Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Cinema e Spettacolo

“Gli uomini d’oro” apre il concorso del Sudestival

Gli uomini d'oro
Gli uomini d'oro

Venerdì 17 gennaio sarà “Gli uomini d’oro”, opera seconda del giovane Vincenzo Alfieri, regista, ma anche attore e sceneggiatore, ad aprire il concorso lungometraggi del Sudestival.

Le proiezioni per il pubblico si svolgeranno come di consueto alle ore 21.00 presso il Cinema Vittoria di Monopoli, mentre per la Giuria Giovani si svolgeranno alle 15.00 al Cinema Norba di Conversano e alle 18.00 al Cinema Vittoria di Monopoli.

Gli uomini d’oro: il film al Sudestival

Dopo il cortometraggio “Pepitas” di Alessandro Sampaoli il regista Vincenzo Alfieri presenterà la sua opera seconda, un noir tutto italiano tratto da un fatto di cronaca realmente accaduto nel torinese a metà negli anni novanta, che vede come protagonisti gli attori Fabio De Lugi, Edoardo Leo e Giampaolo Morelli.

Il regista, che si è imbattuto in un articolo di Meo Ponte, giornalista esperto di criminalità, ha deciso di indagare a fondo nella storia, scoprendo l’esistenza di una banda denominata dai giornali “gli uomini d’oro”.

Da qui dunque il titolo della pellicola. Alfieri presenterà il film e incontrerà il pubblico prima e dopo le proiezioni insieme a Michele Suma, direttore artistico della manifestazione.

Sinossi: Torino, 1996. Luigi il Playboy è un impiegato delle Poste deputato a guidare il furgone portavalori. Gli mancano tre mesi alla pensione, e già si vede gestire un chiringuito in Costa Rica insieme al collega e amico Luciano.

Ma il ministro Dini – “uno che non l’ha eletto nessuno” – sposta dieci anni più avanti l’età pensionabile, e Luigi prende il destino nelle sue mani: rapinerà l’ufficio postale, impossessandosi dei valori che trasporta per mestiere. Alvise il Cacciatore accompagna il furgone ma deve svolgere altrui due lavori per mantenere moglie e figlia secondo un decoro borghese che non può permettersi.

È lui ad avere l’idea geniale per mettere a segno il colpo grosso, e vuole una fetta della torta. Nicola il Lupo è un ex pugile che gestisce insieme ad Alvise un locale country western: anche lui entrerà a far parete dello schema criminale che dovrebbe cambiare loro la vita, con esiti tutti da scoprire.

Sudestival, il programma della seconda settimana

Le proiezioni proseguiranno sabato 18 gennaio, alle ore 18.00,  al Teatro Mariella, con l’appuntamento di Sudestival Doc. A dare il via alla sezione dedicata al cinema documentario, “Scherza con i fanti” del celebre autore Gianfranco Pannone, che lo ha realizzato insieme ad Ambrogio Sparagna, uno dei più importanti musicisti della musica popolare europea.

Il documentario è un viaggio tragicomico nella recente storia d’Italia lungo più di cent’anni, dall’Unità d’Italia a oggi, per scandagliare il difficile, sofferto e spesso ironico rapporto del popolo italiano con il mondo militare e con il potere.  Tutto questo attraverso i canti popolari e quattro diari di guerra.

A chiudere il programma del fine settimana, domenica 19 gennaio, sempre alle ore 18.00, presso la la sala eventi della Biblioteca Rendella, appuntamento con “Gli imprescindibili”, retrospettiva dedicata all’attore recentemente scomparso Carlo Delle Piane che vedrà la proiezione del film “Guardie e ladri” di Monicelli-steno.

Lifestyleblog.it
Scritto da

Potrebbe interessarti...

Cinema e Spettacolo

Sudestival, Il festival lungo un inverno, vetrina della più recente produzione cinematografica italiana di qualità e degli esordi, che si svolge ogni anno a...

Cinema e Spettacolo

Dopo la brusca interruzione nel mese di marzo dovuta all’emergenza Covid, SUDESTIVAL – Il Festival lungo un inverno, appuntamento fisso e vetrina della più recente produzione cinematografica...

Calcio

«Tutto ciò che è raccontato nel film – come tutto ciò che è omesso – è lo specchio di quello che Francesco trova veramente importante nella...

Cinema e Spettacolo

Arriva in prima tv su Sky Cinema “Tolo Tolo”, l’esilarante commedia campione di incassi di inizio 2020 diretta e interpretata da CHECCO ZALONE. Per l’attore...