1.8 C
Comune di Monopoli
martedì 19 Gennaio 2021

Il drink FAUVE di Simone Mina

Da leggere

Lifestyle Awards Auto 2021: i vincitori

Peugeot fa incetta di premi ai Lifestyle Awards Auto 2021. Circa 1800 votanti hanno preso parte al contest per...

Sicilia: una terra ricca di cultura e ottimo cibo

La Sicilia è una delle regioni più importanti d’Italia dal punto di vista culturale. Non a caso migliaia di...

Grande Fratello Vip: la puntata del 18 gennaio

Domani, lunedì 18 gennaio, in prima serata su Canale 5 nuovo appuntamento con “Grande Fratello Vip”, il reality show prodotto da Endemol Shine Italy e...

Oggi vi proponiamo il drink FAUVE, di Simone Mina bar manager di Ch 18 87 di Roma.

INGREDIENTI:

6 cl Ramsbury Gin
0,5 cl sciroppo di patchouli
6 gocce di tintura salina
1 dash gocce essenziali di China Sarandrea
1,5 cl Holy Smoke syrup home made
Vaporizzazione di Vermouth di Neroli (Vermouth dry ai fiori d’arancio)

Bicchiere
: Old Fashioned
Garnish: peel di limone

PREPARAZIONE:

Con la tecnica del build over ice, versare in un bicchiere Old Fashioned gli sciroppi tra cui l’home made Holy Smoke (preparato con 1 parte di sciroppo di incenso e 1 parte di sciroppo di tè nero cinese Lapsang Souchong) , la tintura salina e le gocce essenziali. Aggiungere i primi 3 cl di Ramsbury Gin e colmare il bicchiere di ghiaccio. Con l’aiuto di un bar spoon, mescolare gli ingredienti per circa trenta secondi e, una volta raffreddato e diluito, aggiungere gli altri 3cl di Ramsbury Gin e ripetere l’operazione. Guarnire il drink con una scorza di limone, avendo cura di spargerne gli oli essenziali sulla superficie e servire on the rocks.

IL DRINK:

Il cocktail Fauvre è un’anticipazione di ‘Scent‘ il nuovo progetto del Ch 18 87 di Roma – da tempo nella Guida BlueBlazer ai migliori cocktail bar d’Italia – in cui la miscelazione dialoga con la grammatica della profumeria. Progetto nel quale i cocktail risulteranno dei veri e propri ‘profumi da bere’. Il tutto utilizzando il Ramsbury Gin, richiamandone le note agrumate e morbide date anche dalle mele cotogne coltivate nelle tenute Ramsbury che dominano le colline del Wiltshire, tra Londra e Cardiff. Il limpido e incontaminato fiume Kennet dona l’acqua che viene usata in distilleria e per l’allevamento di animali da fattoria. Al processo che realizza l’alcol puro dalla pregiata varietà di grano Horatio, si aggiungono altre fasi produttive con 9 componenti botaniche: ginepro, mela cotogna, coriandolo, angelica, radice dell’iris (giaggiolo), liquirizia, limone, arancia e cannella. Queste sono distillate insieme con alambicco tradizionale per gin in rame. Alla degustazione neat di questo gin, distribuito in Italia da Rinaldi1957, il ginepro si infonde delicatamente con i sentori erbacei e fruttati della mela cotogna per un aroma equilibrato e complesso.

Ultime news

Alessandro Borghese 4 ristoranti: la puntata del 19 gennaio

Questa settimana chef Alessandro Borghese approda nella Food Valley, nella zona di Parma. La settima tappa, in onda su Sky e NOW TV, di ALESSANDRO BORGHESE...

Potrebbe interessarti