3.1 C
Comune di Monopoli
sabato 16 Gennaio 2021

iOS 14, scoperto il primo bug su iPhone

Da leggere

Serena Rossi è “Mina Settembre”

Mina Settembre è un dramedy sentimentale ambientato a Napoli, che ha per protagonista un’assistente sociale alla continua ricerca di...

Quelli che il calcio: ospiti Stefano De Martino e Fiona May

Nuovo appuntamento, domenica 17 gennaio alle 14 su Rai2, con “Quelli che il calcio”. Tra gli ospiti in studio:...

Linea Verde: la puntata del 17 gennaio

Linea Verde nel suo viaggio al centro del buono e del bello d’Italia domenica 17 gennaio, alle 12.20 su...

Il nuovissimo sistema operativo di casa Apple è stato lanciato da pochi giorni, e come potevamo facilmente prevedere ha riscosso il successo sperato.

Una popolarità dovuta all’introduzione di miglioramenti software particolari quali i widget, del tutto simili a quelli che troviamo su Android e per lungo tempo invidiati dai fan della Mela.

Nonostante le accortezze prese per diventare un sistema operativo sempre più flessibile, però, iOS 14 non è esente da bug.

Il primo di essi è stato scoperto a qualche ora dal lancio, e si tratterebbe di un comportamento piuttosto fastidioso da parte del client di posta elettronica e del browser: entrambi verrebbero resettati alle impostazioni di fabbrica ad ogni riavvio di iPhone, ignorando le nostre personalizzazioni.

Un bug iOS 14 che va a colpire proprio dove Apple aveva deciso di concedere maggiore libertà agli utenti, permettendo di impostare client mail e browser differenti dal conosciutissimo Safari e dall’app Mail. Al momento non sembra esserci soluzione al problema: anche scegliendo software diversi (esempio: Chrome e Outlook), al riavvio ritroveremo le app originali Apple come scelta di default.

Alla radice di questa svista sembrerebbe esserci un lancio fin troppo anticipato di iOS 14 da parte della casa di Cupertino: 24 ore dopo l’annuncio ufficiale, il sistema operativo era già disponibile, evento che ha creato non poca confusione agli sviluppatori, che non hanno avuto sufficiente tempo per implementare i cambiamenti promessi a livello di gestione app in maniera efficace.

Il bug, infine, non sembra dipendere da app di terzi non compatibili con i parametri del nuovo iOS, bensì dal modo in cui l’OS si interfaccia ad esse: le segnalazioni in questo momento stanno fioccando e la Mela conta di risolvere il problema quanto prima possibile, donando stabilità a un sistema già lodato per la nuova interfaccia grafica e il sistema di risparmio batteria notevolmente migliorato.

Ultime news

Domenica in: ospiti e anticipazioni della puntata del 17 gennaio

La 19^ puntata di ‘Domenica In’, in onda domenica 17 gennaio, in diretta dagli Studi ‘Fabrizio Frizzi’ di Roma...

Potrebbe interessarti