7.9 C
Comune di Monopoli
mercoledì 21 Aprile 2021

Google Chrome, nuove funzioni contro le truffe online

Da leggere

A poche settimane dall’ultimo aggiornamento disponibile, il popolare browser Google Chrome si rinnova.

Porta così, ai suoi utenti, alcuni miglioramenti essenziali per ridurre l’impatto delle truffe online. Queste continuano purtroppo a costituire un’importante fetta dei crimini informatici anche nel 2020.

Le novità di Chrome

Giunto alla versione 76, il nuovo Google Chrome introduce alcune funzioni per la visualizzazione degli indirizzi web (i cosiddetti “URL”) nella loro forma completa, dopo la controversa decisione di Big G di eliminare la visualizzazione degli URL più lunghi e verbosi mostrandone semplicemente una parte, il tutto per rendere più accessibile la navigazione.

Gli URL in “forma ridotta”, infatti, non hanno mai convinto del tutto gli esperti di sicurezza informatica, dal momento che per via della loro brevità rendono difficile comprendere se il sito al quale si sta accedendo sia legittimo oppure frutto di uno dei tantissimi tentativi di phishing. 

Con la nuova versione di Chrome, Google intende fare marcia indietro sulla scelta di troncare gli indirizzi web, rendendo disponibile una funzione speciale per ripristinare la visualizzazione completa (fino ad oggi per mostrare l’URL originale era necessario un doppio click sull’indirizzo, oppure una breve pressione se si sta utilizzando un dispositivo mobile).

Al momento si tratta di una funzione in fase di test, che tuttavia è accessibile attivando un’opzione particolare disponibile per gli sviluppatori di Google Chrome (la cosiddetta “flag”). Per attivarla, è sufficiente incollare nella barra di ricerca del browser questa stringa: “chrome://flags/#context-menu-show-full-urls” (ovviamente senza virgolette), e successivamente riavviare il browser.

Dopo il riavvio, noteremo subito un’importante differenza: tutti gli URL saranno mostrati per intero, compresi gli eventuali sotto-domini del sito che stiamo visitando e quelli su cui potenzialmente potremmo cliccare pur essendo indirizzi creati ad arte per attirare vittime. 

Il tutto all’insegna di maggiore trasparenza e sicurezza per l’utente, nella speranza di rendere subito riconoscibili i siti truffa più diffusi e pericolosi a partire da oggi.

 

Ultime news

Bank of Montreal to Redeem $1,250,000,000 3.32% Series I Medium-Term Notes First Tranche (Non-Viability Contingent Capital (NVCC))

TORONTO, April 20, 2021 /PRNewswire/ -- Bank of Montreal (TSX: BMO)(NYSE: BMO) today announced that it intends to redeem...

Potrebbe interessarti