Connettiti con noi

Calcio

Serie A, Scommesse e Decreto Dignità

Redazione

Pubblicato

il

Calcio, coppa del Mondo - Foto Pexels

Il divieto di pubblicità sul gioco d’azzardo in Italia non dovrebbe ridurre il numero di giocatori d’azzardo problematici, almeno se i risultati del sondaggio cardine sulla partecipazione al gioco d’azzardo sono indicativi.

Il sondaggio in questione è opera dell’Istituto Superiore della Sanità ed è stato commissionato dall’AAMS, l’autorità italiana di regolamentazione del gioco d’azzardo, nell’ambito dell’attività di gioco d’azzardo della nazione. Il sondaggio ha interrogato più di 12.000 adulti, il che lo rende il più grande studio mai condotto nel Paese.

Il sondaggio ha rilevato che 18,4 milioni di italiani – circa il 36,4% della popolazione – hanno giocato d’azzardo almeno una volta negli ultimi 12 mesi. L’Italia si colloca al quinto posto tra i grandi Paesi europei in termini di partecipazione al gioco d’azzardo, dopo la Spagna (75,7%), il Regno Unito (63%), la Francia (56,2%) e la Germania (39%).

Di questi 18,4 milioni di persone, circa 13 milioni sono considerati giocatori d’azzardo “sociali”, senza problemi derivanti dalla loro attività. Circa 2 milioni sono considerati a “basso rischio” di trasformarsi in giocatori d’azzardo problematici, mentre altri 1,4 milioni sono considerati a “rischio moderato”. I restanti 1,5 milioni sono considerati veri giocatori d’azzardo problematici, anche se solo 13.000 individui hanno avuto un’attività così estrema che hanno cercato aiuto professionale per la loro condizione.

La Crescita delle Scommesse Online in Italia

Non è un segreto per nessuno che gli italiani sono grandi appassionati di scommesse sul calcio. Le cifre lo confermano. L’Italia è il secondo mercato in Europa in termini di entrate derivate dalle scommesse sul gioco più bello del mondo. Solo il mercato delle scommesse nel Regno Unito era più forte, secondo gli ultimi rapporti del Politecnico di Milano, con la Francia al terzo posto e la Spagna al quarto posto.

Nel 2017 sono stati registrati ricavi totali per 9,9 miliardi di euro da tutte le attività di gioco d’azzardo in tutta Italia, un aumento incredibile rispetto ai 7,5 miliardi di euro del 2016 o ai 5,5 miliardi di euro del 2015. Analogamente al modello britannico, i giochi da casinò online rappresentano la maggior parte delle entrate totali, che rappresentano oltre il 40% del totale delle attività di gioco d’azzardo. Tuttavia, le scommesse sportive online in Italia hanno fatto registrare una netta crescita, con il 35% dei ricavi totali e registrando un massiccio aumento del 60% rispetto al 2016. E proliferano le guide online sui nuovi siti di scommesse sportive come https://nuovicasinoitalia.it.

Il Decreto Dignità e la Lotta al Gioco

Anche sulla base di questi dati, il nuovo governo italiano ha approvato una serie di misure legali, apparentemente con l’intenzione di limitare l’ulteriore diffusione del gioco d’azzardo problematico. Nel Decreto Dignità, infatti, è presente un divieto totale a tutte le forme di pubblicità e sponsorizzazione del gioco d’azzardo, online e non. Tale divieto è attualmente oggetto di una serie di ricorsi, tra cui spicca quello presentato ai tribunali dell’Unione europea dall’operatore di casinò mobile LeoVegas.

Ma l’indagine dell’ISS suggerisce che questo divieto probabilmente non riuscirà a raggiungere gli obiettivi dichiarati. Il sondaggio ha rilevato che solo il 19,3% degli italiani che hanno giocato attivamente l’anno scorso si sono dichiarati ispirati a giocare dopo aver visto uno spot di gioco, mentre l’altro 80,7% ha detto che la pubblicità non ha avuto alcun effetto sulla loro disponibilità al gioco d’azzardo.

Impatto del Decreto sulla Serie A

Il divieto contenuto nel decreto avrà un impatto diretto sul calcio, dove più della metà dei club italiani di serie A di alto livello hanno un contratto di sponsorizzazione con una società di scommesse.

“La Lega Serie A sta seguendo con estrema preoccupazione gli sviluppi del Decreto Dignità e l’impatto sul calcio italiano delle norme che vietano la pubblicità delle società di scommesse”, ha detto l’organo di governo in un comunicato.

“Nel sottolineare la netta disparità rispetto ad altri paesi europei e del mondo, dove tali divieti non esistono, e nel mostrare le conseguenze negative di una tale misura, la Lega Serie A sottolinea che nella stagione 2017-18, 12 società di massimo livello hanno avuto un accordo di partnership con società del settore delle scommesse”.

Il rischio è che le società di calcio perdano milioni di euro di sponsorizzazione. Ma le perdite potrebbero estendersi, a causa dell’effetto a catena sui ricavi derivanti dalla vendita dei diritti televisivi, dato che le società televisive non sarebbero in grado di vendere slot pubblicitari a prezzi elevati alle società di gioco d’azzardo durante le partite.

La European Gaming and Betting Association (EGBA), che rappresenta i principali operatori privati europei di scommesse e giochi online, ha dichiarato alla Associated Press che “ogni anno gli operatori di gioco d’azzardo contribuiscono con circa 120 milioni di euro (140 milioni di dollari) a sponsorizzare squadre e leghe sportive in Italia”.

In tutto ciò, il presidente del Genoa Enrico Preziosi ha espresso il timore, condiviso da molti, che le misure contenute nel decreto possano in realtà favorire il gioco e le scommesse sportive illegali. Insomma, il dibattito non accenna a placarsi.

Advertisement
Advertisement

Ultime News

Massimo Di Cataldo Massimo Di Cataldo
Interviste11 ore fa

Intervista a Massimo Di Cataldo

Dal Profondo è il nuovo disco di inediti di Massimo Di Cataldo che arriva a quasi dieci anni di distanza dal precedente. Dieci storie attraverso le...

Laila Coslovo Laila Coslovo
Fashion12 ore fa

Laila Coslovi, moda e internet

Estate e moda, binomio vincente. Con l’arrivo della bella stagione abbiamo affrontato l’argomento con Laila Coslovi titolare di una boutique...

Beppe Convertini e Lisa Marzoli - La Vita in diretta Estate 2019 Beppe Convertini e Lisa Marzoli - La Vita in diretta Estate 2019
Radio e Tv12 ore fa

La Vita in diretta Estate 2019 fa record d’ascolti!

É partita bene, anzi benissimo, l’avventura di Lisa Marzoli e Beppe Convertini alla guida de La Vita in Diretta Estate....

Musica14 ore fa

Tiromancino, soffia il “Vento del sud”. Il nuovo singolo

Arriva l’estate e con essa un nuovo singolo dei Tiromancino: Vento del sud è il titolo della nuova hit. Una...

Viaggi e Turismo14 ore fa

Perché spendere di più per un trolley di qualità

Conviene veramente spendere qualche euro in più per un trolley di qualità? La risposta è decisamente sì, soprattutto per chi...

Live non è la D'Urso Live non è la D'Urso
Radio e Tv1 giorno fa

Live non è la D’Urso: ultima puntata

Stasera, mercoledì 19 giugno 2019,in prima serata su Canale 5, ultimo appuntamento con “LIVE – NON È LA D’URSO”, il programma Videonews...

Food & Beverage1 giorno fa

Grande Impero, la festa del brand del pane

Il pane è casa, famiglia.Il rituale delle mani nella farina che con solo acqua e un pizzico di sale diventa...

Lifestyle1 giorno fa

Maturità 2019: tutte le tracce della prima prova

Dopo la “Notte prima degli esami“, è arrivato oggi il fatidico giorno della prima prova di esame di maturità. Ungaretti...

bikini bikini
Salute1 giorno fa

Come proteggere gli occhi durante l’estate

Salvaguardare la salute dei propri occhi è importante, soprattutto in estate. Infatti, in questa stagione, i raggi solari hanno una...

All together now - Canale 5 All together now - Canale 5
Radio e Tv1 giorno fa

All together now, anticipazioni della finale (20 giugno)

Domani, giovedì 20 giugno, in prima serata su Canale 5, la finalissima di “All Together Now”, lo show musicale, prodotto da Endemol Shine Italye condotto da Michelle Hunziker e J-Ax in...

Più Lette

Copyright © 2011 Lifestyleblog.it | Testata on-line iscritta al Tribunale di Bari al n. 23/2011 | Direttore Responsabile: Bruno Bellini Lifestyleblog.it: news e approfondimenti su Tv, Musica, Auto, Motori, Hi-tech, Cinema, Moda e tanto altro ancora.