Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Lifestyle

Il galateo a tavola all’estero

Il galateo a tavola all'estero
Il galateo a tavola all'estero

In molti scelgono di fare vacanze all’estero alla scoperta di nuovi posti e diverse culture. È bene ricordarsi dunque che ‘Paese che vai, buone maniere che trovi’. 

TheFork racconta il galateo a tavola all’estero.

Il galateo a tavola in Francia

Una delle cose che più infastidiscono i commensali francesi, almeno quelli più ligi al galateo a tavola, è non tenere le mani ben in vista sul tavolo.

In generale si deve mangiare con le braccia (ma non i gomiti) sul tavolo senza mai appoggiare le mani sul grembo.

E se state gustando una deliziosa baguette durante il vostro pasto, non appoggiate mai il pane sul vostro piatto ma sempre a lato: in Francia il pane è utilizzato per aiutarsi a mangiare e quindi come le altre posate va affiancato al piatto.

Il galateo a tavola in Spagna

Gli spagnoli, come si sa, sono un popolo piuttosto rilassato quindi anche il loro approccio all’etichetta non è mai troppo rigido.

Evitate però di proporre pranzi e cene a orari troppo anticipati: solitamente si pranza dopo le 14 e si cena dopo le 22, tentare di anticipare per adeguarsi ai nostri ritmi può mettere qualcuno in imbarazzo.

Sempre per rispetto, i pasti devono essere consumati senza affrettarsi.

Il galateo a tavola in Sudamerica

Il Sudamerica è un continente vasto e costituito da diversi Paesi, quindi è difficile trovare una guida unitaria al galateo a tavola.

Di certo ogni nazione sudamericana ha le sue peculiarità. In Cile, per esempio, è vietatissimo mangiare con le mani.

In Argentina e Bolivia bisogna sempre versare il vino con la mano destra e tenendo la bottiglia a metà altezza, mai sul fondo.

Sicuramente una cosa di cui non dovrete preoccuparvi è la puntualità: è tollerato arrivare con 15-30 min di ritardo.

Il galateo a tavola in Australia

In Australia non è ben visto scambiare forchetta e coltello fra la mano destra e sinistra durante il pasto: la forchetta rimane nella sinistra e il coltello nella destra.

Se volete recarvi in un ristorante gourmet è necessario prenotare (e non disdire!), ma se invece la vostra destinazione è un luogo casual non stupetevi se vi fanno accomodare in un tavolo condiviso.


Redazione
Scritto da

Iscriviti alla nostra Newsletter

Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Leggi la nostra Privacy Policy.

Potrebbe interessarti...

Lifestyle

Mattel ha annunciato oggi un episodio speciale de “Il Trenino Thomas e la Locomotiva Reale”, che sarà accompagnato da una breve introduzione video fatta...

Lifestyle

La Primavera, la stagione dell’Amore per antonomasia, è ufficialmente iniziata ormai già da un mese e in questi giorni di lockdown il tempo per...

Lifestyle

Cosa fare se in fase di lockdown bisogna necessariamente stare a casa, non potendo uscire per svagarsi o fare quattro passi? Secondo i dati...

Lifestyle

Tenersi in forma e praticare attività sportiva con regolarità è importante e trascorrere lunghi periodi in casa può incidere non solo sul girovita, ma...

Copyright © 2011 Lifestyleblog.it | Testata on-line iscritta al Tribunale di Bari al n. 23/2011
News e approfondimenti su Tv, Musica, Auto, Motori, Hi-tech, Cinema, Moda e tanto altro ancora.
Direttore Responsabile: Bruno Bellini Lifestyleblog.it