13.5 C
Comune di Monopoli
martedì 20 Aprile 2021

Google Chrome, una soluzione ai problemi di RAM

Da leggere

Google Chrome continua ad essere uno dei browser più amati dal pubblico, nonostante le sue abitudini piuttosto “voraci” in termini di consumo della memoria RAM. Da anni, gli utenti sono alla ricerca di una soluzione definitiva al problema, che potrebbe arrivare in maniera del tutto inaspettata a partire dal prossimo aggiornamento Windows 10.

Il sistema operativo di casa Microsoft è infatti pronto a dare “una spinta”, in termini di prestazioni complessive e velocità di caricamento, a molti programmi della suite Office così come di alcuni popolari software di terze parti, tra cui figura appunto Google Chrome. A pensarci sarà una nuova funzione, chiamata Segment Heap, che interviene sul funzionamento della memoria RAM incentivando la sua ottimizzazione.

Segment Heap è dedicata a ridurre l’impatto di software particolarmente pesanti, e utilizzare come banco di prova Chrome è una mossa senz’altro azzeccata: Microsoft Edge condivide con esso parte del codice sorgente (essendo fondato sul progetto Chromium), e presenta diversi punti in comune in termini di architettura. 

Se siamo utenti Google Chrome, sappiamo bene quale sia l’impatto dell’applicazione sulla RAM non appena apriamo qualche tab in più rispetto alle solite: i benchmark dimostrano che così facendo è possibile usare fino al 50% della RAM disponibile, una cifra esorbitante anche per configurazioni hardware particolarmente ricche di memoria volatile.

I primi test della nuova funzione, però, hanno dimostrato che è possibile abbattere fino al 30% del consumo complessivo: un risultato decisamente promettente, considerando che Google è ancora all’opera assieme a Microsoft per implementare Segment Heap in maniera efficiente su Chrome. 

C’è quindi la possibilità che le abitudini di navigazione web di chi è utente dei due browser possano migliorare sensibilmente, in attesa di un aggiornamento parallelo che renda la vita più semplice anche a chi usa Opera o Firefox, per quanto siano applicazioni meno avide di risorse: arriverà durante l’anno?

 

Ultime news

One of the Largest Efforts to Protect the Planet’s Ocean Underway

Blue Nature Alliance partners to protect 18 million square kilometers of ocean globally over five years ARLINGTON, Va., April 20,...

Potrebbe interessarti