Connettiti con noi

Hi-Tech

Bambini e programmazione informatica

Avatar

Pubblicato

il

Nonostante la programmazione informatica sia sempre stata vista come un ambito di prerogativa degli adulti specialisti delle tecnologie digitali, negli ultimi anni questa sta diventando un’attività portata avanti da un sempre più vasto numero di appassionati e professionisti di ogni età. Grazie all’interesse di questi ultimi, si è reso sempre più evidente il bisogno di trasformare la programmazione in un mezzo alla portata di tutti, nonché la necessità di cominciare ad insegnare le basi della programmazione informatica anche ai bambini delle scuole elementari.

Non è un caso pertanto se negli ultimi anni tantissime aziende e professionisti stanno lavorando allo sviluppo di app, che consentano anche ai più piccoli di prendere dimestichezza con codici e simili: tra le molte applicazioni a disposizione ve ne sono alcune che, per il fatto di utilizzare innovative interfacce user-friendly, sembrano essere quelle maggiormente adatte a coloro che non possiedono alcuna nozione specifica in merito al processo di programmazione.

Drag and drop, il miglior modo per iniziare

Seguendo una tendenza che ogni giorno sembra aumentare, alcune applicazioni per il coding sono progettate in modo tale da permettere ai ragazzi di scrivere linee di codice, senza che sia necessario imparare a memoria le diverse informazioni che bisogna inserire all’interno del programma. Attraverso una nuova modalità di interazione, applicazioni come ad esempio l’ormai famosissima Scratch utilizzano un sistema di drag and drop per mezzo del quale è possibile scrivere codici sorgente di qualsiasi genere di software base, semplicemente trascinando e rilasciando i vari elementi interattivi di cui si compone la schermata.

Nonostante la grande facilità con la quale è possibile utilizzare l’app, l’utilità di simili applicazioni va ben oltre il mero risvolto pratico, in quanto il bambino oltre che apprendere nuovi meccanismi che in futuro gli consentiranno di creare vere e proprie applicazioni specialistiche, può anche comunicare in diretta con gli altri ragazzini, richiedere il supporto del team, personalizzare il proprio ambiente lavorativo, nonché promuovere l’interazione con gli adulti della famiglia che, troppo spesso, non prendono parte a simili attività proprio per la complessità che solitamente vi è alla base dei software classici. Oggi, utilizzando servizi di pagamento alla portata di tutti ci si può munire in tutta tranquillità di software intelligenti a supporto delle esigenze di programmazione di tutta la famiglia (leggi recensioni della banca online Widiba qui).

Risorse utili per imparare la programmazione intelligente

Attori come Google sanno bene quanto sia importante apprendere le basi della programmazione informatica sin da piccoli e proprio con l’obbiettivo di agevolare soprattutto coloro che desiderano imparare i meccanismi dietro lo sviluppo di prodotti di Machine Learning, Deep Learning e Intelligenza Artificiale, l’azienda Mountain View negli ultimi anni ha dato vita ad una piattaforma appositamente pensata per i bambini.

Entrando nel fantastico mondo di Made with Code, ogni utente trova a sua disposizione diversi strumenti interattivi per mezzo dei quali creare personaggi, storie, scene in movimento e soprattutto apprendere i segreti della programmazione informatica attraverso immagini, video e interazione diretta con gli specialisti e gli altri membri della community.

Qualche consiglio per i genitori

Si sente spesso dire che molti genitori limitano modalità e tempistiche per mezzo delle quali i loro bambini possono usufruire della tecnologia, con l’obbiettivo di indirizzarli verso una vita più naturale e proteggerli così dai pericoli di internet e non a torto, visto che proprio su internet si nascondono alcuni dei maggiori pericoli che oggi spaventano la società.

Seppur però un uso spropositato della tecnologia induce delle profonde trasformazioni psico-fisiche e per questo rende necessario esercitare una qualche forma di supervisione nei confronti dei propri piccoli, d’altro canto però è anche necessario comprendere quali risorse digitali possano costituire una minaccia per la salute dei proprio familiari e quali invece siano realizzate appositamente con l’obbiettivo di dare ai ragazzi gli strumenti adatti ad aumentare l’efficacia dei modi in cui questi scoprono il mondo e di conseguenza si adattano alle sue trasformazioni, poiché in una realtà in cui tutto diventa sempre più virtuale è solo conoscendo le varie risorse di cui si può usufruire, nonché i progetti cui è possibile dar vita per mezzo di queste, che ogni ragazzo ha la capacità di realizzare i suoi sogni e vivere così i risvolti positivi di un progresso scientifico sempre più veloce e dirompente.

Advertisement
Advertisement

Ultime News

Radio e Tv7 ore fa

Elezioni Europee 2019: gli appuntamenti di Mediaset

Domenica 26 e lunedì 27 maggio l’informazione Mediaset dedica speciali, edizioni straordinarie e approfondimenti alle Elezioni Europee 2019. Domenica 26 maggio, dalle ore 22.30 fino alle...

Ligabue - foto Bruno Bellini Ligabue - foto Bruno Bellini
Musica7 ore fa

Polvere di stelle, il nuovo singolo di Ligabue

Polvere di stelle è il nuovo singolo di Ligabue in rotazione radiofonica dal 24 maggio 2019. La hit è estratta...

Linea Verde (Rai1) Linea Verde (Rai1)
Radio e Tv7 ore fa

Linea Verde alla scoperta della Tunisia (26 maggio)

Un viaggio molto speciale, domenica 26 maggio alle 12.20 su Rai1 con Linea Verde. Linea Verde, dove si svolge la...

Fabio Fazio - Che tempo che fa Fabio Fazio - Che tempo che fa
Radio e Tv7 ore fa

Che tempo che fa, la puntata del 26 maggio 2019

Una nuova puntata di Che Tempo che fa di Fabio Fazio andrà in onda domenica 26 maggio dalle 20.35 su...

mara venier mara venier
Radio e Tv7 ore fa

Ultima puntata di Domenica In (26 maggio 2019)

Domenica 26 maggio 2019 alle 14 su Rai1 andrà in onda l’ultima puntata della stagione 2018-2019 di “Domenica In”, condotta...

Il traditore Il traditore
Cinema e Spettacolo23 ore fa

Cannes 2019, la vigilia della Palma D’Oro

Domani, 25 maggio 2019, si concluderà la 72° edizione del Film Festival di Cannes, un anno che resterà sicuramente negli...

Radio e Tv1 giorno fa

Verissimo: l’ultima puntata della stagione (25 maggio)

Sabato 25 maggio 2019, eccezionalmente alle ore 15.00 su Canale 5, Verissimo conclude la sua grande stagione televisiva con una puntata ricca di ospiti ed emozioni. Gli...

Radio e Tv1 giorno fa

Pamela Prati a Verissimo dice la verità su Mark Caltagirone

“Solo in questi giorni ho capito che Mark non esiste”. Questa la confessione sconcertante di Pamela Prati sull’identità del suo futuro sposo...

Radio e Tv1 giorno fa

Si chiude il caso Pamela Prati. Mark Caltagirone non esiste

Mark Caltagirone non esiste. Si chiude il “caso” che in questi mesi ha accompagnato diverse trasmissioni televisive che hanno sollevato...

I finalisti di Amici 18 I finalisti di Amici 18
Radio e Tv1 giorno fa

Amici 18: la finale (25 maggio 2019)

Domani, sabato 25 maggio 2019, imperdibile l’appuntamento con Maria De Filippi e la finalissima della 18esima edizione del talent show...

Più Lette

Copyright © 2011 Lifestyleblog.it | Testata on-line iscritta al Tribunale di Bari al n. 23/2011 | Direttore Responsabile: Bruno Bellini Lifestyleblog.it: news e approfondimenti su Tv, Musica, Auto, Motori, Hi-tech, Cinema, Moda e tanto altro ancora.