Connettiti con noi

Telefonia

Rimborsi per tariffe con rinnovo a 28 giorni: ecco a cosa stare attenti

Redazione

Pubblicato

il

L’annosa questione delle tariffe Internet casa e mobile a 28 giorni è giunta a uno snodo decisivo. In attesa del prossimo 4 luglio, data in cui il Consiglio di Stato stabilirà se i rimborsi dovranno essere automatici oppure no, le compagnie telefoniche hanno iniziato a proporre ai clienti modalità alternative di ristoro, sotto forma di servizi, sconti, offerte di tutti i tipi. I consumatori sono liberi di accettarli, rinunciando al rimborso di legge. Ma quanto convengono davvero? L’ultimo studio SosTariffe.it ha cercato di fare il punto della situazione, verificando il valore reale delle “controfferte” finora proposte dagli operatori.

Rimborsi alternativi quasi sempre convenienti (65,38% di valore in più)

Secondo le simulazioni SosTariffe.it, in media i servizi alternativi proposti dalle compagnie telefoniche valgono 52 euro. Mentre il valore medio dell’indennizzo monetario è di 18 euro. La differenza tra i due è del 65,38%, a vantaggio dei rimborsi alternativi, che a un primo acchito dunque paiono convenienti. 

Guardando più nel dettaglio tuttavia, si nota come non sempre optare per le offerte delle compagnie telefoniche comporti un effettivo vantaggio. I ristori proposti dai provider, infatti, oscillano da un valore minimo di 28 euro a un massimo di 61 euro. 

Mentre invece per il rimborso monetario, i clienti si dovranno accontentare di indennizzi compresi tra i 13 e i 31 euro. SosTariffe.it infatti ha stimato che in percentuale la differenza minima di valore tra il servizio alternativo scelto e il rimborso richiedibile in denaro oscilla tra -9,68% a +369%. Si potrebbero verificare cioè alcuni casi limite:

  • se,ad esempio, abbiamo diritto a un rimborso monetario di 31 euro, ma scegliamo un servizio che ne vale 28 euro, perdiamo circa il 9,68% del valore del rimborso monetario. 
  • se ci spetta un rimborso monetario di 13 euro ma optiamo per un servizio dal valore di 61 euro. In questo caso avremmo ottenuto una ricompensa pari a tre volte e mezzo il valore del rimborso monetario (+369%).

L’effettiva convenienza del ristoro alternativo, pertanto, va valutata caso per caso. Potrebbe rivelarsi un vero affare o una “fregatura” a seconda delle opzioni scelte.

Ricompense alternative di tutti i tipi: sconti, voucher, chiamate e GB gratis

Ma cosa offrono le compagnie telefoniche al posto del denaro? Il paniere dei servizi alternativi proposti è molto ampio: si va dalle chiamate illimitate, ai pacchetti di gigabyte anche da condividere, dai trattamenti in centri benessere fino ai voucher e agli abbonamenti a riviste. 

Da tenere presente che i dati sono ricavati da una simulazione di SosTariffe.it, realizzata a giugno 2019: non tutte le condizioni stimate e presentate, sono state confermate dai vari provider. Potrebbero pertanto subire delle variazioni. 

In media comunque, tra i rimborsi alternativi proposti troviamo sconti e buoni regalo del valore di circa 60 euro. Ad esempio offerte sull’acquisto di un nuovo dispositivo, su vacanze e corsi di lingua, trattamenti in centri benessere, e sullo shopping effettuato su portali di e-commerce convenzionati. Oppure abbonamenti a giornali e riviste.

Nel pacchetto degli indennizzi alternativi c’è spazio anche per i servizi con un valore medio di 33 euro. Ad esempio, rientrano in questa categoria: la possibilità di accedere a canali tematici o il servizio”Chi è” per scoprire chi ci ha chiamato visualizzandone il numero sul display del proprio dispositivo.

Infine la terza proposta di compensazione comprende tariffe gratis, con un valore medio di 31 euro. Ad esempio la possibilità di usufruire di 50 gigabyte al mese sulla propria sim dati. Oppure ancora chiamate nazionali senza limiti verso i fissi e i mobili o una connessione internet ultrarapida fino a 100 megabyte al secondo. 

Advertisement

Iscriviti alla nostra Newsletter

Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Leggi la nostra Privacy Policy.

Ultime News

Negramaro Negramaro
Musica8 ore fa

L’anima vista da qui: un documentario da non perdere!

E’on line, da pochi giorni, L’anima vista da qui. Il documentario dei negramaro è disponibile gratuitamente su Raiplay. La recensione...

La classe di Amici 19 La classe di Amici 19
Radio e Tv8 ore fa

La classe di Amici 19

Nel primo speciale di Amici andato in onda sabato, Maria De Filippi ha formato la classe della 19° edizione della scuola del talento....

Panariello Conti Pieraccioni Panariello Conti Pieraccioni
Cinema e Spettacolo8 ore fa

Panariello Conti Pieraccioni: le date del tour 2019

Continua lo straordinario successo in prevendita de “Il Tour” versione teatrale. E’ inarrestabile la nuova tournée di Giorgio Panariello, Carlo...

Le Coliche Le Coliche
Cinema e Spettacolo8 ore fa

Le Coliche: “Ci piacerebbe realizzare un nostro film”

La quinta giornata del Lamezia International Film Fest diretto da Gianlorenzo Franzì si è conclusa sabato 16 novembre con l’atteso incontro de Le Coliche formato dai fratelli Fabrizio e Claudio...

Il Collegio 4 Il Collegio 4
Radio e Tv9 ore fa

Penultima puntata de Il Collegio

Nella quinta puntata de Il Collegio, in onda martedì 19 novembre alle ore 21.20 su Rai2, il Preside, i docenti e i collegiali ascolteranno il rapporto redatto...

Linea Verde 2019/2020 - Beppe Convertini e Ingrid Muccitelli Linea Verde 2019/2020 - Beppe Convertini e Ingrid Muccitelli
Radio e Tv9 ore fa

Convertini – Muccitelli e la Venier fanno volare Rai1

Non soltanto Uno Mattina in Famiglia: la domenica di Rai1 vola anche con Linea Verde e Domenica in. Importanti gli...

Monica Setta e Tiberio Timperi Monica Setta e Tiberio Timperi
Radio e Tv9 ore fa

Uno mattina in famiglia: Setta e Timperi sfiorano il 25%!

Un altro weekend da incorniciare per Uno Mattina in Famiglia e per la coppia dei conduttori composta da Monica Setta...

Philippe Lagarde Philippe Lagarde
Libri13 ore fa

Il libro di Philippe Lagarde è già un successo

In Francia il suo nome fa parte della storia. Quella della medicina, ma anche della cronaca. Nel 1988 Philippe Lagarde fu vittima...

Hi-Tech16 ore fa

Apple rimuove a sorpresa dallo Store un’app per stalking

Non bastano più i profili social per tenere traccia dei “movimenti” online di chi ci sta più a cuore, che...

Gisella Cozzo Gisella Cozzo
Musica17 ore fa

Gisella Cozzo …chi è?

Gisella Cozzo è una bella signora italo australiana, cantautrice, interprete e voce di jingle. Lei stessa ironizza su come facendo...

Più Lette