10.6 C
Comune di Monopoli
lunedì 25 Gennaio 2021

C’è Posta per Te torna il 9 gennaio 2021

Da leggere

Lifestyle Awards Musica 2021: i vincitori

Ed eccoci ad annuciare i vincitori dei Lifestyle Awards Musica 2021. Manca il PREMIO WEB che sarà aperto nei...

Godzilla vs. Kong: il primo trailer ufficiale

Guarda il trailer ufficiale di Godzilla vs. Kong, quarto capitolo del Monsterverse con ptrotagonisti i due Titani: chi vincerà?

10 film in uscita nel 2021 da non perdere

Siamo onesti, il 2020 non è stato un anno facile per il cinema. Le sale chiuse per l'emergenza COVID...

Ricomincia la grande saga di “C’è Posta per Te”, l’unico programma tv che, dopo ventuno anni di programmazione e 23 edizioni all’attivo, resta un atteso evento capace di catalizzare l’attenzione del pubblico a casa e di confermarsi ogni anno lo show più amato della tv.

Il format

Lo straordinario successo di questo format si spiega forse per due ingredienti principali: le storie e le persone. Diverse tipologie di storie: storie difficili che possono aver causato molta sofferenza, storie delicate, storie spensierate che portano gioia e allegria. Dalle vicende di amori perduti, alle lunghe lontananze da un familiare, dai dissapori di coppia, ai primi amori mai dimenticati, sono storie che ci portano sempre a riflettere sui rapporti umani spesso complicati e su come sia importante nei confronti di una persona cara riuscire a fare dei gesti d’amore, perdonare, dare una seconda chance.

E se nel corso degli anni non si è riusciti ad avere questa chance, ci si prova con l’aiuto di Maria De Filippi, importante mediatrice determinante per dare una svolta alle proprie vicende di cuore.

La conduttrice e ideatrice del format svolge un ruolo insostituibile. Attraverso una straordinaria capacità di ascolto la De Filippi cerca di capire le vere ragioni che hanno portato alla frattura, al silenzio per poi trovare una soluzione nelle ingarbugliate vicende. Riconosciuta da tutti la sua straordinaria abilità di storyteller, Maria ha fatto del racconto il suo marchio di fabbrica. Un racconto che si sviluppa in tutti i suoi programmi, che in questo format trova la sua più completa e felice realizzazione.

A “C’è Posta per Te” Maria De Filippi riesce infatti a tenere incollati allo schermo milioni di telespettatori proprio con la forza del suo racconto esposto (attraversando lo studio da destra a sinistra e viceversa) come se ogni vicenda raccontata appartenesse anche a lei e a chi l’ascolta.

E’ Maria che conosce e incontra le persone che scrivono (non incontra mai prima i destinatari della posta … ma solo direttamente in studio) e capisce le motivazioni che li hanno portati a scrivere, a chiedere il suo aiuto.

In studio, dove mittente e destinatario sono separati da una grande e simbolica busta, Maria dà forma alle parole non dette, dà voce a chi da tempo le ha perse o a chi non riesce più a esprimere i propri sentimenti perché troppo ferito o molto emozionato.

Maria, attraverso le parole e piccoli ma significativi gesti cerca di mediare una situazione sentimentale complicata portando i protagonisti a dire ciò che hanno nel profondo del cuore, ciò che davvero li addolora o li emoziona in queste storie di tutti i giorni e di tutti noi, che non si riescono ad affrontare, dipanare e risolvere.

Ma a “C’è Posta Per Te” trovano spazio anche le storie simpatiche e giocose quando a scrivere al programma sono persone adulte alla ricerca di un primo amore che gli aveva fatto battere il cuore (vissuto magari 50 anni prima). E poi… le sorprese ad un genitore, ad un figlio ad una persona amata che merita la tua gratitudine e a cui vuoi dedicare una gioia speciale dove vengono coinvolti a sorpresa i loro beniamini del cinema, della televisione, dello sport e della politica.

Gli ospiti svestiti i loro panni da “star”, mostrano un aspetto che non si conosce, si mettono in gioco in prima persona per regalare attimi indimenticabili attraverso parole di conforto ma anche gesti concreti che possono aiutare in un momento di difficoltà.

Per i telespettatori e il pubblico in studio sentire le storie raccontate nel people show significa rivedere un pezzo della propria vita, immedesimarsi ed  emozionarsi.

I postini di C’è posta per te

A recapitare la posta, i quattro postini: Gianfranco Apicerni, Marcello Mordino, Chiara Carcano e Andrea Offredi che in sella alle biciclette girano in lungo e in largo l’Italia e l’estero.

Il format prevede, infatti, che un mittente spedisca una lettera ad un destinatario che deciderà se accettare o meno l’invito al programma, senza sapere (o forse immaginandolo) chi ha spedito la missiva e perché.

Solo il destinatario può scegliere se togliere la busta che lo separa dal mittente e riabbracciarlo, oppure decidere di lasciarla chiusa e non riaprire il dialogo.

Chi ha preso parte a C’è Posta per te: le celebrities

In questi anni tra le numerose celebrities che hanno reso speciale una sorpresa, impossibile non citare tra gli altri le grandi star di Hollywood Julia Roberts, Richard Gere, Sean Penn, Johnny Depp, Jude Law, Charlize Theron, Bradley Cooper, Owen Wilson, Keanu Reeves, Orlando Bloom, Chris Hemsworth, John Travolta, Robert De Niro, Dustin Hoffman, Matthew McConaughey, Gerard Butler, Patrick Dempsey, Andy Garcia e Antonio Banderas; l’icona del cinema italiano Sophia Loren;  e poi… Beppe Fiorello, Giulia Michelini, Marco Bocci, Claudio Amendola, Gabriel Garko, Luca Argentero, Giorgio Panariello, Leonardo Pieraccioni; i grandi protagonisti del piccolo schermo Gerry Scotti, Paolo Bonolis, Carlo Conti, Mara Venier, Luciana Littizzetto, Ezio Greggio e Enzo Iacchetti, Pio e Amedeo, Belen Rodriguez; le stelle della musica  Ricky Martin, Tiziano Ferro, J-Ax e Emma Marrone, Fedez, Albano e Romina, Massimo Ranieri, Elisa, Alessandro Amoroso;i campioni mondiali del calcio Cristiano Ronaldo, Zlatan Ibrahimovic, Francesco Totti, Roberto Baggio, Alex Del Piero, Gonzalo Higuain, Gennaro Gattuso, Mauro Icardi, Andriy Shevchenko, Mario Balotelli, Ciro Immobile, Giorgio Chiellini, Leonardo Bonucci e Andrea Barzagli senza dimenticare ipolitici che hanno svestito i panni istituzionali per divertirsi e emozionarsi, come Matteo Salvini  e Piero Fassino.

Il programma ideato da Maria De Filippi e Alberto Silvestri è scritto con Lucia Chiorrini eprodotto da Fascino P.g.t. per Mediaset.

Nota: l’idea del programma nasce nel 1999 anni da un incontro avvenuto a Roma tra Maria De Filippi e l’ex Ministro dell’Istruzione Luigi Berlinguer.

Sulle scale del Ministero due ragazzi si avvicinano a Maria e le chiedono di recapitare un messaggio al Ministro Berlinguer…il resto è storia.

Ultime news

Il grande cuore di Aviva Wines, spunta un’iniziativa solidale con Fedez

Una storia a lieto fine. Una storia che strizza l’occhio alla solidarietà. Ma, soprattutto, una storia che parla italiano....

Potrebbe interessarti