Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Interviste

Anastasia Kuzmina: “Mi piacerebbe fare un musical”

Anastasia Kuzmina è da anni un punto cardine di Ballando con le stelle. Approdata nel 2012 alla corte di Milly Carlucci, la ballerina ucraina trionfa al suo debutto, bissando il successo quattro anni dopo. E’diventata così una delle insegnanti più apprezzate dal pubblico italiano del talent vip di Rai1. Ma anche dei più piccoli, grazie al successo del programma di Rai Gulp “Happy Dance” condotto insieme a Lorenzo Branchetti.

Molto bella e particolare la storia della Kuzmina, la cui carriera nel ballo è costellata da numerosi titoli: leader in Ucraina e vice campione del mondo. A 18 anni sembrava dovesse concludersi anticipatamente, ma poi…

Anastasia Kuzmina - foto instagram

Anastasia Kuzmina – foto instagram

Anastasia Kuzmina: ascolta l’intervista

Domanda di rito: come stai innanzitutto? 

In realtà bene. Penso che in questo momento se sei a casa e sei sano stai benissimo. Mi manca il mio lavoro, le mie amiche, le mie allieve… Speriamo presto di rivederci.

Dovevate essere in onda con Ballando, ma il programma al momento è in standby

Si esatto. Ovviamente questa cosa rovina l’umore. In questo momento potevamo essere alla quarta o quinta puntata…e non siamo neanche all’inizio! E’una cosa che butta giù ma andremo in onda; non so quando ma faremo di tutto e di più per essere in onda e con le adeguate misure di sicurezza. 

Come stai trascorrendo questo periodo di quarantena?

Insegno tantissimo in video. Dal primo giorno che siamo chiuse in casa ho chiamato le mie allieve e ho detto: “Non pensate minimamente di rilassarvi perché faremo lezione tutti i giorni”. E così faccio. Mi alleno, faccio un sacco di dirette, ho organizzato contest divertenti su instagram. Cerco di tenermi impegnata. E poi la sera un’ora e mezza a telefono con Veera Kinnunen, obbligatoria ogni sera.

Veera Kinnunen e Anastasia Kuzmina - foto instagram

Veera Kinnunen e Anastasia Kuzmina – foto instagram

A proposito di Veera, siete legate da una bella e speciale amicizia

E’ una sorella. Ne abbiamo passate parecchie insieme, è la persona che ha visto il peggio di me, il mio buio ed è sempre rimasta accanto a me. E’ la luce della mia vita, spesso mi salva e le voglio un bene dell’anima. Grande rispetto per lei anche come professionista, ballerina, insegnante. 

In questo momento sei a Roma. Com’è invece la situazione nel tuo paese? 

Purtroppo non è possibile capire l’effettiva situazione perché non fanno tamponi. Quindi per adesso abbiamo pochi casi, ma ci sono parecchie persone ricoverate per problemi ai polmoni. Spero che questa situazione si chiarisca. Le mie nonne non escono, mio nonno è un dottore, ha avuto una carriera bellissima: cercavano un volontario per il reparto covid 19 e lui è andato. Questa cosa mi fa preoccupare, ma nel suo ospedale ci sono pochi casi e sono tranquilla. 

Come nasce la tua passione per questa disciplina? 

Da noi, all’est in generale, le bambine ballano di più. Facevamo anche ore di danza a scuola. Ho ballato dall’asilo, poi un giorno mia madre è tornata da un viaggio in Spagna e voleva che ballassi latino americano. Ero in prima elementare, mi sono iscritta nella mia scuola e dopo tre mesi la prima gara. E di lì gare su gare. Poi a 14 anni mi hanno invitato in Italia. Senza pensarci due volte, tutti hanno detto “vai” e mi sono trasferita a Bologna dove ho vissuto un po’. Ma anche Danimarca, Londra… ho viaggiato tanto. A 18 anni il crollo: decido di smettere. Arriva un periodo buio, non sapevo cosa fare della mia vita, se rimanere in Italia. 

Tre le varie ragioni, il mio ex fidanzatino e ballerino e mi aveva tradito. Vivevo male, ero a casa sua tra l’altro. Mi sono rifatta una vita da capo, tra maturità da sostenere. Smetto per cinque mesi e un giorno arriva un messaggio su Facebook dall’assistente di Milly Carlucci. ”Vorrebbe vederti per un provino per Ballando. Quando verresti a Roma? Potresti domani?” Io ero già tornata in Ucraina, a Kiev… e ho detto che mi sarei organizzata. Poi ho fatto il provino, ed ero stata presa…

Un messaggio che ha rappresentato una svolta… 

Si, e ho ricominciato a ballare. 

Sei specializzata solo sul Latino americano?
Ho studiato hip hop e moderno, ma la mia carriera è stata tutta incentrata sul latino americano. Sono stata campionessa ucraina, vice campione del mondo, ho fatto finali a Blackpool. Tanti risultati importanti però la fortuna di fare Ballando con le stelle è che ti costringe ad aprire il cervello e studiare altro. Sono sempre stata innamorata di hip hop e moderno, ho iniziato a studiare tutto quello che nn sapevo fare. Sono migliorata parecchio ma studio di continuo: non si smette mai di imparare.Tanti successi, ma c’è un traguardo da raggiungere?
Mi piacerebbe fare un musical: mi piacerebbe ballare, recitare e cantare facendo queste tre cose. 

Cosa consigli, a chi ama il ballo, per tenersi in forma in questo periodo?

C’è una vasta offerta di video lezioni su tutti i canali social. Ma poi quello che consiglio sempre, è di prendere coscienza del proprio corpo. Mentre la vita va avanti e ti alleni, non riesci a pensare o a soffermarti su movimenti o parti del corpo. Consiglio di lavorare lentamente e pensare a quello che stiamo facendo, in generale: non solo nel ballo. Questo periodo serve a riorganizzare la vita, pensare a cosa si sta facendo. 

Stando in casa si tende a mangiare di più…

E’la noia. La mia regola è che per ogni biscotto non necessario devo fare almeno 10 addominali. Ho anche scaricato un’app che mi fa alzare ogni 2 ore e fare esercizi. Suona la sveglia… e non sto mai ferma. Ma devi volerlo tu: nessuno può costringerti se tu stesso non vuoi essere in forma.

Advertisement
Bruno Bellini
Scritto da

Direttore Responsabile Lifestyleblog.it - Classe '81, da Monopoli (Bari) Dal 2015 partecipa al Festival di Sanremo come giornalista accreditato e componente della Giuria Stampa.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Leggi la nostra Privacy Policy.

Potrebbe interessarti...

Interviste

Al Festival Il Libro Possibile di Polignano a Mare è stato presentato Bari calling (Laterza) scritto dall’avvocato Pierluigi De Palma. Insieme a lui l’attore Rocco...

Interviste

Sul palco del Festival Il Libro Possibile anche l’economista Carlo Cottarelli. Già commissario alla spesa pubblica e direttore esecutivo al Fondo monetario internazionale, ha anticipato...

Interviste

Marco Tronchetti Provera protagonista della terza serata del Festival Il Libro Possibile, a Polignano a mare. Com’è cambiato il nostro Paese negli ultimi decenni?...

Interviste

Mon Amour è il nuovo singolo di GIULIA feat Samuel Storm. Mon Amour, fortemente radiofonico, si propone di diventare il nuovo tormentone estivo,  ma anche la colonna sonora di...

Copyright © 2011 Lifestyleblog.it | Testata on-line iscritta al Tribunale di Bari al n. 23/2011
News e approfondimenti su Tv, Musica, Auto, Motori, Hi-tech, Cinema, Moda e tanto altro ancora.
Direttore Responsabile: Bruno Bellini Lifestyleblog.it