Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Radio e Tv

L’attacco di Adriana Volpe: “E’ questa la Rai del cambiamento?”

Con un post su Instagram, Adriana Volpe attacca i vertici Rai. Il motivo? La decisione di chiudere lo storico programma “Mezzogiorno in Famiglia”.

La conduttrice prende come punto di riferimento i dati di ascolto di alcuni programmi. Tra questi un concerto andato in onda il 20 giugno e il nuovo programma di Enrico Lucci.

“Ditemi che questi dati non sono veri : su Rai2 ieri il concerto di Guè Pequeno ha registrato 1,61% di share, il debutto di Realiti in prima serata 2,46%,spostato poi in seconda serata 3,7% di share( evito di ricordare Popolo Sovrano …)”.

“Prendo atto che “Mezzogiorno in famiglia”, l’unico programma che ha registrato sempre record di ascolti (12% di share) è stato chiuso!

Ditemi che non è vero che Lucci per 6 puntate di Realiti, come ho letto su vari articoli, prende 500.000 euro perché se veramente fosse così, in proporzione Fazio prende poco.

Infine, conclude con un quesito.

Mi fate capire perchè si chiude una produzione interna rai e si prevedono produzioni esterne? Questa è la Rai del cambiamento?

Forse è meglio stare in silenzio …altrimenti si perde il posto di lavoro .

Visualizza questo post su Instagram

Ditemi che questi dati non sono veri : su rai2 ieri il concerto di Guè Pequeno ha registrato 1,61% di share, il debutto di Realiti in prima serata 2,46%,spostato poi in seconda serata 3,7% di share( evito di ricordare Popolo Sovrano …) Prendo atto che “Mezzogiorno in famiglia”, l’unico programma che ha registrato sempre record di ascolti (12% di share) è stato chiuso ! Ditemi che non è vero che Lucci per 6 puntate di Realiti ,come ho letto su vari articoli , prende 500.000 euro perché se veramente fosse così, in proporzione Fazio prende poco . Mi fate capire perchè si chiude una produzione interna rai e si prevedono produzioni esterne ? Questa è la Rai del cambiamento? Forse è meglio stare in silenzio …altrimenti si perde il posto di lavoro .

Un post condiviso da adriana volpe (@adrianavolpereal) in data: