempo”

I Negramaro tornano in radio con un nuovo singolo “La cura del tempo” (Sugar Music). Si tratta del secondo brano estratto...

10 film per riprenderti dal Blue Monday, il giorno più triste dell’anno

Da Il lato positivo a cantando sotto la pioggia, fino al cinema di Bud Spencer e Terence Hill. 10...

Lifestyle Awards Auto 2021: i vincitori

Peugeot fa incetta di premi ai Lifestyle Awards Auto 2021. Circa 1800 votanti hanno preso parte al contest per...

Un nuovo lavoro discografico all’insegna delle emozioni attuali, vissute come artisti, genitori, coppia: così si presentano i Jalisse nel nuovo album dal titolo “Voglio emozionarmi ancora”, un lavoro nato nella loro mitica Casa Bottega Jalisse durante il lockdown. 

Fabio, come nasce questo lavoro? 

Nasce da tanta sperimentazione, amore, ,studio della voce di Alessandra, ricerca musicale. Lo abbiamo scritto, suonato, registrato, cantato, prodotto io e Alessandra.  E’ nato durante la chiusura che abbiamo subito tutti la scorsa primavera: lo descriverei come un viaggio nella vita vissuta da tutti noi, sono 10 tracce-emozioni che meritano davvero di essere ascoltate. 

Alessanrda, come lo definiresti? 

E’ un album ricercato ma non sperimentale, molto variegato nei colori, nelle sonorità, nei viaggi emozionali che scatursice. Ci rappresenta al 100% come artisti e come coppia. 

Ci sono dei pezzi che ti hanno coinvolta particolarmente? 

Sicuramente Immobile, canzone nata dai terribili fatti accaduti ai bambini di Bibiano, racconta la condizione dei genitori che hanno vissuto questa esperienza così sconvolgente. Speranza in un fiore  è invece dedicata ai nostri nonni che ci hanno lasciato, pilastro della nostra infanzia: quanti nonni ci hanno lasciato negli ultimi mesi nel silenzio più profondo. Poi ovviamente la canzone che da il titolo all’album che rappresenta a mio parere una parabola della mia vita artistica: rivedo me stessa, condivido le emozoni e il coraggio che dagli anni ’90 ad oggi mi ha sempre spinto a non mollare. 

La vittoria nel 1997 rappresenta quindi l’emozione più grande? 

Ha segnato una svolta senza ritorno nel bene e nel male. Non la dimenticherò ma, anche se in questi lunghi anni ho avuto il piacere di condividere tanti altre soddisfazioni artistiche. 

Fabio, dove nascono le tue canzoni? 

Nascono attingendo dalla vita quotidiana e condividendo ogni passo con Alessandra: sono un artigiano della musica, amo curare i dettagli, cesellare la ricerca musicale, vocale e strumentale. Magari nascono nel mezzo della notte, dato che non sono come Alessandra che dorme come un sasso!

Alessandra, sono passati più di 20 anni da Fiumi di parole, ma la tua voce resta perfetta:  qualche segreto, anche della tua forma fisica? 

La voce va curata con disciplina e attenzione. In questi anni l’ho costantemente allenata e ho cercato di vivere una vita senza eccessi, a partire da 8 ore di sonno rigoroso. Quando dormo, dormo! 

Quando risale l’ultimo lavoro in studio? 

(Alessandra) Al 2009, anche se sono usciti diversi singoli nel frattempo come i recenti Ora vivo, Cavallo Bianco e Non avere paura di chiamarlo amore con la mitica metal band I Teodasia. Abbiamo lavorato tanto in questi anni e in modo molto eterogeneo, dalla televisione al talent, dai concerti al teatro, dalla musica nelle scuole alle tournée all’estero. In realtà non siamo cambiati, abbiamo fatto un percorso di evoluzione artistica coerente con noi stessi, basti pensare che il nostro primo album Il cerchio magico del mondo era praticamente album new age! Siamo stati coraggiosi a sperimentare. 

Parallelamente alla musica avete sviluppato anche tante iniziative social

(Fabio)- Si, abbiamo sviluppato diversi progetti sui social, grazie anche alle nostre straordinarie “tribù Jalisse”. Il tutto è partito ovviamente durante il lockdown con le dirette in streaming nella  #casabottegajalisse che stiamo proseguendo il giovedì sera con tanti ospiti e storie di vita italiana. Poi abbiamo dato vita a #localidautore, un format radiofonico presente in oltre 40 emittenti radiofoniche.

Con tutte questa attività social abbiamo davvero condiviso… fiumi di parole!

Articolo precedenteTapiro d’oro a Bianca Berlinguer
Articolo successivoL’intervista a Genise

Ultime news

La Mazda CX-5 2021: tutte le caratteristiche

Mazda Motor Italia annuncia la versione 2021 della CX-5, SUV elegante, spazioso e dinamico della Casa di Hiroshima. L’ultima evoluzione della CX-5 si distingue dal...

Potrebbe interessarti