4.9 C
Comune di Monopoli
sabato 16 Gennaio 2021

Samsung è all’opera su una fotocamera da 600 megapixel

Da leggere

Serena Rossi è “Mina Settembre”

Mina Settembre è un dramedy sentimentale ambientato a Napoli, che ha per protagonista un’assistente sociale alla continua ricerca di...

Quelli che il calcio: ospiti Stefano De Martino e Fiona May

Nuovo appuntamento, domenica 17 gennaio alle 14 su Rai2, con “Quelli che il calcio”. Tra gli ospiti in studio:...

Linea Verde: la puntata del 17 gennaio

Linea Verde nel suo viaggio al centro del buono e del bello d’Italia domenica 17 gennaio, alle 12.20 su...

Il mondo dei cosiddetti “camera phone”, ovvero i dispositivi in grado di fornire prestazioni molto superiori alla media per quanto riguarda fotografia e riprese video, continua ad essere in continuo fermento. 

Non è un mistero che tutti i principali social network facciano leva su immagini, selfie e video clip più che mai: il Web vive di racconti fotografici delle nostre giornate, e di conseguenza i produttori di smartphone si sono adeguati alle richieste degli utenti, lanciando top di gamma sempre più sofisticati dal punto di vista della configurazione multimediale.

Le novità di Samsung

Samsung, da sempre innovatrice in questo campo, vuole chiaramente mantenere la sua leadership già affermata, e sembra essere al lavoro su una nuova famiglia di obiettivi fotografici capaci di cambiare definitivamente le regole del gioco: come suggerito dal responsabile dello sviluppo sensori Yongin Park, il brand coreano vuole varcare la soglia dei 600 megapixel entro pochi anni.

Un’affermazione veramente ragguardevole, se si considera che l’ultimo sensore top di gamma (Isocell HM2) lanciato pochi mesi fa ha raggiunto l’obiettivo di ridurre il formato dei pixel a 0.7 μm, fornendo agli apparecchi Samsung una precisione notevole ma ancora distante da uno standard così estremo come i 600 MP.

Gli ostacoli da superare, come possiamo immaginare, sono parecchi: si parte dallo spessore dello smartphone che ospiterà il sensore ultra-tecnologico di Samsung, che per esigenze tecniche dovrebbe occupare circa 2,2 cm; una cifra effettivamente alta in un mondo di dispositivi ultra-sottili. 

Un ulteriore problema è costituito dalla necessità di un processore particolarmente avanzato a livello hardware, capace di gestire un comparto fotografico evoluto, ancora non disponibile tra i system on a chip attuali.

Nel frattempo, mentre prosegue la ricerca sul sensore ultrasensibile, possiamo “consolarci” aspettando l’arrivo di Samsung Galaxy S21, che molto probabilmente installerà una fotocamera da ben 108 MP: un altro record si profila all’orizzonte per la casa coreana?

Ultime news

Gli ospiti della seconda puntata di C’è Posta per te

Dopo lo strepitoso successo d’esordio della scorsa settimana, domani, sabato 16 gennaio, in prima serata su Canale5, l’appuntamento è...

Potrebbe interessarti