9.1 C
Comune di Monopoli
sabato 23 Gennaio 2021

Shalana Santana: “il sogno di fare l’attrice coltivato sin dall’infanzia”

Da leggere

10 film in uscita nel 2021 da non perdere

Siamo onesti, il 2020 non è stato un anno facile per il cinema. Le sale chiuse per l'emergenza COVID...

Elisa Isoardi: “Salvini? L’ho amato tantissimo”

Elisa Isoardi,ospite domani in esclusiva a Verissimo, racconta la sua esperienza nel 2018 alla conduzione de ‘La prova del cuoco’ coincisa con...

C’è Posta per te: le anticipazioni della puntata del 23 gennaio

Prosegue l’appuntamento per eccellenza del sabato in Tv: sabato 23 gennaio in prima serata su Canale 5 terzo rendez...

Shalana Santana è un’attrice di una bellezza disarmante.

Quando la raggiungiamo telefonicamente per l’intervista che troverete qui sotto è un’esplosione di vitalità.

Come la sua Napoli dove vive e la sua Brasilia, città d’origine in Brasile, dove ha mosso i primi passi da modella e dove ha iniziato a coltivare la sua passione per la recitazione oggi diventato il suo mestiere.

La vedremo nella serie L’Alligatore su Rai2 dal 25 novembre al fianco di Matteo Martari per la regia di Daniele Vicari ed Emanuele Scaringi e prossimamente nella commedia Free di Fabrizio Maria Cortese

Noi di Lifestyleblog.it vi proponiamo la bella chiacchierata con l’attrice Shalana Santana.

Shalana, se dovessi raccontare in poche battute il tuo percorso di formazione come lo riassumeresti?

Tanta osservazione. Mi piace osservare la gente intorno a me, per le strade, nei mezzi pubblici, mentre lavorano. Trascorro molto tempo a vedere film, leggere e a seguire le prove teatrali del mio compagno: sono tutte forme di apprendimento e formazione per me
Ho studiato tanto anche la teoria, ma sono sicura che niente ti insegna più del set, dove imparo il più possibile dai miei colleghi, dai registi, direttori della fotografia, insomma di tutti quelli che lavorano in questo mondo e hanno più esperienza di me. Ma il lavoro più difficile è stato quello di far uscire tutte le emozioni che porto dentro ma che la mia enorme timidezza ha sempre bloccato. Pian pian sto vincendo questo ostacolo.

Un’infanzia nelle favelas e la ritrovata serenità nei quartieri di Napoli, c’è un file rouge comune?

Ci sono tante similitudini tra il Brasile e Napoli e mi trovo benissimo nella mia Napoli. Non riesco nemmeno ad immaginare la mia vita lontana da qui. La mia infanzia molto umile nel sobborgo di Brasilia mi ha fatto solo diventare una persona estremamente riconoscente di ogni piccolo lusso che ho oggi e mi sento molto grata ad essa per la serenità raggiunta oggi nella mia Napoli.

Shalana Santana

Quando hai capito che la tua passione per la moda era stata sostituita dal fuoco sacro della recitazione?

Ho sempre avuto la recitazione dentro di me…la moda è stata il mezzo che ho avuto per raggiungere il mio sogno italiano! Ho molto rispetto per la moda e per chi ci lavora, non solo mi ha permesso di sopravvivere e di aiutare la mia famiglia ma mi ha anche insegnato tanto! Mi ha insegnato da giovane a gestire me stessa, i miei guadagni, la mia vita in un periodo della vita in cui la maggior parte delle ragazze e ragazzi sono ancora sotto il tetto di mamma e papà. Ha rafforzato ancora di più la mia idea di indipendenza personale. Ma devo ammettere che da bambina non ho mai sognato di fare la modella…volevo fare l’attrice!

Dal 18 novembre su Rai play sarai tra i protagonista della serie L’Alligatore per Rai due, di che progetto si tratta?

Sono molto fiera di parlarvi della serie L’Alligatore, tratta dai libri gialli di Massimo Carlotto con la regia di Daniele Vicari e Emanuele Scaringi.
Che dire è stato faticosamente bellissimo ed ho messo anima e corpo in questo progetto in cui tutti hanno creduto fortemente. Quando ho ricevuto la telefonata del mio agente dicendomi che avevo preso la parte, dopo un solo provino, mi sono emozionata tantissimo. Ho sempre ammirato il lavoro di Vicari e non ci potevo credere che avrei lavorato con lui. La serie racconta le avventura di Marco Buratti, detto Alligatore, detective privato molto affascinante che porterà in giro i telespettatori a risolvere casi molto complessi.

Come definiresti il tuo personaggio di Marielita e come interagisce nella storia?

Marielita è una botanica, che lavora al Orto Botanico di Padova. Molto indipendente, decisa, sa bene cosa vuole e legatissima a Marco Buratti. Gli darà una mano a risolvere i casi insieme a Rossini e Max. I quattro sono molto legati.

Al cinema prossimamente sarai protagonista del film Free, una commedia spensierata che ruolo interpreti ?

Free è un film a cui ci tengo molto e ho bellissimi ricordi
Era in programma l’ uscita al cinema il 12 novembre ma è stato anche lui vittima di questo orribile incubo che stiamo vivendo tutti, pertanto l’uscita è slittata a data da definire.

Racconta la storia di un gruppo di anziani, guidati da Sandra Milo, che scappano da una casa di riposo verso la Puglia alla ricerca di amore e avventura. Una commedia raffinata, dai toni malinconici e riflessivi. Davvero spero di poter andare al cinema a vedere Free.

Ultime news

Che tempo che Fa: ospiti e anticipazioni (24 gennaio)

Domenica 24 gennaio su Rai3 a partire dalle 20.00, nuovo appuntamento con Che Tempo Che Fa di Fabio Fazio, con Luciana Littizzetto, Filippa Lagerbåck, Enrico Brignano, Mago...

Potrebbe interessarti