Connettiti con noi

Eventi

Il libro possibile: programma e ospiti della seconda serata (4 luglio)

Redazione

Pubblicato

il

Dopo il grande successo della prima serata, Il libro possibile torna anche questa sera nella suggestiva location di Polignano a Mare.

Evento che anche per la XVIII edizione vede il supporto della Regione Puglia e del Comune di Polignano a Mare e come main sponsor il Gruppo Pirelli.

Sei le piazze che ospiteranno gli incontri con grandi nomi del mondo letterario, politico, giornalistico e dello spettacolo: piazza Aldo Moro, piazza San Benedetto, piazza dell’Orologio, vico Porto Raguseo, Balconata Santa Candida e via Mulini.

Tra gli ospiti attesi questa sera: Maurizio Landini, Vittorio Sgarbi, Maurizio De Giovanni, Alessandro Di Battista, Aldo Cazzullo, Miguel Gotor, Mario Tozzi, Enzo Favata e Fabio Canino

Il passo dell’umanità

Fil rouge degli incontri è ‘Il passo dell’umanità’; un chiaro riferimento alle parole di Neil Armstrong nella prima passeggiata lunare del 1969, di cui ricorre il 50esimo anniversario.

E proprio dallo spazio, parte l’appuntamento organizzato il 4 luglio nell’ambito del workshop ‘Al passo con i tempi dell’Europa: innovazione, scienza e tecnica’, realizzato in collaborazione con Unioncamere Puglia, partner della rete EEN (Enterprise European Network).

Sul palco di piazza San Benedetto è ospite il matematico di fama mondiale Alfio Quarteroni, che ha tenuto lezioni in più di 100 università internazionali e promotore del progetto iHEART per la realizzazione un modello integrato del cuore, in grado di tradurre il funzionamento dell’organo in equazioni matematiche.

A Polignano tiene una lectio magistralis dal titolo 1969 – 2019: dall’esplorazione del cosmo a quella web, dei social network e dei big data, grazie alla matematica con gli interventi del presidente di Exprivia, Domenico Favuzzi.

Il calendario di eventi

Eccezionalmente per una sera anche la spettacolare Terrazza dei tuffi diventa una delle location del festival e fa da palcoscenico a un duo inedito: Mario Tozzi e Enzo Favata.

Il geologo e il musicista portano a Polignano lo spettacolo Il Mediterraneo: la nascita del mito, un affresco inedito del ‘mare nostrum’, della Sardegna e della leggenda di Atlantide.

E rivelano allo spettatore una geografia antica, sepolta nella stratificazione delle ere geologiche e preistoriche. Presenta la direttrice artistica del Libro Possibile, Rosella Santoro. 

Altro tema di stretta attualità è quello affrontato da Maurizio Landini, nuovo segretario generale della Cgil, nel focus Il passo del lavoro, tra tutele mancanti e battaglie da affrontare per il sindacato.

Con lui sul palco un’intervistatrice speciale: Bianca Berlinguer, già direttrice del Tg3, oggi al timone del programma di approfondimento ‘Cartabianca’. Spazio alla comicità, poi, con le irriverenti incursioni di Dario Vergassola.

Ormai ospite fisso del festival, il giornalista del Corriere della Sera Aldo Cazzullo porta a Polignano il saggio Giuro che non avrò più fame. Un’analisi approfondita di un’Italia in ricostruzione dopo i profondi sconvolgimenti portati dal secondo conflitto mondiale.

Il ritratto di due generazioni, quella dei nostri nonni e dei nostri padri, pronte a ricominciare una nuova vita, guardando con ottimismo al futuro.

Incontro impreziosito dai reading dell’attore Michele Venitucci, nel cast di produzioni cinematografiche internazionali come ‘A woman’ e ‘Tulips’.

Con Il pianto dell’alba, Maurizio De Giovanni regala al pubblico la nuova avventura della saga del Commissario Ricciardi, che si chiude con un colpo di scena struggente, sullo sfondo di un omicidio ambientato nel torrido luglio del 1934.

Sul palco di piazza Moro l’autore unisce scrittura e musica, in un dialogo coinvolgente con il sassofonista Marco Zurzolo e il chitarrista Davide Costagliola.

Sono infatti le note ad accompagnare la lettura di alcuni brani del thriller, che lo scrittore campano porta a Polignano subito la presentazione nella sua terra natia.

Atmosfere dark anche per l’ultima opera di Andrea Purgatori, che in Quattro piccole ostriche cuce una spy story ricca di colpi di scena, ambientata tra il 2019 e il secondo dopoguerra.

A riaccendere la luce su un passato rimasto sepolto per troppo tempo, è una lettera recapitata al protagonista, Wilhelm Lang.

Presenta la responsabile della redazione pugliese dell’agenzia Ansa, Paola Laforgia.

Un doppio assassino tra Matera e Potenza, frontiera selvaggia che si ripiega su se stessa come le ripide gole che la solcano, è al centro di Una favolosa estate di morte di Piera Carlomagno. Un tragico evento che mina la tranquillità della città in fibrillazione per l’organizzazione di Matera Capitale della cultura 2019.

Un gradito ritorno per il festival, quello di Vittorio Sgarbi, che a Polignano tiene una lectio magistralis dal titolo Arte e beni culturali nel Novecento.

Il noto critico accompagna il pubblico in un viaggio alla scoperta di pittori e scultori che hanno segnato il XX secolo, dagli artisti che hanno saputo dare nuova linfa alla tradizione del passato ai coraggiosi innovatori delle avanguardie.

L’incontro diventa momento anche per analizzare lo stato dei beni pubblici sul territorio insieme a Nuccio Altieri, presidente dell’Invimit, la società del Ministero dell’Economia e delle Finanze che si occupa di valorizzare il patrimonio immobiliare dello Stato. Modera il direttore di Tgnorba24, Enzo Magistà. 

L’arte è bellezza, spesso bramata anche da criminali senza scrupoli.

A descrivere il lavoro di chi quotidianamente si impegna per impedire che proliferi il mercato occulto delle opere è Roberto Riccardi, colonnello dei carabinieri e giornalista, oggi a capo dell’ufficio stampa del Comando generale dell’Arma.

Nella sua ultima opera ci presenta I detective dell’arte, dove ripercorre le ultime operazioni concluse con successo dal Nucleo Tutela patrimonio culturale, che ha salvato capolavori come ‘La Muta’ di Raffaello e ‘Il giardiniere’ di Van Gogh.

L’attualità entra con forza anche nel libro-inchiesta di Paolo Borrometi, il cui titolo nasce dalle frasi intercettate a uno degli esponenti dei clan citati nei suoi articoli sul sito indipendente La Spia.it: “Ogni tanto un murticeddu, vedi che serve!

Per dare una calmata a tutti!”. In Un morto ogni tanto svela i racket della criminalità organizzata, dallo sfruttamento e dalla violenza che si nascondono dietro la filiera del pomodorino Pachino Igp alla compravendita di voti, dal traffico di armi e droga alle guerre per il controllo del territorio.

Presenta il penalista Michele Laforgia. L’avvocato Francesco Minervini racconta attraverso lo sguardo di uno degli agenti della scorta di Giovanni Falcone, uno dei più simbolici agguati della mafia in Oltre Capaci, insieme al procuratore della DDA di Bari, Giuseppe Gatti.

Ruolo pubblico e vita privata di Rocco Dicillo si mischiano per offrire al pubblico una visione più diretta della Strage di Capaci in cui perse la vita il magistrato. 

Chiude gli incontri di piazza Moro uno dei personaggi simbolo del Movimento 5 Stelle, partito che anche grazie ai suoi consigli ha ottenuto un exploit alle elezioni del 2018: l’ex deputato Alessandro Di Battista.

Il carismatico pentastellato presenta per la prima volta in Puglia Politicamente scorretto, insieme al direttore del quotidiano ‘Il Tempo’, Franco Bechis.

Sul palco anche l’inviato di Striscia la Notizia, Alessio Giannone, in arte Pinuccio. Rimaniamo nell’ambito politico con l’omaggio a un pugliese che seppe dare un’identità alla destra a livello nazionale, nel ventesimo anniversario della sua scomparsa: Pinuccio Tatarella. ‘L’architetto culturale e politico’ di AN viene ricordato dal nipote Fabrizio Tatarella, tra gli animatori della Fondazione a lui dedicata, dall’ex presidente della Camera dei deputati, Luciano Violante, e dal senatore Gaetano Quagliariello.

Aurelio Valente, già direttore di Banca d’Italia, nel saggio Visione dell’Europa e del suo futuro riporta le idee dei presidenti della Repubblica italiana Carlo Azeglio Ciampi, Giorgio Napolitano e Sergio Mattarella sul modello comunitario europeo.  “Non applicazione di maggiori vincoli e burocrazia ma consapevolezza della sua indispensabile dimensione nella sfida globale per realizzare le riforme” è l’aspetto che trova concordi le tre massime cariche dello Stato.

È uno degli avvenimenti che ha sconvolto l’opinione pubblica, di fatto introducendo nella quotidianità del Belpaese la paura del ‘terrorismo rosso’. Parliamo del rapimento di Aldo Moro, la cui narrazione si arricchisce di nuovi dettagli e documenti storici raccolti dal giornalista de La Repubblica, Miguel Gotor in Io ci sarò ancora – Il delitto Moro e la crisi della Repubblica. Momenti che hanno tenuto l’Italia intera con il fiato sospeso, che rivivranno al festival anche grazie agli interventi del magistrato Gian Carlo Caselli, nell’incontro moderato da Nicola Grasso, professore associato di Diritto Costituzionale all’Università degli studi di Lecce. 

In Ventisei madonne nere, Domenico Gallo si focalizza sulle vicende di un potere spavaldo e regressivo, che ha cercato di manomettere il sistema pensato dai padri costituenti. Il magistrato cassazionista, già senatore nella XII legislatura della Repubblica italiana,  descrive nel saggio una rivoluzione architettata “per portare a compimento il progetto – sostiene – da lungo tempo perseguito, di creare esecutivi ‘forti’ nei confronti dei cittadini e ‘deboli’ nei confronti dei mercati”. Con lui sul palco il consigliere della Regione Puglia, Fabiano Amati. 

Direttamente dagli studi di Masterchef, arriva a Polignano una delle grandi star televisive della cucina italiana, Bruno Barbieri.

Al pubblico presenta Domani sarà più buono: non solo un libro di ricette, ma anche una riflessione su “uno dei temi più importanti del nostro tempo – ricorda l’autore – il valore del cibo, la sostenibilità e la lotta agli sprechi”. E tra le pagine emerge la voglia di raccontare le sensazioni, le emozioni che nascono dal nostro rapporto con il cibo e dal modo che abbiamo di consumarlo, e suggerire qualche spunto per guardarlo sotto una luce diversa. La sana alimentazione è anche uno dei punti cardini da cui si muove la ‘filosofia’ del benessere che il medico Rocco Berloco – esperto di Floriterapia, Medicina Ayurvedica e Kinesiologia Applicata – svela in Oncologia integrata: seguendo i passi di un nuovo percorso.

Ad aprire gli appuntamenti di piazza dell’Orologio è una manifestazione che ogni anno attira in Puglia centinaia di turisti e appassionati: il Carnevale di Putignano, partner del Libro Possibile con le iniziative del Carnevale Possibile. Tradizioni rispettate e innovazioni in cantiere: se ne parla durante l’incontro Anima e coriandoli con il presidente della Fondazione Carnevale di Putignano, Giampaolo Loperfido

Sport e discriminazioni sessuali sono al centro del romanzo di Fabio Canino, Le parole che mancano al cuore. Una storia in cui si svelano le ipocrisie del mondo del pallone, nel racconto di un rapporto gay di un calciatore di serie A. Il dibattito è impreziosito dagli interventi dell’ex parlamentare europeo Vladimir Luxuria, da sempre sostenitrice delle battaglie per il riconoscimento dei diritti della comunità Lgbtqia italiana. Da un amore non convenzionale a una forte passione, questa volta per la mobilità sostenibile e per un mezzo di locomozione democratico, sano e simbolo di libertà, nella prima opera di Ludovica Casellati, La bici della felicità. Un colpo di fulmine nato per caso in occasione di una vacanza nella Loira con il marito e il figlio.

A parlare di ‘ciclosofia’ in pillole insieme all’autrice, Vittorio Brumotti, campione di bike trial e inviato di Striscia la Notizia. Sentimenti che nascono, finiscono e trasformano diventano protagonisti in Mariti: una raccolta di 26 racconti sul tema editi da importanti scrittrici del panorama italiano. A presentarlo è Annarita Briganti, autrice di romanzi di successo e firma de La Repubblica, anche lei coinvolta nel progetto. Sogni, paure e speranze del mondo degli adolescenti, un “pianeta lontano, traducibile come certe parole in lingua straniera” tra le pagine di Più forte di ogni addio di Enrico Galiano, presentato per la prima volta in Puglia. E nessuno riesce a descriverle meglio dell’autore capace di avvicinare diverse generazioni di lettori attraverso il linguaggio universale delle emozioni. Un viaggio nella fantasia del piccolo Primo è al centro di Il ragazzo leone, opera di Sonny Olumati – ballerino professionista, star sui social e inviato della trasmissione ‘Nemo’ su Rai2 – con un risvolto solidale: i compensi della vendita del libro vengono devoluti al progetto di Amref Health Africa ‘Salute nelle scuole’ in Kenya. Atmosfere dark per Morte di un antiquario di Paolo Regina, dove il capitano della Guardia di Finanza Gaetano De Nittis si trova alle prese con un misterioso omicidio. Rosalia di Grazia Greco narra invece la vita di una contrada calabrese dove si intrecciano le storie di contadini e proprietari terrieri.

Spazio anche ai grandi saggi durante il festival. Lancia un messaggio provocatorio Christian Rocca, autorevole firma de Il Sole 24 ore, Il Foglio e La Stampa, in Chiudete internet. Un’opera che mette in guardia il lettore sui pericoli nati dalla rivoluzione digitale e dall’avvento dei social network, offrendo preziosi spunti per regolamentare le piattaforme su cui quotidianamente riversiamo milioni di contenuti. Crea un ponte tra due discipline apparentemente distanti, attraverso gli studi di Freud e della sua preziosa raccolta di reperti, Francesco Marchioro, autore di Psicoanalisi e Archeologia. In Mare e Sicurezza il docente dell’Università di Bari Antonio Leandro focalizza invece l’attenzione sulle strategie di contrasto ai traffici marittimi. 

Non mancano le grandi biografie. Traccia un ritratto intimo di Carmelo Bene tra le pagine di I passi di Bene per la sua terra, Rino Maenza, che ha accompagnato la carriera del celebre attore teatrale pugliese prima come produttore e poi collaboratore. Valerio Pastore narra la vita di uno più grandi scrittori americani del ‘900 in Raymond Carver. La storia del calciatore Oronzo Pugliese, è al centro dell’omonimo libro di Giovanni Cataleta, dove vengono svelati anche aneddoti sconosciuti del ‘Mago di Turi’. 

Tra gli altri autori che si alterneranno sui palchi di Polignano ci sono anche, Giacomo Leronni, Pamela Spinelli, Sergio Fontana, Claudia Muscolino, Achille Signorile, Giuliana Tunzi, Mariano Tria e Giuseppe Galante.

Advertisement

Iscriviti alla nostra Newsletter

Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Leggi la nostra Privacy Policy.

Ultime News

Hi-Tech45 minuti fa

Apple rimuove a sorpresa dallo Store un’app per stalking

Non bastano più i profili social per tenere traccia dei “movimenti” online di chi ci sta più a cuore, che...

Uno Mattina in Famiglia Uno Mattina in Famiglia
Radio e Tv2 giorni fa

Uno Mattina in Famiglia (16 e 17 novembre)

Dopo la straordinaria puntata di sabato 16 novembre, Monica Setta e Tiberio Timperi si apprestano a far compagnia per una...

Fabio Fazio - Che tempo che fa Fabio Fazio - Che tempo che fa
Radio e Tv2 giorni fa

Che tempo che fa: la puntata del 17 novembre

Domenica 17 novembre 2019, alle ore 21.00 su Rai2, nuovo appuntamento con Che Tempo Che Fa di Fabio Fazio, con...

Un giorno in pretura Un giorno in pretura
Radio e Tv2 giorni fa

Un giorno in Pretura: la puntata del 17 novembre

Domenica 17 novembre alle 20.30 in esclusiva su Rai3 Un giorno in pretura proporrà la prima parte del processo Cucchi...

Kilimangiaro Kilimangiaro
Radio e Tv2 giorni fa

Kilimangiaro, la puntata del 17 novembre

Camila Raznovich dà il via alla quinta puntata del Kilimangiaro, in onda domenica 17 novembre, alle 16.00, su Rai3. Ospiti e anticipazioni...

Radio e Tv2 giorni fa

Domenica In, la puntata del 17 novembre

Decima puntata puntata di Domenica In, in onda il 17 novembre, alle 14:00 su Rai 1, in diretta dagli Studi...

Linea Verde 2019/2020 - Beppe Convertini e Ingrid Muccitelli Linea Verde 2019/2020 - Beppe Convertini e Ingrid Muccitelli
Radio e Tv2 giorni fa

Linea Verde: la puntata del 17 novembre

Domenica 17 novembre, su Rai1 alle 12.20, a Linea Verde è protagonista l’Umbria. Il futuro ha un cuore antico: negli...

Radio e Tv2 giorni fa

Una storia da cantare su Rai1

Con il nuovo programma Una storia da cantare, Rai1 celebra – in tre uniche prime serate – le straordinarie vite...

Melaverde Melaverde
Radio e Tv2 giorni fa

Melaverde, la puntata del 17 novembre

Domenica 17 novembre, alle ore 11.50 su Canale 5, nuovo appuntamento alla scoperta dell’Alto Garda Bresciano con “Melaverde”. Il programma...

Food & Beverage2 giorni fa

Il miglior pizzaiolo italiano 2019 è a Monopoli

Francesco Marasciulo ha vinto il titolo di quinto Master Pizza Champion 2019 entrando così tra i migliori pizzaioli d’Italia. Pizzaiolo pugliese, proveniente da...

Più Lette