Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Cinema e Spettacolo

Hollywood e Cannes, un binomio possibile

Si è conclusa l’Edizione più hollywoodiana degli ultimi anni del Film Festival di Cannes, che quest’anno ha organizzato una kermesse davvero di alto livello: che cosa mi è piaciuto di più? Tutto.

E’ stato un Festival all’insegna del vero e proprio entertainment, un défilé di moda, costume, tendenza, arte, spettacolo, audacia, il tutto interpretato dalla camaleontica personalità del grande schermo. Che cosa ricorderemo di questa 72° Edizione?

Innanzitutto la première-evento di Once upon a time in Hollywood, dove la coppia Pitt-DiCaprio ha rubato la scena ad ogni altro attore e attrice: le due icone assolute del cinema (anche se Pitt non ha mai vinto un Oscar) sono sbarcate sulla Croisette come in un film, concedendosi ai presenti e ai fotografi senza troppi rigiri di parole (Di Caprio ha fatto altri due red carpet nei giorni del Festival), dimostrando di essere autentiche star, anche se con qualche ruga e barbe bianche di troppo. Li abbiamo ammirati, invidiati, commentati come non mai, una presenza scenica davvero importante che ha messo in secondo piano lo stesso film di Tarantino, che pur non essendo entrato nella rosa dei vincitori si confermerà un blockbuster senza ogni dubbio.

E’ stato il Festival di Elton John, protagonista del biopic Rocketman, vero e proprio capolavoro del genere, che ha saputo non scivolare nella pericolosissima emulazione di un sequel di Bohemian Rhapsody; Cannes è stata anche il teatro della riconciliazione artistica con Xavier Dolan e ha saputo sconcertare tutti con una nota horror aprendo con il film di Jim Jarmush I morti non muoiono, una scelta abbastanza insolita per la kermesse.

Non solo moda e paillettes: il Festival è stato anche oggetto di denuncia sociopolitica con il film Les Miserables di Ladj Ly e ovviamente con Il Traditore, portato in scena dallo straordinario Pierfrancesco Favino, purtroppo lontano dal podio . Ciliegina sulla torta l’eroico Sylvester Stallone con un nuovo capitolo del suo Rambo, un vero e proprio inno a non mollare mai nella vita.

Tuttavia, l’ambita Palma d’oro è stata ben lontana da Hollywood, scegliendo il regista coreano Bong Joon e al suo Parasite, una vittoria in tipico stile Cannes, volta a premiare ancora una volta un cinema introspettivo, lontano dal chiasso Hollywoodiano (anche se un riconoscimento a Tarantino sarebbe stato doveroso). Altro colpo di scena è stata una nuova delusione per Pedro Almodovar come regista, malgrado la consolazione della Palma d’Oro come migliore attore ad Antonio Banderas, un riconoscimento meritatissimo che era nell’aria già dopo la première del magnifico Dolor y Gloria. Emily Beecham invece migliore attrice per il film Little Joe di Jessica Hausner.

L’edizione più onnivora di spettacolo degli ultimi anni non ha trascurato il passato consegnando la Palma d’onore ad un commosso Alain Delon, un sigillo alla carriera di uomo e la consegna ufficiale della sua eterna bellezza al grande schermo, custode imperituro dei nostri ricordi. Infine, la kermesse ha affrontato con coraggio e trasparenza il tabù dell’ageism, scabroso complesso dalla nostra stessa società, come ha sottolineato Les plus belles années d’une vie.

Un’edizione quindi più che mai saziante che merita una vera e propria standing ovation: al prossimo anno.

Advertisement
Alberto Nano
Scritto da

Iscriviti alla nostra Newsletter

Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Leggi la nostra Privacy Policy.

Potrebbe interessarti...

Cinema e Spettacolo

Grande successo per la serata conclusiva di “Marateale”, il Festival dedicato al cinema italiano e internazionale. Un’edizione particolare, questa dodicesima: la kermesse, infatti, che fino...

Cinema e Spettacolo

Martedì 28 luglio alle ore 21, presso il Teatro Ettore Scola de La Casa del Cinema di Roma, si terrà la X edizione del Premio de La Pellicola d’Oro...

Cinema e Spettacolo

Con la conclusione della post-produzione è pronto ad intraprendere il suo viaggio che farà tappa nei più importanti festival cinematografici “L’Italia chiamò”, cortometraggio scritto...

Cinema e Spettacolo

Cresce l’attesa per “Marateale”, una delle prime manifestazioni cinematografiche italiane in presenza dopo il lockdown, che si terrà i prossimi 31 luglio e primo agosto, come...

Copyright © 2011 Lifestyleblog.it | Testata on-line iscritta al Tribunale di Bari al n. 23/2011
News e approfondimenti su Tv, Musica, Auto, Motori, Hi-tech, Cinema, Moda e tanto altro ancora.
Direttore Responsabile: Bruno Bellini Lifestyleblog.it