Connettiti con noi

Cinema e Spettacolo

Hollywood e Cannes, un binomio possibile

Alberto Nano

Pubblicato

il

Si è conclusa l’Edizione più hollywoodiana degli ultimi anni del Film Festival di Cannes, che quest’anno ha organizzato una kermesse davvero di alto livello: che cosa mi è piaciuto di più? Tutto.

E’ stato un Festival all’insegna del vero e proprio entertainment, un défilé di moda, costume, tendenza, arte, spettacolo, audacia, il tutto interpretato dalla camaleontica personalità del grande schermo. Che cosa ricorderemo di questa 72° Edizione?

Innanzitutto la première-evento di Once upon a time in Hollywood, dove la coppia Pitt-DiCaprio ha rubato la scena ad ogni altro attore e attrice: le due icone assolute del cinema (anche se Pitt non ha mai vinto un Oscar) sono sbarcate sulla Croisette come in un film, concedendosi ai presenti e ai fotografi senza troppi rigiri di parole (Di Caprio ha fatto altri due red carpet nei giorni del Festival), dimostrando di essere autentiche star, anche se con qualche ruga e barbe bianche di troppo. Li abbiamo ammirati, invidiati, commentati come non mai, una presenza scenica davvero importante che ha messo in secondo piano lo stesso film di Tarantino, che pur non essendo entrato nella rosa dei vincitori si confermerà un blockbuster senza ogni dubbio.

E’ stato il Festival di Elton John, protagonista del biopic Rocketman, vero e proprio capolavoro del genere, che ha saputo non scivolare nella pericolosissima emulazione di un sequel di Bohemian Rhapsody; Cannes è stata anche il teatro della riconciliazione artistica con Xavier Dolan e ha saputo sconcertare tutti con una nota horror aprendo con il film di Jim Jarmush I morti non muoiono, una scelta abbastanza insolita per la kermesse.

Non solo moda e paillettes: il Festival è stato anche oggetto di denuncia sociopolitica con il film Les Miserables di Ladj Ly e ovviamente con Il Traditore, portato in scena dallo straordinario Pierfrancesco Favino, purtroppo lontano dal podio . Ciliegina sulla torta l’eroico Sylvester Stallone con un nuovo capitolo del suo Rambo, un vero e proprio inno a non mollare mai nella vita.

Tuttavia, l’ambita Palma d’oro è stata ben lontana da Hollywood, scegliendo il regista coreano Bong Joon e al suo Parasite, una vittoria in tipico stile Cannes, volta a premiare ancora una volta un cinema introspettivo, lontano dal chiasso Hollywoodiano (anche se un riconoscimento a Tarantino sarebbe stato doveroso). Altro colpo di scena è stata una nuova delusione per Pedro Almodovar come regista, malgrado la consolazione della Palma d’Oro come migliore attore ad Antonio Banderas, un riconoscimento meritatissimo che era nell’aria già dopo la première del magnifico Dolor y Gloria. Emily Beecham invece migliore attrice per il film Little Joe di Jessica Hausner.

L’edizione più onnivora di spettacolo degli ultimi anni non ha trascurato il passato consegnando la Palma d’onore ad un commosso Alain Delon, un sigillo alla carriera di uomo e la consegna ufficiale della sua eterna bellezza al grande schermo, custode imperituro dei nostri ricordi. Infine, la kermesse ha affrontato con coraggio e trasparenza il tabù dell’ageism, scabroso complesso dalla nostra stessa società, come ha sottolineato Les plus belles années d’une vie.

Un’edizione quindi più che mai saziante che merita una vera e propria standing ovation: al prossimo anno.

Advertisement

Iscriviti alla nostra Newsletter

Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Leggi la nostra Privacy Policy.

Ultime News

City Angels City Angels
Eventi8 ore fa

City Angels, gli angeli di Milano

Lo scorso 6 gennaio in occasione dell’Epifania i City Angels insieme alla madrina, Daniela Javarone, sono stati i protagonisti del...

Red Bull Cliff Diving 2019 Red Bull Cliff Diving 2019
Eventi8 ore fa

La Red Bull Cliff Diving a Polignano il 19 luglio 2020

La Red Bull Cliff Diving World Series 2020 inaugura la sua 12esima edizione e dà il benvenuto al nuovo decennio con tre location inedite. Quando...

Camila Raznovich Camila Raznovich
Radio e Tv8 ore fa

Kilimangiaro, la puntata del 19 gennaio

Un documentario sulla Tunisia del film maker Salvatore Braca aprirà la puntata di Kilimangiaro. Il programma di Rai3 condotto da...

Mara Venier Mara Venier
Radio e Tv9 ore fa

Domenica In: la puntata del 19 gennaio

Domenica In va in onda il 19 gennaio alle 14.00 su Rai1 condotta da Mara Venier. Ospiti e anticipazioni della...

Francesca Fialdini Francesca Fialdini
Radio e Tv9 ore fa

Da Noi A Ruota Libera: la puntata del 19 gennaio

Domenica 19 gennaio, alle 17.35 su Rai1, nella nuova puntata di “Da Noi…A Ruota Libera”. Ospiti e anticipazioni della puntata Francesca...

Michele Zarrillo Michele Zarrillo
Festival di Sanremo9 ore fa

Michele Zarrillo al Festival di Sanremo 2020

Michele Zarrillo parteciperà alla 70° edizione del Festival della Canzone Italiana di Sanremo, in gara nella categoria Campioni, con il brano “Nell’estasi o nel fango”, scritto...

La Domenica Ventura La Domenica Ventura
Radio e Tv9 ore fa

Settimana Ventura: la puntata del 19 gennaio

Si avvicina l’appuntamento sanremese e a Settimana Ventura, nel salotto di Simona Ventura, in onda su Rai2 domenica 19 gennaio...

Massimiliano Ossini - Lineabianca Massimiliano Ossini - Lineabianca
Radio e Tv9 ore fa

Lineabianca: la puntata del 18 gennaio

Il prossimo appuntamento di Lineabianca, con Massimiliano Ossini e Giulia Capocchi, in onda sabato 18 gennaio alle 14.00 su Rai1,...

Linea Verde Life 2019/2020 Linea Verde Life 2019/2020
Radio e Tv9 ore fa

Linea Verde Life: la puntata del 18 gennaio

Il racconto di Linea Verde Life farà tappa a Rimini. Sabato 18 gennaio, alle 12.20 su Rai1, Marcello Masi e...

Uno Mattina in famiglia: Monica Setta e Tiberio Timperi Uno Mattina in famiglia: Monica Setta e Tiberio Timperi
Radio e Tv9 ore fa

Uno Mattina in famiglia (18 e 19 gennaio 2020)

Nuovo appuntamento con Uno Mattina in famiglia, in onda su Rai1 nel fine settimana. Uno Mattina in famiglia premiato dai Lifestyle...

Più Lette