Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

News

Un nuovo caso di femminicidio: ne parliamo con gli esperti

Caso di femminicidio, i pareri degli esperti

Un nuovo caso di femminicidio: ne parliamo con gli avvocati Micaela Ottomano e Cataldo Calabretta e la giornalista Vittoriana Abate.

Ennesimo, inaccettabile caso di femminicidio: Debora Ballesio è stata uccisa, colpita da sei colpi di pistola esplosi da Domenico Massari, il suo ex marito.

È morta mentre si esibiva nel karaoke al Lido Aquario di via Nizza, a Savona.

L’assassino è il suo ex marito, meccanico disoccupato, aveva già messo in atto condotte persecutorie nei confronti della vittima.

Si erano separati a seguito delle continue liti e per l’indole violenta dell’uomo, che era stato denunciato per aver dato alle fiamme il locale gestito da Debora. 

“L’episodio – riferisce l’avvocato Micaela Ottomano, specializzata in diritto di famiglia e in diritto delle assicurazioni – era avvenuto dopo una serie di liti e molestie che gli erano costati un patteggiamento a tre anni e due mesi per danneggiamenti e stalking e il divieto di avvicinarsi alla donna. Era stato arrestato e condannato dopo il patteggiamento a 3 anni e due mesi di carcere”. 

L’avvocato Micaela Ottomano

Ma la rabbia non lo ha fermato. Quella ferita narcisistica che provoca il rifiuto di una donna non si è mai rimarginata ed ha portato anche quest’uomo a compiere l’atto più vile.

Dei sei colpi esplosi, uno, molto probabilmente, è stato fatale: è quanto emerge dalle risultanze dell’autopsia effettuata  del medico legale Marco Canepa.  

“Non sono pentito di quello che ho fatto. Mi spiace solo per gli innocenti coinvolti”, ha riferito Massari pochi minuti dopo essersi costituito. 

“L’uomo – spiega Vittoriana Abate, conduttrice e giornalista Rai, esperta di cronaca nera – accusato del delitto dopo una breve fuga si è costituito nel carcere di Sanremo, è stato interrogato dal pubblico ministero Chiara Venturi alla presenza del procuratore Ubaldo Pelosi e degli uomini della squadra mobile”. 

La giornalista Vittoriana Abate

Cataldo Calabretta, avvocato, docente di diritto dell’informazione e consulente legale di Raiuno

L’avvocato Cataldo Calabretta

Era il 2013 quando nel nostro Paese è entrata in vigore una legge, varata per contrastare il fenomeno; ma di recente il nostro Legislatore è intervenuto nuovamente ed ha approvato il disegno di legge sul Codice Rosso con 197 voti favorevoli e 47 astenuti.

Tra le novità introdotte, vi è la previsione di una corsia preferenziale per lo svolgimento delle indagini, che saranno più rapide, mentre, per reati commessi in contesti familiari o nell’ambito di rapporti di convivenza, le pene saranno più severe; è altresì sancita l’introduzione dei reati di revenge porn, sfregi al viso e matrimoni forzati, con aumenti di pena per i reati di violenza sessuale e stalking.

Nello specifico, il provvedimento stabilisce che la polizia giudiziaria dovrà comunicare al pubblico ministero le notizie di reato relative a maltrattamenti, stalking, violenza sessuale e lesioni aggravate compiute all’interno del nucleo familiare o tra conviventi; la vittima dovrà essere ascoltata dal magistrato entro massimo tre giorni dall’iscrizione della notizia di reato.

Nel caso venga accertata la violenza, il responsabile potrà essere condannato ad una pensa detentiva dai tre ai sette anni; la pena potrà essere aumentata fino alla metà se la violenza è avvenuta davanti ad un minore, ad un disabile o ad una donna incinta, o se l’aggressione è armata.

Non poche sono state le polemiche che hanno accompagnato l’approvazione del Codice Rosso. 

Non sono state accolte le critiche fatte in audizione dagli esperti invitati a relazionare sul testo, nemmeno le osservazioni della Commissione del Csm sul termine troppo rigido dei “tre giorni”, un automatismo che secondo autorevoli pareri “rischia di creare un inutile disagio psicologico alla vittima e un appesantimento difficilmente gestibile per gli uffici giudiziari e le forze di polizia”.

Scritto da

Direttore Responsabile Lifestyleblog.it - Classe '81, da Monopoli (Bari) Dal 2015 partecipa al Festival di Sanremo come giornalista accreditato e componente della Giuria Stampa.

Potrebbe interessarti...

News

I funerali di Desirée Mariotti, stuprata e uccisa nel quartiere romano di San Lorenzo, sono terminati sulle note di Torna a casa dei Maneskin....

Radio e Tv

E’ stato presentato lunedì 30 settembre al Roma Fiction Fest il conturbante fantasy drama Nymphs: la serie finlandese, prodotta da Fisherking, in 12 episodi...

Calcio

L’allenatore dell’Udinese Francesco Guidolin ha parlato ai microfoni di Sky Sport HD, nel post partita di Milan-Udinese. “Il rigore? Nella mia vita di allenatore...

Calcio

L’ allenatore della Lazio Vladimir Petkovic ha parlato ai microfoni di Sky Sport HD, nel post partita di Genoa-Lazio. Sulla sconfitta. E’ una sconfitta...