Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Lifestyle

Partecipazione a un concorso: perché scegliere un valido corso di preparazione

corso di preparazione - Partecipazione a un concorso: perché scegliere un valido corso di preparazione

I concorsi rappresentano un momento fondamentale, e alle volte decisivo, nella vita dei ognuno, in particolare nella vita dei giuristi.

Sebbene uno studente e/o un laureato in Giurisprudenza sia abituato sin dal primo anno a studiare seriamente, nel momento in cui si iscrive a un concorso pubblico, sa che deve investire ogni sua energia nella sua preparazione.

La preparazione a un concorso non è una passeggiata: se si dà uno sguardo ai programmi, ci si renderà conto che questi sono corposi, pressoché infiniti, ma spesso non ben delineati.

Sembra (e molte volte è così) che si debba essere preparati su tutto lo scibile umano. Purtroppo o per fortuna, prepararsi su tutto il sapere del Vecchio e del Nuovo mondo è impossibile, pertanto bisogna capire come ottimizzare il tempo e le risorse a disposizione. In particolar modo, è necessario (cercare di) mantenere la calma e rimanere concentrati e focalizzati, sebbene la paura e l’ansia spesso possano farla da padrone. Se si riesce a non farsi assalire dalla catastrofizzazione lo studio risulterà sicuramente molto più produttivo. Un ottimo modo per rendere proficuo il proprio studio è quello di scegliere i giusti manuali/materiali e trovare un corso di preparazione specifico che sia costruito sul programma e che permetta al candidato di centrare i nuclei fondamentali di ogni punto dello stesso, fornendo un metodo di studio ottimale e tarato sul concorso e sulle prove. Vediamo insieme cosa valutare nella scelta del corso di preparazione.

Corsi di preparazione: come sceglierli e perché

Avremo tutti notato che per ogni concorso esiste una lunga lista di corsi di preparazione. Ognuno di questi ha dei pro e dei contro, delle caratteristiche positive che lo rendono ottimale e degli aspetti negativi che potrebbero farcelo scartare. Ipoteticamente, ogni corso di preparazione potrebbe fare al caso nostro per alcuni aspetti, mentre lasciare un po’ perplessi su altri. Come capire qual è il miglior corso di preparazione per il concorso che stiamo preparando? Una risposta univoca non esiste, ma sicuramente si possono delineare dei parametri che ci fanno propendere per uno che per un altro.

  1. Innanzitutto, il corso di preparazione deve essere esaustivo e toccare tutti i punti del programma collegato al bando di concorso. Un corso che predilige dei punti e ne riassume drasticamente altri potrebbe non essere la scelta migliore, perché non sappiamo quali domande ci capiteranno durante la prova. Il corso deve essere portato avanti in modo completo, chiaro e lineare. Un esempio valido potrebbero essere i corsi di preparazione ai concorsi in ambito giuridico di Giappichelli, editore che da anni è un punto di riferimento nel mondo del diritto e che combina magistralmente teoria, pratica e buone prassi;
  2. Il corso deve prevedere sia dei momenti teorici sia dei momenti incentrati sulle esercitazioni: unire teoria e pratica è fondamentale per apprendere e per prepararsi al meglio a quello che si dovrà affrontare in sede di esame;
  3. Le esercitazioni devono essere tarate sulle prove e prendere spunto dai concorsi precedenti; inoltre, devono prevedere una correzione non soltanto collettiva, ma anche e soprattutto individuale in modo che il corsista abbia il modo di confrontarsi col formatore;
  4. I docenti formatori devono essere sempre a disposizione del corsista: i dubbi potrebbero essere tanti e il confronto è un ottimo aiuto nel processo di apprendimento;
  5. Bisogna prestare attenzione alla spiegazione dettagliata dei materiali che verranno forniti. Visto che non si ha il tempo materiale per prepararsi su tomi su tomi, il corso deve fornire slide, materiale delle lezioni e/o delle videolezioni, schemi, compendi e possibilmente file audio o registrazioni delle lezioni in modo che il corsista posso rivedere/riascoltare gli interventi senza impazzire a prendere appunti. Inoltre, il materiale deve essere soprattutto di qualità e ottimizzato in vista dello studio che si deve portare avanti;
  6. Non dimenticare di prendersi del tempo per valutare ciò che viene offerto e le tempistiche presentate: da preferire un corso intensivo dilazionato sulla medio-lunga durata in modo da accompagnare effettivamente il corsista.

Per riepilogare: determinazione, volontà di ferro, pazienza, ottimizzazione del tempo e strumenti giusti!

egidio
Scritto da

gozzovigliando - Partecipazione a un concorso: perché scegliere un valido corso di preparazione

Potrebbe interessarti...

Lifestyle

Una delle grandi passioni degli uomini ma a dire la verità anche di molte donne è senza dubbio quella degli orologi. Da sempre questo oggetto...

Lifestyle

Halloween si avvicina ed è tempo di pensare ai preparativi per la festa più spaventevole dell’anno. Indipendentemente dal nostro programma per la serata, che...

Lifestyle

Smettere di fumare sigarette. É questo il tarlo di moltissime persone che razionalmente si rendono conto dei rischi e sicuramente conoscono i possibili danni...

Lifestyle

La confusione sulle date, la caccia all’affare, l’attenzione verso specifici brand. È la fotografia delle ultime settimane scattata da AvantGrade.com, agenzia di digital marketing che ha...