Connettiti con noi

Hi-Tech

Caso Huawei: crollo intenzioni di acquisto -64, 8%

Redazione

Pubblicato

il

Caso Huawei: crollo intenzioni di acquisto -64, 8% 7 Caso Huawei: crollo intenzioni di acquisto -64, 8%

In questi giorni il caso Huawei ha attirato l’attenzione di tutto il mondo e anche in Italia ci si è chiesti cosa riservasse il futuro per i possessori di questo smartphone (o per gli interessati ad acquistarne uno).

idealo – portale internazionale di comparazione prezzi leader in Europa – ha deciso di approfondire la tematica per capire quanto il caso Huawei si rifletta anche nel commercio online.

Come prima cosa, secondo i dati rilevati, il mercato degli smartphone in quasi tutt’Europa sta vivendo in  questo periodo un’inflessione negativa: parliamo  infatti di un -38,2% in Italia, un

-15,8% nel Regno Unito, un -10,7% in Spagna e infine un -9,5% in Francia. Gli unici due Paesi dove, invece, la situazione è in controtendenza sono Austria (+1,1%) e Germania (+26,8%).

Ma come si stanno comportando gli e-consumer nei confronti di Huawei? In questi giorni le ricerche sono letteralmente crollate in tutta Europa: Regno Unito (-77,8%), Spagna (-67,1%), Italia (-64,8%), Francia (-55,9%), Austria (-36,1%) ed infine Germania (-13,0%).

In Italia, in particolare, a crollare in questi giorni però non sono stati solo i device Huawei, ma anche prodotti di brand cinesi come Honor (-56,3%), Cubot (-50,0%) e Xiaomi (-26,9%) e Alcatel (-25,0%). Viceversa, i brand cinesi in spinta positiva sono OnePlus  (+91,0%) e OPPO (addirittura il +100,0% di ricerche).

Uno sguardo più ampio sulla diffusione degli smartphone cinesi in Italia

In Italia la percentuale di diffusione degli smartphone cinesi è pari al 35,8% ed è tra le percentuali più alte di tutt’Europa (seconda solo alla Spagna, 44,4%). Segue poi il Regno Unito (29,5%), la Francia (27,9%), l’Austria (23,3%) e la Germania (22,6%).

Verso quali produttori cinesi si orienta – o si è orientato in passato fino ai recenti accadimenti – l’interesse degli e-consumer italiani? Nella top five del 2019 degli smartphone più desiderati vi sono tre produttori cinesi quali Xiaomi (16,9%), Huawei (16,1%), Honor (5,6%). Oltre a questi tre famosi brand, tra le altre case cinesi produttrici di smartphone l’interesse degli e-consumer italiani è stato rivolto verso OnePlus, Alcatel, Lenovo, Meizu, Cubot, ZTE, Oppo, Hisense, Haier, Vivo e Coolpad.

I cinque smartphone cinesi più desiderati su idealo Italia nell’ultimo anno hanno visto al primo posto Xiaomi Redmi Note 5 seguito da Huawei p20, Xiaomi Mi a2 Lite, Xiaomi Redmi 5 plus e ancora Huawei p20 Lite.

L’e-consumer italiano interessato agli smartphone cinesi

Si tratta per la maggior parte dei casi di utenti tra i 35 e i 44 anni (28,0%) e uomini (79,0% vs 21,0% delle donne). Interessante notare come nella stragrande maggioranza dei casi (89,8%) le ricerche vengano effettuate da dispositivi Android: solo il 7,5% delle ricerche di smartphone cinesi vengono infatti cercate da iOS (per quanto riguarda Windows abbiamo una percentuale solo del 1,5%). Passando alle preferenze di navigazione, secondo i dati raccolti dal lunedì al venerdì si hanno l’11,2% di ricerche in più rispetto al fine settimana.

Le tre regioni italiane nelle quali viene rilevato maggior interesse nei confronti di smartphone cinesi sono il Lazio, la Lombardia e l’Emilia-Romagna.

In fondo alla classifica, invece, Umbria, Basilicata e Valle d’Aosta.

Accadimenti come il “caso Huawei” influenzano i consumatori e ribaltano completamente le carte in tavola – ha commentato Fabio Plebani, Country Manager per l’Italia di idealo – su idealo Italia tra gli smartphone più desiderati dell’ultimo anno vi è sempre stato Huawei ma dopo quanto accaduto nei giorni scorsi, le cose sono letteralmente cambiate. Se quindi da un lato vi è un momento di stagnazione nel mercato degli smartphone, dall’altra parte vi sono i brand cinesi che risentono in particolar modo di questa inflessione negativa. Non sappiamo come si evolveranno le cose, ciò che è certo è che da questo momento in poi si delineeranno nuovi equilibri nei quali potranno emergere nuovi player. Oppure, in alternativa, a beneficiarne potrebbero essere proprio i grandi rivali Apple e Samsung, che da tempo stavano subendo l’avanzata cinese. In momenti di incertezza, infatti, gli utenti potrebbero affidarsi ai marchi più conosciuti, soprattutto se le limitazioni verranno estese a tutti i produttori cinesi”.

Advertisement
Advertisement

Iscriviti alla nostra Newsletter

Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Leggi la nostra Privacy Policy.

Ultime News

Essential Phone avrà un successore: ecco Essential Project GEM 10 Essential Phone avrà un successore: ecco Essential Project GEM Essential Phone avrà un successore: ecco Essential Project GEM 11 Essential Phone avrà un successore: ecco Essential Project GEM
Hi-Tech4 ore fa

Essential Phone avrà un successore: ecco Essential Project GEM

Sono passati oltre tre anni dal lancio di Essential Phone, smartphone fortemente voluto da Andy Rubin (co-fondatore del progetto Android),...

Stefano De Martino - Stasera tutto è possibile Stefano De Martino - Stasera tutto è possibile
Radio e Tv1 giorno fa

Stasera tutto è possibile: ospiti del 14 ottobre

Lunedì 14 ottobre 2019 alle 21:20 su Rai2, quinto appuntamento con Stasera tutto è possibile. Il feeling good show è condotto da Stefano De Martino e realizzato in collaborazione con Endemol....

Temptation Island Vip 2019 Temptation Island Vip 2019
Radio e Tv1 giorno fa

Temptation Island Vip 2019: la puntata del 14 ottobre

Lunedì 14 ottobre, in prima serata su Canale 5 Alessia Marcuzzi conclude il viaggio nei sentimenti di questa seconda edizione...

Simone Baldelli Simone Baldelli
Musica2 giorni fa

Tu sai perché il singolo di Simone Baldelli

Tu sai perché, nella versione spagnola “Ahora lo sé”, è il singolo di esordio di Simone Baldelli.  Il brano, in...

Melaverde Melaverde
Radio e Tv2 giorni fa

Melaverde, la puntata del 13 ottobre

Domenica 13 ottobre 2019, alle ore 11.55 su Canale 5, nuovo appuntamento con “Melaverde”, il programma dedicato ad agricoltura, ambiente...

La prova del cuoco - Elisa Isoardi La prova del cuoco - Elisa Isoardi
Radio e Tv2 giorni fa

La prova del cuoco: le anticipazioni della settimana (14-18 ottobre)

Nuova settimana  con Elisa Isoardi e La prova del cuoco dal 14 al 18 ottobre alle 12 su Rai1. La...

Detto Fatto 2019/2020 Detto Fatto 2019/2020
Radio e Tv2 giorni fa

Detto Fatto: le anticipazioni della settimana (14-18 ottobre)

Grande novità dalla prossima settimana per Detto Fatto: da lunedì 14 ottobre il programma condotto da Bianca Guaccero torna in onda alle 14.00, tutti i...

Camila Raznovich Camila Raznovich
Radio e Tv2 giorni fa

Il Borgo dei Borghi: la puntata del 13 ottobre

Si svolge nelle Marche la quarta puntata de Il Borgo dei Borghi, il programma di Rai3 con Camila Raznovich, in...

Zero il folle, il nuovo album di Renato Zero è un successo 12 Zero il folle, il nuovo album di Renato Zero è un successo Zero il folle, il nuovo album di Renato Zero è un successo 13 Zero il folle, il nuovo album di Renato Zero è un successo
Musica3 giorni fa

Zero il folle, il nuovo album di Renato Zero è un successo

Zero il folle, il nuovo disco di inediti di Renato Zero, entra direttamente al primo posto della classifica dei dischi...

Mara Venier - Domenica IN Mara Venier - Domenica IN
Radio e Tv3 giorni fa

Domenica in: gli ospiti del 13 ottobre

Quinta puntata di Domenica In, in onda domenica 13 ottobre condotta da Mara Venier. Domenica in: la puntata del 13...

Più Lette