6.1 C
Comune di Monopoli
lunedì 1 Marzo 2021

La Storia infinita, il nuovo singolo dei Pinguini Tattici Nucleari

Da leggere

Golden Globe 2021, ‘Nomaland’ Miglior film

E' 'Nomaland' di Chloe Zhao il Miglior film drammatico della 78esima edizione dei Golden Globes. Una vittoria storica perché...

Ernesto Assante e Gino Castaldo scrivono la prima biografia di Lucio Dalla

Un libro su Lucio Dalla edito da Mondadori. Un racconto dettagliato della vita artistica e personale scritto da Ernesto...

Al Bano sorprende tutti dalla Venier: “Loredana madre perfetta, ma vorrei facessero pace”

“Mettiamoci seduti e facciamo pace”: Al Bano Carrisi vuole riunire la sua famiglia (allargata). Vuole tornare a sorridere con...

Uscirà il 28 agosto La Storia Infinita, il nuovo atteso singolo di Pinguini Tattici Nucleari.

Brano che arriva dopo un semestre ricco di enormi successi, dal podio alla 70sima edizione del Festival di Sanremo ai primi posti delle classifiche radio e di vendita fino ai numerosi Dischi D’Oro e di Platino.

E se non ci fosse l’estate, con le tipiche emozioni che la accompagnano? Se non ci fossero gli ombrelloni aperti, le corse contro le onde, i pic-nic in montagna?” 

Ecco le domande che hanno portato alla nascita del nuovo singolo dei PTN, La Storia Infinita.

“Una canzone che immagina un’ipotetica estate che non c’è, che manca. E la sua mancanza porta a rifugiarsi nelle emozioni del passato, nei ricordi di quel che è stato, perdendosi nelle memorie ma allo stesso tempo imparando a godersi quel che c’è, attimo dopo attimo”.

Un brano sentito, ricco di citazioni del passato riviste in chiave moderna. 

“Penso che sia bello che le grandi opere d’arte, i grandi classici, non muoiano mai ma si rinnovino di generazione in generazione, dandogli un senso che profuma di immortalità.” 

Dice Riccardo Zanotti, leader della band.

“E così è nella vita, ci sono estati del nostro passato che sono rimaste dentro di noi come opere d’arte, che non smettono di esistere e che continuano a rinnovarsi mentre noi cambiamo. Magari quando avremo ottant’anni le ricorderemo in modo diverso, ma resteranno vive, vivide e bellissime”.

Ultime news

Variante inglese Covid, Galli: “Forse infetta oltre 1,5 metri”

"Un 37 o 40% in più di capacità di trasmissione", dato indicato dall'Istituto superiore della sanità per la variante...

Potrebbe interessarti